I nostri Social

Serie A

Genoa, Gilardino: “Servono cuore, testa e gambe. Obiettivo finale? Non porci limiti”

Pubblicato

il

Genoa, Gilardino

Alberto Gilardino, tecnico del Genoa, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della delicata sfida casalinga contro il Frosinone di Di Francesco.

L’allenatore del Genoa, Alberto Gilardino, è intervenuto nella consueta conferenza stampa alla vigilia della gara del Marassi contro il Frosinone di Di Francesco.

La gara tra il Grifone e il club ciociaro è in programma domani, sabato 30 marzo, alle ore 15:00.

Genoa, Gilardino

Genoa, le parole di Gilardino

Come hai ritrovato i Nazionali?

“I ragazzi che si sono fermati a Pegli hanno fatto un lavoro straordinario, sotto il profilo fisico, tecnico e tattico. I nazionali sono arrivati negli ultimi giorni come Malinovskyi, Gudmundsson e Vasquez. Ci saranno da fare delle valutazioni sia su di loro mentre dopo la partita contro la Juventus Vitinha ha avuto un problema fisico”.

Ci aggiorni sulla situazione dell’infermeria?

“Matturro, Martin, Cittadini ed Ekuban non ci saranno. Peccato non averli e confido in chi c’è e in chi è rimasto ma soprattutto chi è rimasto hanno fatto un percorso mentale e fisico. Questo è un aspetto importante”.

Vasquez ha avuto un piccolo problema in Nazionale?

“Con Johan ci siamo sentiti. E’ stato un problemino che non ha causato danni e quindi credo che oggi si allenerà e farò delle valutazioni in queste 24 ore. A livello di voglia e determinazione, è un giocatore che se gli si chiede un sacrificio lui lo fa e dà veramente tutto. Arriva da un viaggio lungo, dal fuso orario. Ci saranno tanti aspetti da valutare come su Gudmundsson e Malinovskyi. Sono valutazioni che mi tengo in queste 24 ore”.

Ci sarà la possibilità di far giocare chi ha giocato meno?

“Ho sempre dato grande fiducia al gruppo. Ci sono stati giocatori che hanno giocato meno rispetto ad altri ma hanno sempre trasmesso, nella settimana, grande senso di appartenenza e voglia di mettermi in difficoltà nelle scelte. Per un allenatore è molto gratificante e quando dovrò fare delle valutazioni ne terrò conto”.

Temi qualcosa del Frosinone?

“E’ una squadra con una filosofia chiara. Per quasi tutto il campionato ha giocato a quattro in difesa ma in altre occasioni ha giocato a cinque. Ci sono calciatori che possono giocare nei tre davanti o nei due in un 3-4-2-1. Hanno esterni di qualità come Lirola, Zortea, Valeri e Marchizza. E’ una squadra costruita bene e come si è visto bene nel girone di andata.

E’ un percorso cambiato nell’ultimo periodo. Noi però dobbiamo pensare, davanti al nostro popolo e nel nostro stadio, di improntare una partita di grandissima attenzione, lucidità e pazienza cercando di sfruttare le occasioni andandocele anche a cercare”.

Si dice che la gara di domani può essere un “match point”. Però può essere un crocevia che, se vinto, porta ad una tranquillità?


“Sono tutte partite importanti in Serie A e sono tutte difficili. Sarà una partita importante, ne siamo tutti a conoscenza. Sappiamo che è un’occasione, un’opportunità in questo campionato ma poi ne mancheranno altre otto. Bisogna avere grandissima lucidità e fare le nostre considerazioni. Pensiamo ad affrontare la gara col massimo livello mentale, di attenzione e di atteggiamento”.

Quanto è bello vedere Retegui, Gudmusson che fanno gol in Nazionale?

“E’ molto bello e gratificante. E’ un grande merito loro e dei ragazzi che sono rimasti qui e che contribuiscono a migliorare il percorso dei ragazzi che vanno in Nazionale. Sono felice che Malinovskyi abbia giocato un buon pezzo di partite, Gudmundsson che ha giocato due gare importanti.

E’ bello vedere Retegui segnare due gol in Nazionale, cosa non è da poco. Deve mantenere questo status mentale per finire nel modo migliore. Anche Vasquez ha giocato molto e Haps è tornato a giocare 90 minuti. Anche domani ci può dare una mano”.

Messias può giocare esterno o più accentrato?

“E’ uno di quei giocatori che possono e devono spostare gli equilibri. Mi aspetto molto da lui, indipendentemente dal ruolo che occuperà. So però che lui, come Gudmundsson che sono giocatori con grandissimo talento, devono fare la differenza”.

A Firenze ti apprezzano molto.

“Sono molto schietto e chiaro. Lo sono con i miei ragazzi e voglio esserlo con voi. E’ da un anno e mezzo che parlo con la società e il ds. C’è un rapporto per quanto riguarda l’aspetto tecnico o della squadra, ci vediamo e parliamo. In questo momento è chiaro che non c’è un appuntamento fisso per parlare del mio contratto.

