Home » Notizie » Il punto sulla Premier League: promossi e bocciati del campionato più bello del mondo
Notizie

Il punto sulla Premier League: promossi e bocciati del campionato più bello del mondo

Premier League – Da oltre trent’anni il Manchester City vive un’ascesa inarrestabile: solo per ricordare gli ultimi trofei, il team di Pep Guardiola ha conquistato il tetto del mondo il 22 dicembre 2023 trionfando nel Mondiale per Club, dopo aver vinto la Supercoppa Europea ai rigori contro gli spagnoli del Siviglia. Il club è diventato una forza dominante nel calcio inglese e internazionale. 

In Premier, nel momento in cui scriviamo il Liverpool è avanti, ma bisogna ricordare che la squadra di Guardiola è stata falcidiata da infortuni quest’anno in alcuni tra i suoi uomini più importanti (il capocannoniere Haaland, il rientrante De Bruyne e Doku). Certo Julian Alvarez e Foden sono sostituti di livello, ma non sono una  macchina da gol come il norvegese. Secondo le dichiarazioni di Pep Guardiola a Sportitalia.com il giovane, ex Borussia Dortmund, che ha stracciato tutti i record negli ultimi anni, dovrebbe rientrare entro febbraio. Erling Haaland è diventato rapidamente uno dei talenti emergenti nel mondo del calcio. 

Il giovane attaccante norvegese, noto per la sua potenza fisica, velocità e prolificità nel segnare gol, ha dimostrato il suo valore dapprima nel campionato tedesco. La sua combinazione di abilità tecniche e istinto per il gol si integra perfettamente nello stile di gioco basato sul possesso palla del City.

LEGGI ANCHE:  Neymar: ennesima bocciatura per il brasiliano

Nelle ultime 5 partite il City ha comunque messo a segno 17 gol e l’ultima sconfitta risale al 6 dicembre con il sorprendente Aston Villa di Unai Emery, oggi in piena lotta per un posto in Champions League. Il match vinto al cardiopalma contro il Newcastle non ha fatto altro che aumentare la fiducia e la consapevolezza della squadra, se ancora ce ne fosse stato bisogno.

Anche i bookmakers e le migliori app per scommesse sportive danno favoriti i Citizens per il 2024 sia per la vittoria in Premier League (sarebbe la decima)  che in Champions League. Dopo il triplete dello scorso anno, Pep Guardiola è stato premiato dalla FIFA come miglior allenatore del 2023, battendo la concorrenza degli Italiani Luciano Spalletti (che è riuscito nell’ impresa di riportare la vittoria dello scudetto a Napoli dopo 33 anni) e Simone Inzaghi (l’altro finalista di Champions con l’Inter). 

I rivali del Liverpool non perdono da 10 giornate 

Il Liverpool, formidabile avversario dei Citizens, sulla carta ha un calendario più impegnativo: vedremo se gli uomini di Klopp saranno capaci di mantenere il loro vantaggio e il loro impressionante ruolino di marcia che non li vede perdere da 10 giornate. La vera sorpresa della Premier può davvero essere l’Aston Villa, che a metà campionato è ancora lì con il terzo  miglior attacco e la quarta miglior difesa. L’Arsenal ha subito un calo abbastanza drastico, perdendo tanti punti negli scontri al vertice, con le sconfitte con Aston Villa e West Ham e il pareggio contro il Liverpool. Di rilievo la vittoria a novembre contro il Newcastle con i gol di Bukayo Saka e Gabriel Martinelli. A pari punti il Tottenham trainato dai gol di Son al quale si è appena aggiunto un rinforzo del nuovo acquisto proveniente dalla serie A, Dragusin. In questa stagione gli “Spurs” hanno vinto due delle cinque “stracittadine” nel girone di andata, contro Fulham e Crystal Palace e si apprestano a sfidare i campioni in carica del City. Il Chelsea dal canto suo è nono per ora, a ben nove punti dal quarto posto, con una differenza reti di +4, a pari punti con il Brighton di De Zerbi (che ha mostrato sprazzi di grande calcio), un punto dall’altra squadra di Manchester, lo United di Hojlund e Fernandes. 

LEGGI ANCHE:  Premier League, it's Boxing Day time: le probabili formazioni delle gare odierne

La lotta per la retrocessione: le neopromosse non decollano 

In zona retrocessione, la penalizzazione di 10 punti inflitta all’Everton ha portato i Toffies a dover lottare duramente per la salvezza, ma il club di Liverpool è riuscito a recuperare i punti e mantenersi fuori dalla zona calda. Gli ultimi posti sono occupati dal Luton Town, dal Burnley e dallo Sheffield United e il rendimento discontinuo delle tre neopromosse ha permesso a squadre come Fulham, Nottingham Forrest e Brentford di avere un buon vantaggio sulla zona retrocessione.

premier league

Prizren,Kosovo – november 19,2016: premier league teams liverpool,manchester city,chelsea,manchester united and arsenal

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address
Francesco Tripodi
Fondatore e Direttore Editoriale della testata giornalistica Calciostyle.it. Nato a Roma, classe 1981.

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Notizie