I nostri Social

Notizie

Solskjaer shock: “L’acquisto di Ronaldo ha ucciso il nostro stile di gioco”

Pubblicato

il

Ole Gunnar Solskjær ha parlato del suo periodo da allenatore del Manchester United e in particolare dell’arrivo di Ronaldo.

Il 19 Dicembre 2018 Ole Gunnar Solskjær veniva nominato manager ad interim del Manchester United. In sostituzione a José Mourinho, esonerato dopo la sconfitta per tre a uno nel derby con il Manchester City.

A fine stagione venne poi confermato come capo-allenatore, dando inizio a un percorso durato 168 partite e terminato il 20 Novembre 2021 in seguito alla sconfitta per quattro a uno sul campo del Watford di Claudio Ranieri.

Cosa ha detto Solskjær su CR7?

Pur non avendo vinto nulla nel suo triennio sulla panchina dei Red Devils, una cosa che lo accomuna alla stragrande maggioranza degli allenatori che si sono succeduti nel post-Ferguson, è opinione diffusa fra i tifosi del Manchester United che Solskjær abbia fatto molto bene alla guida del club.

L’allenatore norvegese ha infatti ottenuto un secondo e un terzo posto, oltre a una finale di Europa League persa soltanto ai calci di rigore. Quantomeno nei primi due anni e mezzo sotto la sua egida, in quanto la terza stagione è stata semplicemente disastrosa. Ed è paradossale che il suo unico fallimento sia arrivato in concomitanza con la squadra più forte fra quelle da lui allenate.

La natura di quel flop, secondo molti, va ricercata nell’acquisto di Cristiano Ronaldo. L’ingombrante figura del fuoriclasse portoghese ha esacerbato una spogliatoio storicamente complicato e che Solskjær, sino a quel momento, aveva faticosamente gestito.

Tuttavia, il suo arrivo dalla Juventus ha fatto deflagrare la squadra sia dal punto di vista ambientale che tecnico-tattico. Non è soltanto una mia opinione, in quanto persino lo stesso Solskjær è di questo avviso.

Senza più una panchina da allora, l’ex-attaccante è stato intercettato da Gary Neville e ha concesso una lunga intervista a Stick to Football: programma televisivo, di proprietà di Sky Bet, in cui ha fatto da co-conduttore.

❝Il Ronaldo-bis non ha funzionato. E’ stato un fallimento per me, per il club e per lo stesso Cristiano. Tuttavia, col senno del poi lo ricomprerei. In quel momento lì sarebbe stato impossibile non acquistarlo. Prima del suo arrivo eravamo la squadra che pressava più in alto di tutta la Premier League. Per fare spazio a Cristiano abbiamo dovuto vendere Daniel James e tutt’ora credo che fosse la scelta giusta, ma erano giocatori diversi.

Con Cristiano in campo abbiamo dovuto modificare il nostro approccio in fase di non possesso e la cosa non ha pagato. Con lui in campo non potevamo più pressare allo stesso modo e giocare come giocavamo prima. Abbiamo dovuto cambiare il nostro di stile di gioco per adattarlo a lui e la cosa non ha funzionato: è stato disfunzionale per il sistema.❞

Solskjær

Notizie

Ultim’ora Milan, accordo trovato con Lopetegui: manca l’ok di Ibrahimovic

Pubblicato

il

Ultim’ora Milan, clamoroso quello che sta accadendo. Trovano assolutamente conferma le parole di Dagospia in merito ad un accordo con il tecnico spagnolo. 

Il Milan ha avuto da poco altri contatti con Julen Lopetegui. Il tecnico spagnolo ha dato l’ok a trasferirsi a Milano per assumere la panchina del club di Via Aldo Rossi.

Al momento manca l’ok di Ibrahimovic il quale starebbe spingendo per Antonio Conte, allenatore non gradito all’altra parte della dirigenza. Una vera e propria spaccatura.

Non ci resta che aspettare, ma l’accordo con lo spagnolo è reale. Ci sarebbe già anche parlato di cifre.

Continua a leggere

Notizie

Milan, il treno Conte passa una volta: follia perderlo adesso

Pubblicato

il

Milan, come essere a una stazione, vedere fermarsi il treno Antonio Conte e non fermarsi. Follia o ragione?

Il Milan potrebbe pentirsi amaramente di non salire sul treno Antonio Conte. Perché tirato così a lucido, ruspante e pronto a macinare chilometri non lo si vede molte volte. Ora, bando alle metafore, la situazione che si presenta ora in casa Milan è probabilmente la migliore per compiere quel doveroso upgrade sulla panchina.

Eh…ma Conte vuole allenare campioni. Bugia, o meglio, non esatto. Ricordiamo tutti da quali giocatori era composta la sua Juventus, oppure chi erano i protagonisti con la sua Nazionale. Ma poi, i giocatori del Milan sono da buttare via? Siamo certi che a Conte non piacerebbe allenare gente come Maignan, Tomori, Theo Hernandez, Loftus-Cheek Pulisic, Leao…non proprio gli ultimi arrivati.

