Home » Notizie » Milan Primavera, Terni ad interim: i nomi in ballo per il futuro
Notizie

Milan Primavera, Terni ad interim: i nomi in ballo per il futuro

Milan Primavera, dopo l’esonero di Federico Giunti, squadra primavera affidata a Christian Terni, fino al termine della stagione. Una decisione dolorosa, ma necessaria. La dirigenza lavora su una rosa di nomi per la guida tecnica della stagione 2022/23. Andiamo a vedere tutti i retroscena delle ultime convulse ore che hanno portato all’addio

Da sempre la squadra primavera è un serbatoio importante per le società di calcio. Spesso i talenti cresciuti in casa, hanno fatto la storia. Alcuni nomi di giocatori usciti dal vivaio e che hanno segnato epoche: Maldini, Costacurta, i fratelli Baresi, Totti, Mazzola padre e figlio, Evani. In particolare, la primavera rossonera ha sempre sfornato giocatori, che dopo la trafila classica nel settore giovanile, si sono affermati altrove. Come ad esempio i vari Darmian, Borriello, Matri, Cristante, Locatelli, Verdi, De Sciglio, Petagna, Bellanova, Cutrone, Oddo e il compianto Astori.

L’esonero

Per questo motivo, i risultati negativi e la crescita lenta della maggior parte della rosa, hanno portato il responsabile del Settore Giovanile, Angelo Carbone, ad esonerare Federico Giunti, che era alla guida della under 19 dal 2018. Con l’avallo della dirigenza, seppure a malincuore. L’ex calciatore rossonero, vincitore dello scudetto targato Zaccheroni, è molto stimato nei pianti alti di Casa Milan. Con una telefonata, Maldini, Massara e Moncada hanno cercato di rincuorare l’ormai ex allenatore.

Dopo un inizio difficile e una buona ripresa nel blocco centrale del campionato, il Milan Primavera è tornato in un periodo di crisi: cinque sconfitte e una sola vittoria nelle ultime sei partite. Tre punti raccolti su quindici disponibili: i rossoneri sono ora quattordicesimi, a 39 punti. Soltanto due le lunghezze che li separano dalla zona playout (quindicesimo e sedicesimo posto): Empoli, a 37, e Genoa, a 36, sono in agguato. Le prossime tre partite, le ultime della stagione, saranno fondamentali: il Milan sfiderà, infatti, sia i toscani sia i liguri, oltre che l’Inter nel Derby della Madonnina.

Il profilo del “traghettatore” Christian Terni, uno slot per la riconferma ?

Fino alla fine della stagione, sarà Christian Terni a guidare la squadra primavera, da quasi tre stagioni siede sulla panchina dell’Under 18. Accordo già raggiunto, mentre in Under 18 il nuovo allenatore sarà Simone Baldo. Incastri e soluzioni interne, per il momento. La società per la stagione sportiva 2022/23 valuta altri profili. Tuttavia, il neo allenatore avrà modo di giocarsi le sue carte: se dovesse fare bene, risollevando i giovani rossoneri dalla difficile situazione in cui si trovano, potrebbe anche essere confermato.

Per chi non conoscesse Christian Terni, è nato a Cernusco sul Naviglio (classe 1972), ha alle spalle una lunga carriera da difensore fra serie B e C. Ha indossato le maglie di società storiche come Como, Varese, Ternana, Monza e Salernitana.  Dalla stagione 2018/2019 siede sulla panchina degli Under 17 del Milan, confermato la stagione successiva alla guida degli Under 18 rossoneri. Dalla quale si è appena staccato, per risollevare le sorti della primavera.

Milan, tutti i nomi sul tavolo per il futuro, da Abate fino a Simone

Maldini ha demandato al responsabile del Settore Giovanile, Angelo Carbone, la scelta del prossimo allenatore. Sul tavolo dell’ex mediano le schede di alcuni profili, dalle quali uscirà il nome dell’allenatore che avrà il compito di rilanciare la squadra di punta delle giovanili. Il favorito è Ignazio Abate: l’ex terzino del Milan (306 presenze in rossonero fra campionato e coppe) è già in società, in veste di allenatore dell’Under 16, e potrebbe essere lanciato, scalando le gerarchie.

In corsa anche Marco Simone, un altro ex dal nome importante. Dopo una carriera da allenatore giramondo (Monaco, Losanna, Tours, Laval, Club Africain, Chateauroux), potrebbe tornare a casa. Qualche chiacchierata per un suo ritorno, era già avvenuta negli anni passati e non è escluso che il filo si possa riannodare.

In seno alla dirigenza, sono segnati due nomi che farebbero saltare il banco: Paolo Nicolato (attuale allenatore nazionale Under 21) e Alberto De Rossi (allenatore primavera Roma). Ma anche il nome di Andrea Stramaccioni (allena in Qatar) riscuote consensi. Infine, suggestione Federico Coppitelli: l’allenatore della primavera del Torino viene seguito con attenzione.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Ultim’ora Milan, arrembaggio Manchester City: offerta per Leao

 

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Notizie