I nostri Social

Serie A

Il Milan regola la Fiorentina: a San Siro termina 2-0

Pubblicato

il

Privo di Ibra e Bennacer, Il Milan dimostra di essere diventato una squadra vera battendo con cinismo e senza soffrire una discreta Fiorentina. Gli uomini di Pioli, anche oggi guidati da Bonera, salgono a 23 allungano a +5 sull’Inter prima inseguitrice.

Il primo tempo

Dopo la buona prestazione in Europa League di giovedì, Tonali viene riconfermato in coppia con Kessiè in sostituzione dell’acciaccato Bennacer. Per il resto, Rebic guida l’attacco col terzetto Saelemaekers (al rientro), Calhanoglu e Diaz alle sue spalle. Nella Fiorentina, Prandelli dà le chiavi della manovra a Ribery e punta sulla fisicità di Vlahovic. Il Milan comincia la gara gestendo da subito il pallone e dando l’impressione di voler chiudere subito la gara. E infatti, dopo un paio di pericoli sventati con affanno dalla difesa ospite, il Milan passa al minuto 17. Da azione d’angolo Kessiè spizza il cross e Romagnoli sul secondo palo insacca indisturbato. Goal importante per il capitano che esulta anche un pò polemicamente. Il vantaggio affossa il morale della Fiorentina che a parte un clamoroso palo di Vlahovic (decisiva la deviazione di Donnarumma con la mano) non crea nulla e dopo dieci minuti capitola di nuovo. Saelemaekers (il migliore oggi) viene steso in area da Pezzella al momento del tiro. Per Abisso è rigore che Kessiè trasforma con la consueta freddezza. A cinque minuti dalla fine del primo tempo poi l’arbitro decreta un altro rigore per i rossoneri per un evidente fallo di Caceres su Hernandez. Stavolta però Dragowski ipnotizza l’ex Atalanta che si fa parare il tiro. Si va comunque al riposo con i padroni di casa meritatamente in vantaggio.

Il secondo tempo

Il secondo tempo si apre con l’ingresso dell’ex Bonaventura al posto di uno spento Callejon. La prima occasione è però del Milan con Calhanoglu che colpisce un clamoroso palo dal limite al minuto 52. Da lì in avanti i rossoneri controllano il match senza mai affondare e limitandosi a far girare con tranquillità il pallone. La Fiorentina avrebbe a venti minuti dalla fine l’occasione per accorciare le distanze ma Donnarumma è strepitoso su Ribery in uscita. La girandola di cambi finali serve solo a far tirare il fiato ad alcuni rossoneri in vista della delicata sfida di giovedì in casa col Celtic. Nel finale ancora Donnarumma neutralizza un pericoloso colpo di testa di Pezzella su corner e la partita finisce sostanzialmente qui. Tre punti fondamentali per il Diavolo che può ora mettersi comodo ad osservare lo scontro diretto del San Paolo di questa sera tra Napoli e Roma.

Serie A

Cagliari, Zappa: “Per me è un piacere lavorare con Nicola”

Pubblicato

il

Cagliari, Davide Nicola

Il difensore del Cagliari, al termine della gara con l’U19, ha rilasciato alcune dichiarazioni sui primi giorni di ritiro. Leggi con noi le parole di Zappa.

Il difensore del Cagliari ha rilasciato alcune dichiarazioni al termine dell’amichevole contro l’U19. Il giocatore si è detto molto soddisfatto della gara e dei primi allenamenti fatti sotto la guida di Davide Nicola.

Zappa, Cagliari

Cagliari, le parole di Zappa

Il difensore ex Inter ha voluto sottolineare, al termine della partita contro l’U19, importante lavoro svolto nei primi giorni di ritiro. In particolare Zappa si è soffermato sul nuovo ruolo in cui Nicola lo sta provando, ossia come braccetto di destra.

Di seguito le parole di Zappa:

I primi giorni di ritiro.

“Il caldo in questi giorni si fa sentire. Sto giocando da braccetto di destra, ma avevo già provato questa posizione con Ranieri. Devo migliorare alcune cose ma sono pronto. Questi primi giorni sono impegnativi, tosti, ma abbiamo lavorato bene. L’obiettivo è mettere in pratica prima possibile ciò che ci chiede il mister”.

Su Nicola.
“E’ un piacere lavorare con lui. Tiene tantissimo ai dettagli, da avversario sono sempre state battaglie. Per me è un onore e un piacere averlo qua”.

Sull’amichevole con l’U19.
“Non fischiando i falli durante l’allenamento ci aiuta a mantenere intensità e ritmo alto”.

Sui nuovi arrivati.
“E’ sempre stato un bel gruppo e i nuovi si sono inseriti molto bene, alcuni li conoscevo già e io sto cercando di aiutarli”.

Il nuovo ruolo.
“Il mister me lo chiede, quindi quando ci sarà la possibilità lo farò considerando sempre che sono un difensore”.

La Serie A 2024-2025.
“Noi non dobbiamo guardare la altre squadre, ma solo noi stessi cercando di dare il massimo per portare a casa l’obiettivo”.

Si sente una colonna del gruppo?
“Già lo scorso anno mi chiamavano il capo dei giovani. Quest’anno cercherò di dare una mano, di fare da tramite fra i più vecchi ed i giovani sperando di creare un gruppo sempre più unito”.

L’amichevole con il Como.
“E’ strano perché l’affronteremo alla prima di campionato. Cercheremo di farci trovare pronti”.