Lui vuole il Milan, ma ribadisco con fermezza che è il Milan ad avere bisogno di lui. Per fare lo step successivo, quello di acquistare 3-4 giocatori di livello ed affidarsi a colui che sa perfettamente costruire un ciclo vincente. Senza lasciare le macerie, come si dice erroneamente. Chiedete ad Allegri o a Simone Inzaghi se hanno trovato resti di giocatori, o una solida base di partenza per fare bene. Probabilmente vi risponderanno la seconda.

Milan

Conte è pronto per il Milan ed il Milan è pronto per Conte. Anche a livello economico. La presenza stabile in Champions ed una situazione solida di bilancio può ora permettere di spendere una cifra importante alla voce allenatore. Se non ora quando?

Che senso avrebbe disperdere energie e soldi per allenatori mediocri, alla Pioli per intenderci, quali Lopetegui Fonseca Gallardo? Gente che non sa minimamente quali difficoltà vi possano essere nel nostro campionato? Non sarebbe di certo un passo avanti, forse uno indietro. E non era stato lo stesso Cardinale ad avere detto che ci vuole un’evoluzione? Non era stato lo stesso Cardinale a definire Ibrahimovic la sua estensione in Italia?

E Ibra vuole Conte. Ma quindi perché non prenderglielo? Chi finge di comandare ed in realtà viene comandato da altri? A quale gioco si sta giocando? Sono tutte voci per distogliere l’attenzione sul vero obiettivo che è Conte? Vorrei crederlo, ma in cuor mio sto aspettando la sorpresa. E temo non piacerà a me ed ai tifosi rossoneri.

Continua a leggere

Notizie

Milan, il futuro di Abate in Serie A: il club interessato

Pubblicato

il

Milan, la mano di Abate sulla buona stagione della sua Primavera è palpabile, tanto che un club di Serie A si starebbe muovendo per averlo.

È un Ignazio Abate al settimo cielo per la qualificazione alla finale contro l’Olympiacos, gara che si giocherà lunedì alle 18.

Da lì in avanti le cose potrebbero muoversi molto in fretta con l’ex centrocampista rossonero pronto per il grande salto, quello di allenare un club di Serie A.

I buoni rapporti con Adriano Galliani potrebbero quindi permettere ad Abate si sedersi sulla panchina del Monza la prossima stagione. Qualche contatto c’è stato, ci aspettiamo novità a stretto giro a partire dalla prossima settimana.

Continua a leggere

Ultime Notizie

Iervolino Iervolino
Calciomercato2 minuti fa

Salernitana, vendere per ripartire

Visualizzazioni: 11 La Salernitana oramai ad un passo dalla Serie B s’interroga sul proprio futuro. Come riporta la Gazzetta dello...

Calciomercato32 minuti fa

Calciomercato Milan: l’obiettivo per la mediana gioca in Premier

Visualizzazioni: 364 Al netto delle parole che Furlani ha rilasciato solo qualche giorno fa, il Milan nel prossimo mercato punterà...

Udinese Udinese
Serie A1 ora fa

Hellas Verona-Udinese, le formazioni ufficiali

Visualizzazioni: 165 Hellas Verona-Udinese è il Saturday Night della 33esima giornata di Serie A e uno spareggio importantissimo in ottica...

Serie B1 ora fa

Serie B, il Venezia rimonta e tiene il passo del Como | Pari nel derby ligure

Visualizzazioni: 191 Serie B, alle 16.15 si sono giocate le restanti partite del 34esimo turno. Paura Venezia, la vittoria che...

Champions League1 ora fa

Guardiola: “La Champions l’abbiamo vinta grazie a Lukaku”

Visualizzazioni: 276 Tornato a parlare di Champions League dopo l’eliminazione contro il Real Madrid di Ancelotti, nonostante un’ottima prestazione, leggiamo...

Calcio Femminile2 ore fa

Roma Femminile, Betty Bavagnoli rinnova

Visualizzazioni: 236 Betty Bavagnoli rinnova il contratto con la Roma femminile fino al 30 giugno 2027. A partire dal 2021-22...

Lazio, Guendouzi Lazio, Guendouzi
Serie A2 ore fa

Lazio, intreccio Guendouzi-Kamada: cosa sta succedendo

Visualizzazioni: 199 Sarà un’estate di porte girevoli in casa Lazio. Non solo gli addi annunciati di Felipe Anderson e Luis...

Roma Femminile Roma Femminile
Calcio Femminile2 ore fa

Serie A Femminile: Fiorentina-Roma termina in pareggio

Visualizzazioni: 309 Finisce a reti inviolate la sfida tra le viola e le giallorosse. La Roma rimanda così la festa...

Roma, Lukaku Roma, Lukaku
Serie A3 ore fa

Roma-Bologna: le ultime su Lukaku

Visualizzazioni: 323 Stamattina la Roma si è allenata per preparare la gara contro il Bologna. De Rossi dovrà valutare le...

palladino monza palladino monza
Serie A3 ore fa

Monza, Palladino: “Sono stato fortunato a far parte del Monza, cerchiamo sempre nuovi stimoli. Su Zerbin…”

Visualizzazioni: 243 Raffaele Palladino ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Monza-Atalanta. L’allenatore si è soffermato su futuro e...

Le Squadre

le più cliccate