I nostri Social

Saudi Pro League

Saudi Pro League: Numeri Arabi – il recap della 32° giornata

Pubblicato

il

Saudi Pro League

27° appuntamento con Numeri Arabi, la rubrica settimanale di Calciostyle dedicata alla Saudi Pro League, il campionato più chiacchierato dell’estate.

Nuovo appuntamento con la Saudi Pro League assieme a Numeri Arabi, la rubrica settimanale di Calciostyle dedicata al campionato di massima serie saudita.

Manca sempre meno alla fine del campionato e i primi verdetti sono già incominciati ad arrivare. La scorsa giornata l’Al Hilal ha vinto il suo 19esimo scudetto della sua storia con un cammino a limiti della perfezione (29 vittorie e 2 pareggi). Sicuri di un posto nell’Asian Champions League anche l’Al Nassr di CR7 e l’Al-Ahli, grazie alla vittoria in questa giornata.

Sicuro della retrocessione l’Al-Hazem, con all’attivo solamente tre vittorie in 32 giornate di campionato. Ancora a rischio invece l’Abha, l’Al-Tai, l’Al-Okhdood e l’Al-Riyadh, racchiuse in solamente due punti.

Indice

Saudi Pro League

32° giornata: manita Al-Ahli, retrocessione matematica dell’Al-Hazem. Pari tra CR7 e i neocampioni

Al-Tai 3 – 1 AL Fateh

Importante vittoria interna dell’Al-Tai in ottica salvezza contro l’AL Fateh. Pronti e via e gli ospiti si portano subito in vantaggio con la rete al 4′ minuto di Tavares. Lancio nello spazio per l’attaccante capoverdiano che supera prima un difensore e poi si presenta davanti a Rinne e non sbaglia, stappando il match.

La risposta dei padroni di casa non si fa attendere e al 12′ la gara torna in parità. Corner per la zuccata vincente del difensore Bauer, lasciato incredibilmente solo di colpire a botta sicura all’altezza del dischetto.

Nella seconda frazione cambia completamente l’inerzia del match con l’espulsione del terzino destro dell’AL Fateh Al Zubaidi per somma di ammonizioni. La formazione di casa acquista fiducia e sicurezza e a 7′ dal termine trova la rete del sorpasso. A dare ancora speranze di salvezza all’Al-Tai ci pensa il centrocampista Mensah: angolo dalla sinistra di Cordea dove sbuca il numero 43 che mette a segno la sua tredicesima rete.

A tempo oramai scaduto i padroni di casa calano il tris sempre con il centrocampista ghanese. Azione spettacolare di Mensah che aggira l’intera difesa avversaria e scarica un destro a incrociare che chiude definitivamente il match e regala ancora un pò di speranza ai tifosi dei Cavalieri del Nord.

Immagine

Al-Khaleej 1 – 1 Al-Ittihad

Dopo l’esonero di Gallardo, arrivato solamente ad inizio 2024, l’Al-Ittihad non ha più nulla da chiedere al campionato in corso. Anche la formazione di casa è dello stesso avviso e la gara si gioca su ritmi molto blandi. Il match del Prince Mohamed bin Fahd Stadium si decide quasi interamente nel secondo tempo.

A passare avanti ci pensano gli ospiti con la rete del terzino sinistro Alshanqiti al terzo minuto di reucpero. Carambola clamorosa in area di rigore con la difesa dell’Al-Khaleej che serve erroneamente il classe 99′, il quale da due passi insacca la sua prima rete in campionato.

A 9′ dalla fine i padroni di casa trovano la rete del pareggio con una grande azione di Sherif. L’attaccante viene servito sul lato sinistro dell’area di rigore, con una finta mette a sedere il difensore avversario, salta anche l’estremo difensore e scarica un destro potente in rete.

Immagine

AL Wehda 0 – 1 AL Raed

Altra vittoria importante in ottica salvezza. Stavolta è l’AL Raed a fare il colpaccio in casa dell’AL Wehda. A decidere il match a La Mecca ci pensa l’attaccante rossonero El Berkaoui, con il suo 12° goal in campionato.