Continua a leggere

Serie A

Serie A: diritti Tv, cosa accadrà nella prossima stagione

Pubblicato

il

Serie A

Serie A: quale futuro? Ecco la spartizione tra DAZN e Sky: i due principali broadcaster protagonisti di un campionato che si snoderà tra il venerdì e il lunedì.

Serie A Enilive: anche nelle prossime stagioni si consolida la partnership tra DAZN e la Lega calcistica. Infatti il gigante televisivo trasmetterà tutte le partite del massimo campionato a partire dal 2024 per altri 5 anni.

Le regole del gioco Serie A

DAZN quindi detiene i diritti per tutte le partite fino al 2029: trasmetterà 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva per ogni giornata.

Ma ci sono anche cambiamenti importanti.

Serie A diritti Tv

La prossima stagione di Serie A 2024-25 inizierà il 17 agosto e terminerà il 25 maggio 2025.

Dal 30 agosto in poi la giornata calcistica inizierà già dal venerdì.

Ma Sky non resta a guardare

L’altra grande big non è rimasta con le mani in mano. Anzi, le mani le ha messe al portafoglio, acquistando i diritti in co-esclusiva di 3 partite a giornata, per un totale di 114 match di Serie A a stagione.

Anche la selezione delle partite trasmesse è migliorata, includendo gli appuntamenti serali di match di rilievo: il sabato alle 20.45, la domenica alle 18 e il lunedì alle 20.45.

 

 

Continua a leggere

Serie A

Lazio, Isaksen: “Sarri e Tudor due grandi allenatori. Baroni…”

Pubblicato

il

Lazio

Il calciatore della Lazio Gustav Isaksen ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Radio Radio in cui ha parlato della sua prima stagione in Italia e del rapporto con i tre allenatori che si sono avvicendati in appena un anno.

Di seguito quanto dichiarato dal danese.

Le parole di Isaksen

“È stato un piacere lavorare con entrambi. Ho imparato molto sia da Tudor che da Sarri. Sono due allenatori molto diversi. Sarri è una persona molto intelligente, molto tattica e rigorosa. Ha un’altra mentalità, molta energia. Sono molto diversi, ma è stato un piacere lavorare con entrambi. Ora, con il nuovo mister, mi sento bene. Baroni? È stato un piacere la prima settimana con lui.

C’è energia, c’è voglia, c’è tutto. Penso e sento che abbiamo una squadra felice e con una bella energia. I moduli? Proviamo tutti e vediamo quale va meglio. Se gioco, sono felice e voglio solo aiutare la squadra.”

Continua a leggere

Ultime Notizie

Calciomercato9 ore fa

Pontedera e Pro Vercelli: due colpi per il futuro

Visualizzazioni: 295 Si anima il calciomercato non solo in Serie A. In Lega Pro, Pontedera e Pro Vercelli chiudono due...

Como, Fabregas Como, Fabregas
Calciomercato9 ore fa

Como: ufficiale il colpo in difesa

Visualizzazioni: 246 Attraverso un comunicato ufficiale, il Como conferma di aver rafforzato la difesa in vista della prossima stagione. La...

Cagliari, Davide Nicola Cagliari, Davide Nicola
Serie A9 ore fa

Cagliari, Zappa: “Per me è un piacere lavorare con Nicola”

Visualizzazioni: 257 Il difensore del Cagliari, al termine della gara con l’U19, ha rilasciato alcune dichiarazioni sui primi giorni di...

Camarda Camarda
Notizie9 ore fa

Camarda: “Vestire la maglia azzurra è sempre un grandissimo onore”

Visualizzazioni: 415 L’enfant prodige del Milan si è preso anche la Nazionale. In un’intervista rilasciata a Vivo Azzurro tv, Camarda...

fc25 fc25
Notizie9 ore fa

EA Fc25: annunciato per settembre l’ultimo capitolo

Visualizzazioni: 331 EA Fc25: cerchiare in rosso sul calendario il giorno 27 settembre. Data in cui sarà rilasciata l’ultima versione...

Calciomercato10 ore fa

Colpo Bari: in arrivo Kevin Lasagna

Visualizzazioni: 303 Il Bari ha concluso la trattativa con l’Hellas per il cartellino di Kevin Lasagna. Leggi con noi i...

Juventus, Soulè Juventus, Soulè
Focus10 ore fa

Ecco come giocherà Soulé nel Leicester

Visualizzazioni: 732 Il passaggio di Matias Soulé al Leicester non si è ancora concretizzato, ma vediamo nel frattempo come potrebbe...

Milan, Morata Milan, Morata
Calciomercato10 ore fa

Atletico Madrid: il saluto di Morata ai Colchoneros

Visualizzazioni: 486 Atletico Madrid: Alvaro Morata non è più dei Colchaneros. L’attaccante si è trasferito al Milan per circa 13...

Serie A Serie A
Serie A10 ore fa

Serie A: diritti Tv, cosa accadrà nella prossima stagione

Visualizzazioni: 389 Serie A: quale futuro? Ecco la spartizione tra DAZN e Sky: i due principali broadcaster protagonisti di un...

sergi roberto sergi roberto
Calciomercato11 ore fa

Sergi Roberto, quale futuro? Ci sono Premier, Serie A e Liga

Visualizzazioni: 330 Il veterano del Barcellona Sergi Roberto ha da poco lasciato il club. Il suo futuro però sarà ancora...

Le Squadre

le più cliccate