Io ho dato la mia disponibilità, deve essere ben chiaro a tutti, nel sedersi e parlare. Come ho detto in questo momento, il pensiero mio e dello staff è che dobbiamo finire nel modo migliore perché dobbiamo essere esigenti con noi stessi. Dobbiamo alzare l’asticella sotto il punto di vista mentale e fisico”.

Da Frosinone al Frosinone: come è cambiato il tuo Genoa?

“E’ cambiato tanto da Frosinone al Frosinone in casa. Sono cambiati diversi interpreti, è cambiato il tipo di consapevolezza che abbiamo acquisito e la maturità”.

L’obiettivo di questo finale di stagione?

“Fare meglio e non porci limiti. Principalmente fare meglio di quello che possiamo fare da qui alla fine”.

Non ti hanno mai riconosciuto il merito per la crescita di Retegui.

“Questo è vero (ride ndr). Io e il mio staff non vogliamo prenderci i meriti di nulla e siamo felici se i nostri giocatori migliorano. Come può essere nel suo caso, così come lo sta facendo De Winter. Io penso anche a Vogliacco che quando sono arrivato non giocava in B e ora ha giocato in A. Questo per rendere un po’ chiara l’idea. I ragazzi hanno voglia di mettersi a disposizione e c’è da parte nostra il desiderio quotidiano per migliorarli”.

E’ stata una settimana di fake news per quanto riguarda il prossimo mercato. Sembra essere di nuovo tornati al supermercato?


“Per quanto riguarda l’aspetto delle notizie, siete più bravi di me e conoscete il calcio da tantissimo anni come lo conosco io. E’ normale che, se un giocatore o un allenatore è in scadenza di contratto, ci siano voci e giornali e giornalisti che parlano in modo positivo. E’ normale per il percorso che stiamo facendo. Un aspetto importante è che quando mi siederò con la società sarà per l’aspetto tecnico perchè voglio e vorrò capire quali saranno gli obiettivi da parte della società in uscita e quali saranno in entrata. Questo è chiaro”.

Serie A

Napoli, De Laurentiis infuriato: possibile ritiro di un mese

Pubblicato

il

Napoli, De Laurentiis - Depositphotos

La situazione in casa Napoli è tesissima e il patron azzurro sarebbe pronto a una decisione drastica per dare un segnale alla squadra. Ritiro fino a fine maggio?

Napoli, De Laurentiis vuole il ritiro permanente ma la squadra non ci sta

Non sono bastate 24 ore al Napoli di Calzona per elaborare la sconfitta di Empoli. Il treno Champions è definitivamente sfuggito e il presidente azzurro De Laurentiis vorrebbe prendere una decisione drastica.

Napoli

Questa mattina tutti i membri della prima squadra hanno recepito la volontà del patron di mandare tutti in ritiro fino alla fine della stagione. L’idea sarebbe quella di responsabilizzare tutti sull’importanza di centrare almeno un piazzamento europeo per la prossima stagione. La partita con la Roma è pressoché decisiva dunque non saranno ammessi cali di concentrazione.

A questa proposta però si sarebbero opposti alcuni componenti della rosa e il malcontento sarebbe già molto alto nello spogliatoio. Ulteriori valutazioni verranno fatte a partire da lunedì ma il clima è nervoso e difficilmente si arriverà ad una soluzione condivisa.

Continua a leggere

Serie A

Salernitana-Fiorentina, formazioni ufficiali. Sorpresa Castrovilli, c’è Ikwuemesi

Pubblicato

il

All’Arechi va in scena il match delle 18 Salernitana-Fiorentina. La squadra granata vuole onorare il campionato e mettere in difficoltà la viola. Le formazioni.

Indice

Qui Salernitana

Colantuono in emergenza totale schiera una formazione con diversi inediti. Davanti a Ochoa scelte obbligate con Pierozzi, Pirola e Fazio. In mediana inedita coppia Basic-Legowski con Sambia Bradaric sulle corsie esterne.

Candreva agirà da trequartista insieme a Tchaouna a supporto dell’unico attaccante Ikwuemesi.

Qui Fiorentina

Italiano in emergenza sia in attacco che a centrocampo opta per le soluzioni più quotate. Barak sarà il principale terminale offensivo della squadra mentre Ikoné insieme a Sottil occuperanno le corsie esterne con Castrovilli che agirà sulla trequarti.

Duncan Maxime Lopez compongono la linea mediana mentre davanti a Terracciano ci sarà la coppia Martinez Quarta-Ranieri. A destra torna dal primo minuto Kayode che vince il ballottaggio con Faraoni mentre a sinistra Parisi manda in panchina capitan Biraghi.

