Home » Le interviste » Esclusiva CS, Collovati: “Mourinho? Qualcuno si aspettava di più. Il piazzamento in Europa League sarebbe ottimo”
Le interviste

Esclusiva CS, Collovati: “Mourinho? Qualcuno si aspettava di più. Il piazzamento in Europa League sarebbe ottimo”

Fulvio Collovati è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Calcio Style durante la trasmissione youtube “Ring dei Tifosi”. L’ex difensore ha esplicitato pensieri ed idee riguardanti il movimento calcistico italiano, l’operato di Mourinho alla Roma e la situazione del Genoa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>>> Esclusiva CS : Intervista a Nicolò Schira: Zaniolo-Juve, Veretout-Milan e un terzino destro per la Roma

Face to face con Fulvio Collovati

Collovati

In seguito all’eliminazione maturata contro la Macedonia, quale può essere la giusta medicina per risollevare le sorti del nostro movimento calcistico?

Sono molto preoccupato. Mai nella storia era capitato all’Italia di non qualificarsi per due mondiali consecutivi. Questo è il frutto di ciò che si è seminato. Si è smesso di valorizzare i settori giovanili come accadeva ai miei tempi. Pochissime squadre lo fanno, al contrario dell’Inghilterra, ad esempio, che ciclicamente è in grado di sfornare talenti.

Che sensazioni ha provato giocando con la Nazionale del 1982?

La maggiore aspirazione di un calciatore è giocare in Nazionale. Io ho avuto la fortuna di far parte di un gruppo che ha scritto la storia avendo battuto probabilmente il Brasile e l’Argentina più forti di tutti i tempi. La vittoria di quel Mondiale è stata un’emozione meravigliosa ed irripetibile.

Qual è il miglior calciatore con cui ha giocato a Roma?

A Roma ho avuto la fortuna di giocare con Boniek, Voller, Giannini, Bruno Conti, Pruzzo, molti di questi a fine carriera. Nel 1988 arrivammo terzi dietro al Milan degli olandesi ed al Napoli di Maradona. Con i parametri odierni saremmo andati in Champions League, all’epoca andammo in Europa League.

Che valutazione dà all’operato di Mourinho in questa stagione?

Qualcuno, indubbiamente, si aspettava di più. A mio parere è in linea con le aspettative. In questo momento Inter, Milan, Juventus e Napoli sono superiori. La Roma sta costruendo e, a mio avviso, arrivare quinti o sesti al primo anno è un ottimo risultato. Dopo un primo periodo di difficoltà la squadra ora si sta delineando e quest’estate avrà bisogno di qualche accorgimento. Per la prossima stagione molto dipenderà dal futuro di Zaniolo.

Lei fu tra i protagonisti della storica vittoria del Genoa ad Anfield. In occasione del trentennale, quali aneddoti può svelarci su quella gara?

Quello fu il periodo di massimo splendore del calcio genovese: la Sampdoria campione d’Italia ed il Genoa quarto in classifica. Battere il Liverpool negli ottavi di quella Coppa Uefa è stata una delle più grandi soddisfazioni della mia vita calcistica, non solo per il risultato, ma anche perché al termine del match tutto Anfield ci applaudì per la grande prestazione fornita.

 

 

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

I commenti sono chiusi.

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Le interviste