Home » Le interviste » ESCLUSIVA – Mandorlini: “Scudetto Napoli ora o mai più. Juve? Allegri dovrebbe dare di più. Zaniolo al Milan…”
Le interviste

ESCLUSIVA – Mandorlini: “Scudetto Napoli ora o mai più. Juve? Allegri dovrebbe dare di più. Zaniolo al Milan…”

L’ex calciatore ed allenatore Andrea Mandorlini ha parlato in esclusiva ai microfoni di Calcio Style, esplicitando il suo punto di vista sui nuovi equilibri creatisi in Serie A, e sui possibili ultimi colpi di mercato.

Face to face con Mandorlini

Andrea Mandorlini

Signor Mandorlini cosa pensa del momento dell’Inter?

“Il momento dell’Inter è un momento particolare perché, pur avendo vinto la Supercoppa, ha dimostrato di soffrire la distanza dalle prime in classifica.

Penso che sia molto difficile che possa raggiungere il Napoli, troppi punti di distanza. Non vedo squadre che possano impensierire i ragazzi di Spalletti.

Vede meglio la coppia Dzeko-Lautaro oppure il ritorno di Lukaku migliorerà la pericolosità dell’Inter?

Lukaku quest’anno è sempre stato condizionato dagli infortuni che ancora non ha risolto totalmente.

Credo che la coppia Dzeko-Lautaro sia la più pronta, la più efficace, anche perché Correa continua a fornire prestazioni altalenanti.”

La crisi inaspettata del Milan da cosa può dipendere?

LEGGI ANCHE:  Cuore Rossoblù: Intervista a Raffaele Paolino, un cagliaritano adottato

“Gli ultimi risultati negativi ottenuti hanno avuto un notevole peso specifico nell’economia dell’atteggiamento e dell’attitudine della squadra.

Nonostante il vantaggio di un punto su Inter, Roma, Lazio penso che attualmente sia quella messa peggio.”

Zaniolo potrebbe essere un giocatore adatto al Milan?

Zaniolo è un giocatore molto forte, che sicuramente potrebbe fare al caso del Milan. E’ un calciatore con tecnica, fisico, dal grande strappo in profondità: farebbe comodo a tutte le grandi squadre. 

Il Milan dovrebbe comprare qualcuno in questo mercato di Gennaio per rendere ancora più competitiva la rosa.”

Si aspettava una stagione della Juventus così anonima, a prescindere dalla penalizzazione appena ricevuta?

A parte la penalizzazione appena subìta, la Juventus avrebbe dovuto disputare una prima parte di campionato migliore per la qualità della propria rosa. Credo, però, che nonostante i 15 punti di penalizzazione, possa ancora recuperare posizioni e lottare per la Champions.”

Che impatto ha avuto Dybala in una città come Roma e nel gioco di Mourinho?

LEGGI ANCHE:  Milan: è guerra interna, Gazidis sempre più solo

Dybala è un giocatore molto forte, lo aveva dimostrato anche a Torino, seppur con altri e bassi. In estate era stato cercato anche dall’Inter ma alla fine ha scelto la Roma, rivelatasi la più lungimirante sia per l’ambiente che per il ruolo di grande rilevanza che occupa all’interno della squadra.

Mourinho è un allenatore che stimo tanto sotto tutti i punti di vista. E’ riuscito a far esprimere al ventuno giallorosso tutte le sue qualità.

La Roma dovrebbe portare a compimento qualche acquisto per essere ancora più competitiva, anche se non sono io a dover consigliare dei giocatori allo Special One. 

I giallorossi lotteranno fino alla fine del campionato per arrivare nelle prime quattro posizioni della classifica.

Ziyech come sostituto di Zaniolo?

“E’ un calciatore importante, molto tecnico, gioca più esterno e meno dentro il campo come fa spesso Zaniolo. Bravo anche nel servire la punta dentro l’area di rigore. Sarebbe un grande acquisto per la Roma.

La Juve è prossima a dire addio a McKennie. Quale profilo reputa essere il più adatto al centrocampo bianconero?

LEGGI ANCHE:  Udinese: Musso pronto al grande salto

“Non penso che il centrocampo sia il problema della “Vecchia Signora”. Paredes, Fagioli, Pogba, Locatelli, Rabiot formano una linea mediana forte.

Il valore della squadra è di livello, ma Allegri dovrebbe dare qualcosa in più.

Mandorlini ha avuto delle proposte per continuare ad allenare?

“Ho ricevuto qualche proposta, ma cose di poco conto. Spero di poter aver altre possibilità di allenare perché sento di avere ancora molto da dare e spero che a breve potrò ricominciare a fare ciò che amo.”

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Le interviste