L’unica rete del match arriva in extremis (86′) con l’incornata vincente del numero 11. Pennellata in mezzo di Al Jayzani per la testa di El Berkaoui, che da due passi non sbaglia e regala una grandissima occasione di salvezza per la formazione ospite.

L’AL Raed aggancia proprio l’AL Wehda in classifica al 13° posto in graduatoria, a 6 punti dalla zona rossa e con solamente due gare ancora da disputare.

Immagine

Damac 1 – 1 Al-Fayha

Secondo pareggio consecutivo per entrambe le formazioni, che oramai non hanno più nulla da dimostrare in campionato. A sbloccare il match, a pochi minuti dall’intervallo, il calcio di rigore assegnato agli ospiti. Dal dischetto si presenta il bomber Sakala che non sbaglia, raggiungendo il suo 18 centro.

I padroni di casa, nonostante la mole di azioni create, riescono a trovare la parità solamente al 79′ con la magia di Solan. L’esterno offensivo, servito sulla fascia, si accentra leggermente e fa partire una traiettoria a giro perfetta che si infila in rete.

Rimane al decimo posto Damac, mentre sale al settimo l’Al-Fayha.

Immagine

Al-Ettifaq 1 – 1 Al-Okhdood

Altro giro e altro pareggio per 1-1. Questa volta a dividersi la posta in palio sono l’Al-Ettifaq di Steven Gerrard e l’Al-Okhdood in lotta per la salvezza.

La gara per la formazione ospite si mette subito sui giusti binari con l’espulsione diretta del terzino destro Abdulrahman (16′). A peggiorare ancora di più la situazione per i padroni di casa è l’errore dal dischetto di Toko Ekambi a 3′ minuti dal termine della prima frazione.

Ad inizio ripresa l’Al-Okhdood mette la gara a suo vantaggio con la rete del firmata da Al Zubaidi. L’esterno offensivo si accentra, salta due avversari e da fuori area fa partire un chirurgico bolide sul primo palo dove l’estremo difensore avversario può solamente veder andare in porta.

L’impresa dei padroni di casa non arriva a compiersi a causa della rete del pareggio di Dawran. Palla filtrante dalla destra dell’area in mezzo per l’attaccante rossoverde, il quale, grazie ad un dormita collettiva della difesa dell’Al-Okhdood, riesce a colpire da distanza ravvicinata e a riportare la gara in parità.

Pareggio che non aiuta in nessuna maniera le speranze di salvezza dell’Al-Okhdood, terzultimo a 29 punti.

Immagine

Al Nassr 1 – 1 Al Hilal

Anche il derby di Riad tra le prime due della classe non può esimersi dalla pareggite di questa 32esima giornata. Nonostante il match a livello di classifica non conti nulla, lo spettacolo in campo non è sicuramente mancato.

A stappare il match ci pensano i padroni di casa con la rete di Otavio dopo solamente 22 secondi. CR7 serve fuori area il brasiliano che fa partire un bolide sul quale Bono non può fare nulla. Inizio shock per gli Squali che devono subito mettersi a rincorrere. Gli ospiti però hanno caratterizzato il proprio percorso con una solida difesa ed un mentalità tale da non perdere nemmeno un match in tutto il campionato.

E anche contro l’Al Nassr la musica non cambia. Stavolta succede tutto nell’ultimo minuto di recupero. Manè colpisce con il braccio un giocatore avversario, che cade a terra. Il VAR richiama l’arbitro che, nonostante il fallo avvenga fuori area, assegna il penalty ai Campioni d’Arabia. Dal dischetto si presenta Mitrovic che non sbaglia.

Continua l’imbattibilità dell’Al Hilal. Beffa incredibile per Ronaldo e compagni, arrivati ad un passo dal battere i rivali.

