Home » Notizie » Milan: clamoroso Godin e Sensi
Notizie

Milan: clamoroso Godin e Sensi

Le buone notizie che finalmente in questi giorni stanno arrivando dall’infermeria, ossia i quasi certi recuperi di Calabria e Calhanoglu, non lasciano ancora certamente tranquilli società ed allenatore i quali vogliono apportare rinforzi di qualità per permettere al Milan di schierare una formazione competitiva che sappia far fronte alle 3 competizioni a cui partecipa, campionato, Europa League e Coppa Italia. Oltre all’enorme problema infortuni che sta minando la squadra da inizio stagione, la sensazione è che la coperta sia troppo corta e che i giocatori presenti in rosa non siano sufficienti per garantire efficenza sui tre fronti.

Idea Godin

Un nome nuovo in queste ore circola intorno all’ambiente rossonero, quello di Diego Godin, centrale dell’Atletico Madrid con contratto in scadenza a giugno 2019. Sul forte difenzore ci sono gli occhi puntati di mezza Europa, ma Leonardo comunque ci vuole provare e si sarebbe già mosso per chiedere informazioni e tentare di lanciare un’offerta. Godin è approdato all’Atletico nel 2010 e da allora è sempre stato un pilastro inamovibile della difesa insieme a Gimenez e Miranda.

LEGGI ANCHE:  Inter: Champions più vicina

Con l’eventuale arrivo dello spagnolo il Milan si assicurerebbe un giocatore serio, di grande esperienza internazionale capace di formare con Romagnoli un reparto difensivo centrale di prim’ordine, robusto e con grandi doti tecniche. Il suo ipotetico arrivo non sarebbe però previsto per gennaio, ma per l’estate a costo zero, condizione ovviamente fondamentale per non sforare i paletti del fair play finanziario di cui si avrà sentenza presumibilmente agli inizi di dicembre a seguito dell’incontro a Nyon tra Uefa e società del 20 novembre. A seguito della sentenza avremo le idee più chiare sui possibili margini di manovra e sulle disponibilità economiche di Leonardo & Co.

Per gennaio invece continuano i contatti per un pupillo di Leonardo, uno dei maggiori talenti brasiliani – Rodrigo Caio – che potrebbe arrivare in prestito con diritto di riscatto a 10 milioni di euro. Ovviamente anche sul giovane difensore ci sono gli occhi puntati addosso di mezzo mondo, ma grazie all’amicizia che lega Leonardo al club paulista possiamo affermare che il Milan sia in vantaggio rispetto agli altri.

Derby per Sensi

Il giovane centrocampista classe 1995 ha iniziato la stagione nel migliore dei modi con prestazioni maiuscole accompagnate anche da una maturità ed una professionalità encomiabili. Sensi è entrato ormai stabilmente anche nel giro della Nazionale del c.t. Roberto Mancini ed intorno al suo nome comprensibilmente si stanno muovendo i principali club italiani. Stando però alle ultime notizie ci sarebbe in corso un vero e proprio derby fuori dal campo tra Milan ed Inter per accaparrarselo. La squadra rossonera, alla luce delle evidenti difficoltà di organico, spinge per arrivare al giocatore già in questi giorni per poterlo avere disponibile a gennaio, ma bisognerà fare i conti con la sentenza della Uefa e soprattutto con il Sassuolo la cui intenzione è quella di non privarsi del giovane talento a stagione in corso. Ovviamente in questo caso, la volontà del giocatore sarà determinante.

LEGGI ANCHE:  Atalanta, il nuovo impianto si chiamerà 'Gewiss Stadium'

Insidia Sampdoria

Sembrano trovare conferma clamorose indiscrezioni in merito ad un blitz della Sampdoria per Ibrahimovic. Lo svedese più volte accostato al Milan è trattato in queste ultime settimane da Leonardo, ma le eventuali probabili sanzioni dell’ Uefa potrebbero rischiare di mandare in fumo l’intera operazione ed ecco che Ferrero non è stato a guardare ed ha provato a sondare il terreno per portare a Genova – sponda Samp – l’attaccante svedese. Ricordiamo le cifre: 2 milioni di euro per sei mesi.

Chi conosce Ibrahimovic scommette su una sua netta preferenza del club rossonero perchè ci ha giocato da protagonista ed ha ottimi ricordi, per l’amicizia che lo lega al tecnico Rino Gattuso e soprattutto per un discorso motivazionale. Il Milan combatte per entrare nella zona Champion, quel quarto posto che permetterebbe il prossimo anno di disputare la prestigiosa competizione, cosa al momento preclusa alla Sampdoria se andiamo ad analizzare la sua attuale posizione in classifica. Che l’attaccante svedese, nonostante i suoi 37 anni, piaccia ancora a molti club non lo mettiamo di certo in dubbio, ma possiamo altresì tranquillamente affermare che se tornerà in Italia lo farà a Milano, al momento non trovo credibile altre soluzioni che vedo più che altro come voci incontrollate di mercato con poco fondamento.

LEGGI ANCHE:  ASK Fassone, il delirio dell AD del Milan

 

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Notizie