Con l’Europeo alle porte, una nuova rubrica di preparazione vi annuncia tutti i convocati, il calendario e le curiosità delle 24 nazionali che dall’11 Giugno, per un mese, faranno entusiasmare tutto il calcio europeo.

Sarà il primo Europeo itinerante composto da 11 città in tutto il continente, originariamente erano 12 prima della rinuncia di Dublino, e rispetto a quest’ultimo anno si rivedrà il pubblico per almeno il 25% in ogni stadio.
Il primo articolo è dedicato al Gruppo A: ITALIA, Svizzera, Turchia e Galles.


ITALIA

La nostra nazionale arriva da favorita in questo girone, in quanto gioca tutte e tre le sfide in casa allo Stadio Olimpico di Roma.
Roberto Mancini mischia le carte, convoca esperienza e gioventù.

Il punto di forza azzurro è il centrocampo: tecnica, fantasia e tenacia con Jorginho, fresco campione d’Europa con il Chelsea, Barella e Verratti, nonostante un infortunio che lo terrà fermo per almeno due sfide. Il suo posto dovrebbe essere ricoperto da Locatelli. In mezzo al campo da registrare l’indisponibilità di Sensi, che viene sostituito da Pessina, il ventisettesimo uomo di Mancini.

Gli esterni d’attacco sono una certezza con Chiesa e Berardi sulla fascia destra e con Insigne sul lato opposto. I due terzini Florenzi e Spinazzola, salvo infortuni, possono essere una carta in più per la nostra nazionale. In porta la certezza è Donnarumma, nonostante qualche distrazione di mercato.
Qualche perplessità c’è con la coppia centrale di difesa: Bonucci e Chiellini, assicurano tantissima esperienza, ma nell’ultima stagione sono stati spesso fermati da infortuni.
Il punto di domanda è il centravanti. Immobile parte favorito, ma Belotti avrà le sue chance. Occhio a Raspadori convocato in extremis dall’Under 21.

I 26 convocati da Mancini

Probabile Formazione (4-3-3):
Donnarumma;
Florenzi, Bonucci, Chiellini, Spinazzola;
Barella, Jorginho, Locatelli (Verratti);
Chiesa (Berardi), Immobile, Insigne.

 

 

 

 

 

Svizzera

Gli elvetici arrivano a questo europeo nel ruolo di outsider. Uno dei maggiori problemi dell’allenatore Vladimir Petkovic, saranno i viaggi tra Baku e Roma, in quanto nel giro di otto giorni dovranno disputare la prima e ultima partita in Azerbaijan e in mezzo la sfida con gli azzurri all’Olimpico.
Il dubbio dell’ex allenatore della Lazio è il modulo. Nelle ultime amichevoli ha sempre schierato un 3-4-2-1, ma potrebbe schierarsi anche con un 4-3-3 con l’inserimento di Xhaka, capitano in mezzo al campo.

Due conoscenze della nostra Serie A sono: Freuler, centrocampista dell’Atalanta, perno in mezzo al campo e Rodriguez, terzino del Torino, che dovrebbe essere l’alternativa a Benito, esterno del Bordeaux.
A distanza di anni la stella rimane Shaqiri, oggi in forza al Liverpool, ma occhio al difensore Akanji, in forza al Borussia Dortmund e all’attaccante Embolo, centravanti del Borussia Monchengladbach.

I 26 convocati da Petkovic

Probabile Formazione (3-4-2-1):
Omlin;
Elvedi, Akanji, Schar (Xhaka in caso di quest’ultimo si passa al 4-3-3);
Mbabu, Zakaria, Freuler, Benito;
Shaqiri, Vargas;
Embolo.

 

 

 

Turchia

La Turchia è la protagonista del match inaugurale di questo europeo contro l’Italia.
Le scelte di Senol Gunes mettono in risalto una squadra competitiva e molto giovane, quindi da non sottovalutare.
Quattro sono i protagonisti del nostro campionato: Demiral, punto fermo di questa nazionale in difesa, infortuni permettendo, Muldur e Ayhan in forza al Sassuolo e Calhanoglu, in scadenza con il Milan. Proprio quest’ultimo è l’uomo più rappresentativo di questa nazionale.

Fari puntati sui difensori Celik, fresco campione di Francia con il Lille e Soyuncu, punto fermo del Leicester. Sugli esterni i possibili titolari sono Under, ex Roma e Yazici, mattatore con una tripletta in un Milan-Lille d’Europa League. In attacco Unal è la certezza, centravanti del Getafe, ma occhio all’esperto Burak Yilmaz, capitano di questa nazionale.

I 26 convocati da Gunes

Probabile Formazione (4-4-2):
Cakir;
Celik, Demiral, Soyuncu, Meras (R.Yilmaz);
Under, Kahveci, Tufan, Calhanoglu;
Yazici, Unal (B.Yilmaz).

 

 

 

 

 

Galles

I Dragons sono senz’altro la cenerentola di questo girone. Il Ct Robert Page ha un organico molto giovane mixato con giocatori d’esperienza.

Gareth Bale è l’uomo più rappresentativo. Rumors spagnoli scaldano la vigilia di questo europeo dicendo che il gallese al termine dell’europeo possa addirittura ritirarsi dal calcio per dedicarsi al golf.
Tra i calciatori più rappresentativi troviamo il portiere Hennessey, in forza al Crystal Palace, il terzino Ben Davies del Tottenham ed il centrocampisti Allen, oggi allo Stoke City, ma in passato ex centrocampista del Liverpool. Senza dimenticare il calciatore della Juventus, Aaron Ramsey, dove ha vissuto un’annata molto travagliata.

Tra i giovani da tener d’occhio l’esterno del Manchester United, James e il centrocampista del Cardiff, Wilson.
Page ha dovuto rinunciare all’esperienza di Lawrence in difesa, per un infortunio, al suo posto è stato chiamato Lockyer, calciatore del Luton Town.

I 26 convocati da Page

Probabile Formazione (4-2-3-1):
Hennessey;
B.Davies, Ampadu, N.Williams, Roberts;
Wilson, Allen;
Bale, Ramsey, James;
Moore.

 

 

 

 

 

Programma Gruppo A

1°Giornata
Venerdì 11 Giugno21:00RomaStadio OlimpicoTurchiavsITALIA
Sabato 12 Giugno15:00BakuStadio OlimpicoGallesvsSvizzera
2°Giornata
Mercoledì 16 Giugno18:00BakuStadio OlimpicoTurchiavsGalles
Mercoledì 16 Giugno21:00RomaStadio OlimpicoITALIAvsSvizzera
3°Giornata
Domenica 20 Giugno18:00RomaStadio OlimpicoITALIAvsGalles
Domenica 20 Giugno18:00BakuStadio OlimpicoSvizzeravsTurchia