Immagine

Al-Hazem 1 – 1 Al-Riyadh

Quinto pareggio per 1-1 della giornata nella sfida salvezza tra l’Al-Riyadh e i padroni di casa dell’Al-Hazem. La formazione di Al-Rass aveva l’obbligo di trovare i tre punti per puntare ad un’insperata salvezza.

La gara si decide tutta nel secondo tempo con la formazione ospite a stappare il match al 50′ con lo sfortunato autogoal di Bruno Viana. Al Khaibari viene lasciato totalmente libero di agire sulla sinistra, il suo cross viene intercettato dal difensore avversario che goffamente insacca nella propria porta il pallone.

Nonostante la beffa dell’autogoal, l’Al-Hazem non molla e al 98′ trova il pareggio con un perfetto tocco sotto di Paulo Ricardo, bravo a credere ad un pallone vagante in area di rigore.

Il pareggio comunque condanna la formazione di casa alla retrocessione. Sale a +2 il distacco dell’Al-Riyadh dalla zona rossa della classifica.

Immagine

Al-Taawoun 1 – 0 Al-Shabab

Vittoria interna dell’Al-Taawoun contro l’Al-Shabab. Anche per loro la classifica oramai non può portare a migliori piazzamenti e si gioca su ritmi non troppo elevati. A decidere la gara il tiro dagli undici metri di João Pedro, arrivato all’undicesimo centro in campionato.

Rimane saldamente al quarto posto l’Al-Taawoun di Musa Barrow, mentre l’Al-Shabab colleziona la seconda sconfitta consecutiva e rimane a 41 punti in graduatoria.

Immagine

Al-Ahli 5 – 1 Abha

Nell’ultimo match di giornata l’Al-Ahli si abbatte sull’Abha e conquista la matematica certezza di giocare la prossima edizione della Asian Champions League. Situazione completamente differente per l’Abha, sempre più vicina alla retrocessione.

A condannare la formazione ospite ci pensa anche l’ex Milan Tatarusanu, complice di un paio di parere e diversi errori che hanno permesso all’Al-Ahli di dominare la gara. Tutto troppo facile per i biancoverdi che gestiscono l’intero match andando a segno ad inizio gara con la rete di Al-Buraikan su una respinta sbagliata del portiere rumeno.

Ad inizio seconda ripresa Al Johani apre le danze e la festa della banda di Jaissle può iniziare. Prima il centrocampista va a segno, poi Al Nabit ed infine le ex conoscenze del calcio europeo come Mahrez e Kessie. La rete della bandiera arriva al 91′ con lo sfortunato autogoal di Mendy: punizione fortissima dai 30 metri, il pallone sbatte prima sulla traversa, poi sulla schiena dell’ex Chelsea che infila in rete.

Immagine

Saudi Pro League: classifica e prossimo turno

POS.   PTS P W L D GF GA GD
1 Al Hilal Saudi FC 90 32 29 0 3 96 21 75
2 Al Nassr FC 78 32 25 4 3 94 38 56
3 Al Ahli SC 61 32 18 7 7 66 35 31
4 Al-Taawoun FC 55 32 15 7 10 49 34 15
5 Al Ittihad FC 51 32 15 11 6 57 49 8
6 Al Ettifaq FC 45 32 11 9 12 42 33 9
7 Al-Fayha 43 32 11 11 10 43 50 -7
8 Al Fateh SC 42 32 11 12 9 53 51 2
9 Al-Shabab FC 41 32 11 13 8 42 39 3
10 Damak Club 40 32 10 12 10 42 40 2
11 Al Khaleej Club 37 32 9 13 10 34 43 -9
12 Al Raed Club 35 32 9 15 8 40 48 -8
13 Al Wehda 35 32 10 17 5 43 57 -14
14 Al-Riyadh SC 31 32 7 15 10 29 54 -25
15 Al-Tai 31 32 8 17 7 33 59 -26
16 Al Okhdood 29 32 8 19 5 30 51 -21
17 Abha Club 29 32 8 19 5 35 84 -49
18 Al Hazem 21 32 3 17 12 31 73 -42

Prossimo turno:

