Home » Le interviste » ESCLUSIVA – Birindelli: “Vialli grande uomo. Mercato? Farei all-in su Milinkovic-Savic. Su Napoli-Juve…”
Le interviste

ESCLUSIVA – Birindelli: “Vialli grande uomo. Mercato? Farei all-in su Milinkovic-Savic. Su Napoli-Juve…”

L’ex calciatore della Juventus Alessandro Birindelli è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Calcio Style. Di seguito l’intervista integrale.

Face to face con Alessandro Birindelli

Birindelli

Domani si affrontano Napoli e Juventus. Una sfida che rischia già di essere decisiva. Chi parte favorito?

Entrambe le squadre vengono da un momento positivo. La Juventus è reduce da otto successi consecutivi che hanno messo in risalto una ritrovata solidità difensiva. Il Napoli ha reagito da grande squadra alla sconfitta rimediata contro l’Inter e credo sia ancora la favorita per lo Scudetto.

Stiamo entrando nel vivo del calciomercato invernale: crede che la Juventus possa rinforzare ulteriormente la rosa?

Non credo che la Juve effettuerà colpi in entrata, a meno di irrinunciabili occasioni. Resteranno concentrati sulla volontà di voler recuperare quegli elementi che per disparate ragioni hanno partecipato latentemente alla prima parte di stagione.

Continuano a tener banco le questioni contrattuali di Alex Sandro e Cuadrado, ormai prossimi all’addio a zero. Quali profili potrebbero raccogliere la loro eredità?

LEGGI ANCHE:  La Juventus spazza via un piccolo Bologna, Motta: "Sconfitta che fa male"

A riguardo saranno fondamentali le indicazioni tecnico-tattiche che mister Allegri impartirà alla società. I nomi recentemente accostati ai bianconeri, Maehle e Grimaldo su tutti, sono di assoluto valore.

Se fosse un dirigente bianconero, a quale zona di campo darebbe priorità in ottica mercato?

Sicuramente al centrocampo. Milinkovic-Savic sarebbe il top, ma credo che questa squadra pecchi in dinamismo e, di conseguenza, l’acquisto di un profilo alla Barella sarebbe più funzionale.

Come giudica il percorso di suo figlio Samuele nel mondo del calcio?

Giudizio più che positivo. Quest’anno ha avuto la fortuna ed il merito di approdare in un contesto sano come quello di Monza dove il lavoro e la dedizione sono al primo posto. Per un ragazzo come lui è importante crescere in un ambiente sereno ed equilibrato come quello della società brianzola.

Che ricordo custodisce del compianto Gianluca Vialli?

Credo che per lui parli tutto quel movimento che si è prodigato per celebrare il suo ricordo nella maniera più autentica possibile. Un esempio per tutti, un uomo encomiabile, una persona unica in un mondo, a volte, un po’ troppo falso.

LEGGI ANCHE:  Calciomercato Juventus: dalla Spagna, la strategia per arrivare ad Haaland

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Le interviste