Home » Notizie » Juve: andare via dall’Italia per giocare in un campionato straniero? Ecco i passaggi per attuarlo
Notizie

Juve: andare via dall’Italia per giocare in un campionato straniero? Ecco i passaggi per attuarlo

Dopo l’ennesima porcata di una sentenza inesistente a livello sportivo (non esiste una norma scritta sulle plusvalenze), non si può stare ancora a guardare in maniera passiva. I tifosi possono disdire ogni tipo di abbonamento in corso, ma anche la proprietà dovrebbe prendere una dura e forte posizione. Pensare di lottare con i vari ricorsi, sarebbe sbagliato come è accaduto nel 2006. Non porterebbe a nulla. Sentenza già segnata (mancano ancora i processi sugli stipendi e sull’inchiesta Prisma che dovranno essere giudicati). La soluzione? Ritirare la squadra in questo campionato e iscriversi ad un campionato straniero in maniera definitiva. Come attuare tutto ciò? Basterà cancellarsi definitivamente dal campionato italiano sciogliendo la società, (i titoli rimarrebbero all’albo italiano ma ovviamente non saranno aggiornati dal 2023 in poi), acquisendo una nuova S.P.A. con lo stesso nome e partecipando al suddetto campionato estero. Tutto questo potrebbe essere possibile partendo ovviamente dalla cadetteria inferiore dalla B o dalla serie C in accordo con la federazione, con il nome Juventus (acquisendo a tutti gli effetti la nazionalità francese se volessimo prendere come esempio la Francia). Ma anche in qualsiasi altro paese si potrebbe attuare tutto ciò, se la federazione accettasse di far entrare definitivamente la squadra nel proprio campionato. La Juve giocherebbe ugualmente gli incontri in casa a Torino e le trasferte nel proprio campionato straniero accogliente. Tutto questo potrebbe essere possibile soltanto se la federazione di uno Stato straniero acquisisse a tutti gli effetti la società ritenendola francese in maniera definitiva(se parliamo della Francia), inserendo all’albo tutti i titoli che potrebbe vincere dal 2023 in poi, ricominciando da zero. Insomma una Juventus divisa da due momenti storici: quella italiana con i suoi titoli e quella francese o altra nazione con i nuovi titoli futuri. Difficile da attuare perchè ci sarebbero dei passaggi burocratici un pò complessi, ma non sarebbe impossibile, dato il forte guadagno che potrebbe arrivare alla nuova federazione straniera accogliendo il nome Juventus. La Uefa come si comporterebbe? Se la Juventus fosse riconosciuta a tutti gli effetti squadra francese o di un altro territorio straniero, non potrebbe fare nulla. Accetterebbe tale situazione perchè sarebbe una società nuova a tutti gli effetti con una nuova iscrizione come S.P.A. Del resto ci sono casi come il Cardiff e il Swensea che essendo squadre gallesi giocano nel campionato inglese con il loro campionato attivo da anni. C’è poi il caso della Campionese, squadra di Campione d’Italia della provincia di Como in Svizzera: la squadra, formalmente di un comune italiano, partecipa ai campionati elvetici.

LEGGI ANCHE:  Fiorentina, al via le trattative per i rinnovi

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Notizie