Giovedì 23 maggio

Al Hilal 20:00 Al-Tai

Al-Riyadh 20:00 Al Nassr

AL Raed 20:00 Al-Ahli

Al-Ittihad 20:00 Damac

Al-Ettifaq 20:00 Al-Shabab

Al-Fayha 20:00 Al-Taawoun

AL Fateh 20:00 Al-Hazem

Al-Okhdood 20:00 AL Wehda

Abha 20:00 Al-Khaleej

Saudi Pro League

Al Ittihad, esonero Gallardo: buonuscita da record

Pubblicato

il

Al Ittihad

Marcelo Gallardo è a un passo dal lasciare l’Al Ittihad. L’allenatore argentino ha concordato con il club la rescissione e la buonuscita. Cifra monstre.

Al Ittihad, Gallardo ricoperto d’oro per lasciare il club

Ingaggiato a fine 2023, l’ex tecnico del River Plate ha avuto qualche difficoltà ad ambientarsi in Arabia Saudita tanto che la sua avventura medio orientale finirà dopo soli 8 mesi.

Infatti, Gallardo è arrivato ai ferri corti con la società tanto da concordare l’addio anticipato (inizialmente previsto per giugno 2025). La notizia sorprendente riguarda però la cifra che l’argentino incasserà dal club come buonuscita.

Al-Ittihad gallardo

Nonostante ormai il fondo PIF abbia abituato gli appassionati a certe cifre, ogni volta che si infrange un record c’è ancora da stupirsi. Questa volta la cifra monstre sborsata per un singolo individuo corrisponde a 28 milioni di euro, che finirà nelle tasche dell’allenatore tra qualche settimana.

Al Ittihad, tentazione Allegri: la situazione

Nelle scorse settimane il club saudita aveva contattato l’ex Juventus per proporgli un contratto d’oro per sposare la causa giallonera ma la risposta era stata negativa.

Il motivo era la volontà da parte del tecnico di continuare a lavorare in Italia ma con ormai tutte le panchine delle grandi assegnate, il rischio di un anno sabbatico è sempre più concreto.

Allegri potrebbe riconsiderare nelle prossime settimane l’offerta dell’Al Ittihad e valutare il trasferimento. Nuovi sviluppi attesi a breve.

Continua a leggere

Saudi Pro League

Al Nassr, Ronaldo in lacrime: la King Cup va all’Al Hilal

Pubblicato

il

Cristiano Ronaldo Al Nassr King Cup

Ancora nessun titolo arabo per Cristiano Ronaldo che nella serata di ieri è uscito sconfitto con il suo Al Nassr dalla finale di King Cup contro l’Al Hilal.

King Cup, Al Hilal – Al Nassr 2-1 (d.c.r.)

Al Hilal

Un partita tutto sommato equilibrata per quello che si è visto in campo, decisa esclusivamente dall’infernale lotteria dei calci di rigore. I campioni d’Arabia passano subito in vantaggio con Mitrovic e controllano la gara fino all’intervallo.

Qualche sussulto di CR7 non basta e l’Al Hilal va più volte vicino al gol del raddoppio ma l’imprecisione risulta decisiva. La svolta arriva al 56′ con l’espulsione di Ospina per un tocco di mano fuori dall’area di rigore a causa di un’uscita a valanga su Malcom.

Dentro dunque Abdullah che in un paio di volte risulta decisivo e i suoi sforzi vengono ripagati all’88′ quando da una rimessa laterale lunga Yahya svetta più in alto di tutti, siglando l’1-1.

Il match prosegue ai tempi supplementari fino ai calci di rigore dove risultano decisivi gli errori di TellesAl Hassan Al Nemer per l’Al Nassr nonostante quelli di Ruben Neves e Abdulhamid per l’Al Hilal.

L’errore di Al Nemer fa scattare la festa per Mitrovic e compagni mentre Cristiano Ronaldo scoppia in lacrime per aversi visto sfumare l’ennesimo titolo da sotto il naso.

