Home » Media » Capello: “Oggi non esistono più i difensori forti”
Media

Capello: “Oggi non esistono più i difensori forti”

In un’intervista del Corriere dello Sport l’ex allenatore della Roma Capello ha parlato dello stato dell’arte del calcio italiano.

Capello: “Oggi non esistono più i difensori forti”

Sono parole dure quelle di Fabio Capello su difensori e portieri.
“Oggi non esistono più i difensori forti e i portieri fanno bei regali, vedi uno dei tre gol di Benzema. Gli avversari non vanno aiutati a batterti e gente come Carlo (Ancelotti), Simeone e Emery lo sa bene.

Guarda un po’ come sono finite le tre partite delle spagnole. Quelli che dicono “noi siamo noi e ce la giochiamo alla pari con i più forti” mi fanno ridere. Giocano alla pari per retrocedere”.

Sugli arbitri

Secondo Capello sono troppo solleciti a fermare il gioco e penalizzano i giocatori, che non imparano mai a tenere alto il ritmo. Il livello generale di gioco è più mediocre di quanto dovrebbe essere.

“Sono tutta un’interruzione. Fermano il gioco ad ogni secondo, i contrasti per loro sono sempre punibili e puniti e così le nostre squadre non imparano a tenere alto il ritmo. Siamo rimasti indietro, in tutti i sensi, il problema principale però è che quelli bravi non vengono più in Italia, così manca il confronto con i migliori.

Io non imparo nulla se quello che dovrebbe aiutarmi a crescere è del mio stesso livello, ha le mie stesse conoscenze, esperienze identiche”.

Capello su Vhalovic

Fra i calciatori promettenti l’ex allenatore della Roma cita Dusan Vlahovic, attaccante della Juventus.
Vlahovic mi piace molto, ha velocità, struttura, voglia di fare e di migliorare, la testa è a posto, si muove da attaccante da area, ma sa anche lavorare per la squadra. Max ha ragione quando dice che deve imparare a giocare in un top club. E quindi, oltre che per la squadra, con la squadra, governando tensioni e pressioni, le tante fasi della partita”

Quale squadra vincerà lo scudetto?

Il pronostico di Capello è che a vincere lo scudetto sarà il Napoli.
“È la mia favorita, lo dissi in tempi non sospetti e lo ripeto ora che è in corsa (…) Ha l’allenatore giusto, Spalletti possiede l’esperienza e la convinzione che servono. Il punto di forza è la difesa, concede poco”.

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Media