Salernitana-Fiorentina, formazioni ufficiali

Salernitana-Fiorentina

Continua a leggere

Serie A

Udinese, contatti con Reja: è lui la prima scelta

Pubblicato

il

Reja, Udinese

Ore di riflessione in casa Udinese dopo la pesante sconfitta di Verona. Cioffi sarà esonerato e la prima scelta di Pozzo sarebbe Edy Reja. La situazione.

Udinese, Reja per la salvezza: contatti in corso

Nonostante manchino solamente 5 partite al termine della stagione, l’avventura di Gabriele Cioffi dovrebbe concludersi anzitempo. Il patron Pozzo non avrebbe digerito la dura sconfitta subita al Bentegodi e intende provare il tutto per tutto.

Esonerare Cioffi per svoltare rapidamente la situazione e reagire il più in fretta possibile per agguantare la salvezza. L’ultima idea, la più concreta, in casa bianconera riguarda un allenatore molto conosciuto in Italia e in Serie A.

udinese

Edy Reja sarebbe stato contattato in mattinata dall’Udinese per capire la disponibilità ad accettare l’incarico. Con lui dovrebbe esserci Gianpiero Pinzi a fare da secondo. Per Reja sarebbe l’ennesimo ritorno su una panchina italiana dopo le avventure in Serie ASerie BSerie C.

Tra le tante quella più significativa resta l’esperienza con il Napoli che ha risollevato dopo il fallimento con due promozioni dirette dalla alla A.

Degne di nota anche le stagioni con VicenzaLazio Cagliari. L’ultima panchina di Reja in carriera però risale alla stagione 2022/2023 quando prese le redini del Gorica (squadra della sua città) ma perse l’incarico dopo sole 7 partite.

Potrebbe essere lui l’uomo prescelto da Pozzo per salvare la stagione.

Continua a leggere

Ultime Notizie

Napoli, De Laurentiis - Depositphotos Napoli, De Laurentiis - Depositphotos
Serie A2 minuti fa

Napoli, De Laurentiis infuriato: possibile ritiro di un mese

Visualizzazioni: 2 La situazione in casa Napoli è tesissima e il patron azzurro sarebbe pronto a una decisione drastica per...

milan milan
Calciomercato23 minuti fa

Calciomercato Milan: Moncada stregato da Dorgu

Visualizzazioni: 274 Il Milan è alla costante ricerca di profili giovani e futuribili sul mercato e sta sondando vari nomi...

Serie A33 minuti fa

Salernitana-Fiorentina, formazioni ufficiali. Sorpresa Castrovilli, c’è Ikwuemesi

Visualizzazioni: 187 All’Arechi va in scena il match delle 18 Salernitana-Fiorentina. La squadra granata vuole onorare il campionato e mettere...

Inter, Inzaghi Inter, Inzaghi
Calciomercato1 ora fa

Inter, rinnovo di Inzaghi: la firma dopo lo Scudetto

Visualizzazioni: 182 In casa Inter è tutto pronto per i festeggiamenti per lo Scudetto, che potrebbe arrivare già nel derby...

Reja, Udinese Reja, Udinese
Serie A1 ora fa

Udinese, contatti con Reja: è lui la prima scelta

Visualizzazioni: 244 Ore di riflessione in casa Udinese dopo la pesante sconfitta di Verona. Cioffi sarà esonerato e la prima...

Amrabat Manchester United Amrabat Manchester United
Calciomercato2 ore fa

Calciomercato Juventus, bianconeri sempre su Amrabat: possibile scambio con i viola

Visualizzazioni: 401 Calciomercato Juventus, la Vecchia Signora continua a seguire il marocchino: possibile scambio con Arthur? Il ritorno di Amrabat...

Stadio del Cagliari Stadio del Cagliari
Serie A2 ore fa

Cagliari: la situazione intorno a Viola

Visualizzazioni: 401 Il Cagliari è in piena corsa salvezza e le ultime ottime prestazioni fanno per ben sperare tifoseria e...

Fogia Audace Cerignola Fogia Audace Cerignola
Media2 ore fa

Foggia-Audace Cerignola, Derby per i PlayOff

Visualizzazioni: 189 Foggia e Audace Cerignola si sfidano per guadagnarsi un posto ai playoff, le due squadre sono separate da...

Inter, inzaghi Inter, inzaghi
Serie A2 ore fa

Inter, Inzaghi: “Scudetto? Se sarà domani tanto meglio, ma non è un’ossessione”

Visualizzazioni: 283 Il tecnico dell’Inter, Simone Inzaghi, ha parlato alla vigilia della stracittadina contro il Milan. I nerazzurri possono vincere...

Juventus Juventus
Serie A2 ore fa

Juventus, Pjanic: “Allegri non ha tutte le colpe. Juventus? Non ho rimpianti”

Visualizzazioni: 23 L’ex calciatore della Juventus Miralem Pjanic ha parlato ai microfoni de Il Corriere Dello Sport in merito alla...

Le Squadre

le più cliccate