All’Atalanta basta una rete di Zapata per aver ragione di una Juventus deludente. I nerazzurri mantengono la scia dell’Inter, mentre per i bianconeri è -7 dal quarto posto.

Vittoria fondamentale in chiave Champions League per l’Atalanta, che compie il blitz in casa della Juventus dopo una partita di sofferenza e cuore e grazie a una difesa solida. In avanti Zapata fa reparto da solo e segna il gol decisivo che spinge i bianconeri a sette punti.

 

Musso 6,5: partita di sicurezza e coraggio, con un balzo da felino salva su un tiro di Rabiot a fil di palo. E’ affidabile e trasmette sicurezza a tutto il reparto difensivo.

Toloi 7: lo stantuffo Rafael è il solito punto di riferimento difensivo, con una gara gagliarda che mostra tutto il suo repertorio. Grande il recupero su Chiesa.

Demiral 7: sicurezza allo stato puro. Cerca il pallone come un animale cattura la sua preda, gli avversari dalla sua parte raramente ci capiscono qualcosa.

Djumsiti 7,5: suo l’assist per il gol di Zapata che decide la partita. Di lotta e di cattiveria su ogni pallone, come i compagni di reparto.

Zappacosta 6,5: spinta intelligente sulla fascia, senza esagerare e limitandosi al necessario. A bassi giri, ma sempre reattivo e pronto ad accendere il turbo (dal 26′ st. Palomino 6: dà manforte alla difesa nei minuti finali).

De Roon 6,5: solita prestazione di sostanza in mezzo, fatta di tanto sacrificio e molta volontà. Una delle sicurezze di questa squadra.

Freuler 6,5: non c’è De Roon senza Freuler, e viceversa. I due metronomi del centrocampo sono intercambiabili e Freuler porta equilibrio.

Maehle 6,5: rispetto alle ultime prestazioni, sembra essere più propositivo e capace di leggere meglio le situazioni della partita in cui difendere e spingere.

Pessina 6,5: perfetto a galleggiare tra le due fasi, duttile e proponso a seminare il panico nella difesa bianconera (dal 14′ st. Pasalic 6: non ci sono gli inserimenti, ma aggiunge sostanza a centrocampo).

Malinovskyi 6,5: prestazione fatta di spunti interessanti e velocità bruciante. Non fortunatissimo, ma l’ispirazione non gli è mancata (dal 42′ st. Koopmeiners sv.).

Zapata 7,5: fa reparto da solo, segna il gol decisivo su assist di Djimsiti ed è il moto perpetuo dell’attacco.

 

Gian Piero Gasperini 7,5: vittoria di misura in casa di una diretta concorrente al quarto posto. Ad oggi i 7 punti di distanza dalla Juventus ci stanno tutti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Kessie, scatta l’ultimatum: decisione entro dicembre | pronto Kamara