Mihajlovic Sporting LIsbona

Dopo l’assurdo esonero di Mihajlovic dalla panchina dello Sporting Lisbona, avvenuto a giugno 2018 a pochi giorni della firma del contratto, la sfida è continuata in tribunale che per ora vede vittorioso il tecnico del Bologna  che dovrà incassare l’indennizzo dovuto.

Mihajlovic nel 2018 era stato scelto, dall’allora presidente dello Sporting De Carvalho,  come sostituto di Jorge Jesus, ma di lì a poco il cda della società portoghese sollevò De Carvalho dall’incarico, al suo posto subentrò Sousa Cintra. I rapporti con il nuovo presidente si interruppero subito, l’allenatore serbo era stato incolpato di aver commesso troppi errori e che non avrebbe dovuto pagare l’indennizzo a MIhajlovic dato che aveva 15 giorni di prova, allora il serbo portò lo Sporting Lisbona in tribunale.

Sinisa Mihajlovic avrebbe dovuto ricevere 3 milioni, ma i portoghesi gli avevano versato 750.000 euro in meno e per questo il serbo si era rivolto al TAS, per pignorare i ricavi della società portoghese. L’allenatore del Bologna ha vinto in primo grado al tribunale di Losanna e dovrà ricevere i 750.000 euro che gli spettano.