Cristiano Ronaldo Al Nassr King Cup

Continua a leggere

Saudi Pro League

Gerrard: “Non sono in Arabia per soldi.”

Pubblicato

il

Saudi Pro League

Il tecnico dell’Al Ettifaq Steven Gerrard ha fatto diverse precisazioni in merito alla scelta di andare ad allenare in Arabia Saudita.

Le parole di Gerrard

“Sono stato finanziariamente al sicuro per molto tempo, non ho problemi economici. Pertanto posso dire di non essere venuto in Arabia Saudita per soldi.

Certo, i soldi ovviamente sono sempre un fattore all’interno di una decisione di vita e anche stavolta è stato così, ma non èp stata questa l’unica cosa che mi ha spinto a farlo ad allenare l’Al Ettifaq. Mi era stata offerta l’opportunità di tornare in Premier League, dove una squadra aveva pochissimo tempo a disposizione, dove una squadra aveva bisogno di avere quello slancio e quella reazione, ma era troppo tardi.”

Continua a leggere

Ultime Notizie

Calciomercato13 minuti fa

Napoli: Conte si ritrova il nuovo Vidal

Visualizzazioni: 63 Il nuovo Napoli di Antonio Conte si preannuncia una squadra affamata e determinata, pronta a seguire le orme...

Juventus, Thiago Motta Juventus, Thiago Motta
Serie A25 minuti fa

UFFICIALE, Thiago Motta è il nuovo allenatore della Juventus!

Visualizzazioni: 150 Tramite un comunicato diramato sul proprio sito ufficiale, la Juventus ha confermato di aver scelto Thiago Motta come...

Fiorentina, i piani di Palladino Fiorentina, i piani di Palladino
Calciomercato33 minuti fa

Calciomercato Fiorentina, corsa per il centrocampo: idea rossonera?

Visualizzazioni: 437 Calciomercato Fiorentina, la società viola vedrà un sostanzioso cambio di giocatori nella propria rosa in sede di trattative:...

dazn dazn
Serie A38 minuti fa

UFFICIALE: Balzaretti non è più il DS dell’Udinese

Visualizzazioni: 287 Nelle ultime ore è arrivata l’ufficialità: Federico Balzaretti non è più il DS dell’Udinese. Si separano così le...

belotti belotti
Calciomercato41 minuti fa

Calciomercato Fiorentina: il punto su acquisti e cessioni

Fiorentina: facciamo il punto sulle prime trattative che riguardano la società gigliata. Sorprese Amrabat e Belotti? Parla il procuratore di...

Monza Monza
Serie A53 minuti fa

UFFICIALE, Alessandro Nesta è il nuovo allenatore del Monza

Visualizzazioni: 321 Tramite un comunicato diramato sul proprio sito ufficiale, il Monza ha confermato che Alessandro Nesta sarà il nuovo...

serie b serie b
Serie C1 ora fa

UFFICIALE: Di Nunno ha venduto il Lecco

Visualizzazioni: 419 Nelle ultime ore è arrivata l’ufficialità: il presidente del Lecco Di Nunno ha venduto la società lombarda a...

Italia, Frattesi Italia, Frattesi
Europei1 ora fa

Italia: novità a centrocampo per sabato

Visualizzazioni: 375 Allenamento alle 17 per la nazionale di Luciano Spalletti in vista del primo impegno di sabato contro l’Albania,...

Fonte: Profilo Facebook US Catanzaro Fonte: Profilo Facebook US Catanzaro
Serie B1 ora fa

Catanzaro, Vivarini annuncia l’addio: “Abbiamo idee diverse”

Visualizzazioni: 431 Il tecnico del Catanzaro, Vincenzo Vivarini, poco fa ha annunciato il suo addio al club calabrese per una...

Bologna Bologna
Serie A2 ore fa

Chiamatelo Euro Bologna: più convocati all’Europeo del Dortmund!

Visualizzazioni: 404 La stagione del Bologna di Thiago Motta è stata una delle principali sorprese di questa annata. A confermare...

Le Squadre

le più cliccate