I nostri Social

Liga

L’Atletico Madrid torna alle origini

Pubblicato

il

Atletico Madrid-Inter

L’Atletico Madrid ha subito anni di contestazioni, attraverso le quali i tifosi dei Colchoneros hanno manifestato il loro disappunto per una scelta di marketing.

E’ attraverso un comunicato ufficiale che la società, in modo quasi rassegnato, indica ai tifosi il risultato della votazione fatta per mettere a voce di popolo la scelta riguardante lo stemma.

Indice

Una scelta pubblicitaria

Quella del club è stata, negli scorsi anni, una scelta pubblicitaria che mirava a rinnovare lo stemma del 1947, ma gran parte dei tifosi ne sono stati da subito contrari. Tutto ha inizio nel 2017, quando il club annuncia la decisione di cambiare lo stemma e rinnovarlo.

Molti sostenitori hanno cercato di far capire alla società di essere contrari, dando vita a numerose contestazioni (talvolta accese) che hanno visto impiegate ingenti forze di polizia. Ecco, quindi, che la società decide (anche se dopo 7 anni) di mettere (attraverso un referendum) fine a queste contestazioni.

Atletico Madrid

26/11/2020 Turin. Football match of UEFA Champions League. Juven

Il comunicato dell’ Atletico Madrid:

77.690 tesserati dell‘Atlético de Madrid, su un totale di 138.881, che rappresentano il 56% del censimento, hanno partecipato al voto vincolante che il club ha lanciato mercoledì scorso per decidere lo scudetto che ci rappresenterà. La famiglia rojiblanca ha dato un esempio di passione e amore per l’Atleti, partecipando in maniera massiccia e senza alcun tipo di incidenza in una questione così importante.

Questo fatto conferma ancora una volta l’enorme impegno dei nostri membri nei confronti della loro squadra e l’esistenza di diverse sensibilità che dobbiamo rispettare perché tutti lavorano per un bene comune: l’Atlético de Madrid. Nella votazione si poteva scegliere tra lo scudetto attuale e quello precedente per decidere quale dei due dovesse rappresentare il club.

Un notaio ha debitamente registrato sia l’iter svolto che il suo esito, che è stato anche toccato con mano da alcuni membri della Commissione Sociale presenti. 68.894 iscritti, l’88,68% di coloro che hanno partecipato e che rappresenta il 49,61% del censimento, hanno optato per lo scudetto precedente mentre 8.796 iscritti, l’11,32% di coloro che hanno partecipato e che rappresenta il 6,33% del censimento, hanno optato per quello attuale. In risposta a questa manifestazione maggioritaria dei nostri soci, dal 1° luglio 2024 lo scudetto precedente sarà nuovamente quello ufficiale del nostro club.

Atletico Madrid

L’Atletico Madrid spiega l’iter

“Il club adotterà le misure necessarie affinché lo stemma concordato possa essere esposto dal 1 luglio 2024 su supporti fisici (stadio, sedi dell’Academy, segnaletica), ambienti virtuali, social network, applicazioni e sito Web, licenziatari (milioni di prodotti di oltre 4.000 referenze) e su media terzi (televisioni di tutto il mondo, gare, videogiochi), oltre che con il nostro sponsor tecnico Nike, affinché lo scudetto possa comparire sulle divise della stagione 2024-25, nonostante siano già nel processo di fabbricazione.

Atletico Madrid

Il design del primo kit, il rojiblanca, era già stato approvato dalla Commissione Sociale in una delle sue prime riunioni. Il nostro attuale scudo entrerà a far parte della famiglia di emblemi che ci hanno accompagnato nel corso della nostra storia. Una storia iniziata con quella del 1903, ereditata dall’Athletic Club Bilbao, e alla quale rendiamo omaggio nel suo 120° anniversario con una seconda maglia bianconera che abbiamo indossato il 26 aprile contro il Real Mallorca. Una storia in cui occupa un posto di rilievo anche lo scudetto alato dell’Atlético Aviación, con cui abbiamo vinto i primi due campionati (1939-40 e 1940-41) e quello attuale, con cui abbiamo conquistato gli ultimi tre titoli, (l’Europa League contro l’Olympique de Marseille a Lione, la Supercoppa Europea a Tallinn contro il Real Madrid e il mitico campionato vinto in quell’indimenticabile pomeriggio a Valladolid). La filosofia dell’Atlético de Madrid è abbracciare e ricordare la sua storia, che inizia una nuova fase con il ritorno al logo precedente”.

Il comunicato della società mette quindi fine a tutte le polemiche: da oggi i tifosi avranno di nuovo il vecchio stemma. Difeso a suon di contestazioni, accolte dal club che ha riconosciuto ai propri supporters un ruolo centrale nelle scelte della famiglia dell’ Atletico Madrid.

Liga

Modric, amore eterno al Real

Pubblicato

il

Modric

Quella tra Modric ed il Real è una di quelle storie d’amore che solo il calcio può regalare. Sembrava prossimo al ritiro: è ufficiale il prolungamento.

Luka Modric compirà il prossimo 9 Settembre 40 anni, festeggiando il compleanno da giocatore del Real Madrid. Con i blancos sono 12 le stagioni che lo hanno visto diventare il perno del centrocampo, nonché capitano della squadra e pallone d’oro nel 2018.

Real Madrid, Modric giura amore eterno

Modric

Sembrava prossimo a lasciare la Spagna e non rinnovare il suo contratto, ma con il Presidente Perez sono giunti ad un accordo: ufficiale il rinnovo di contratto fino al 2025. Non difficile, quindi, arrivare a quasi 600 presenza con i blacos. Ad oggi sono 539, con 39 reti.

Il comunicato

Modric

” Il Real Madrid C. F. e Luka Modric hanno concordato il prolungamento di contratto del nostro capitano, che sarà legato al club fino al 30 giugno 2025.
 E’ arrivato al Real Madrid nel 2012 e nelle sue dodici stagioni con la nostra maglia è diventato una leggenda del Real Madrid e del calcio mondiale.

Si legge sul sito del Real Madrid, che celebra l’accordo con un giocatore simbolo non solo della squadra ma del calcio mondiale.

Continua a leggere

Liga

UFFICIALE Siviglia, ecco Saul Niguez

Pubblicato

il

saul siviglia

Arriva direttamente dal club andaluso l’annuncio ufficiale: Saul Niguez è un nuovo giocatore del Siviglia. Il centrocampista arriva dall’Atletico Madrid.

Siviglia, ufficiale Saul Niguez

La trattativa è culminanta in una fumata bianca. Il centrocampista spagnolo lascia Madrid e i Colchoneros per accasarsi al club andaluso. Si trasferisce con la formula del prestito con diritto di riscatto e opzione per un’altra stagione.

Saul Niguez siviglia

LYON, FRANCE – 16 May, 2018: Saul Niguez during the final UEFA Europa League match between Atletico Madrid vs Olympic Marseille at the Groupama Stadium, France, Siviglia

Questo il comunicato del club spagnolo:

Un accordo è stato raggiunto con l’Atlético de Madrid per Saúl Ñíguez. Saúl diventa il nostro quarto acquisto estivo e arriva in prestito con la possibilità di un’ulteriore estensione alla fine della stagione 2024/25.

Cresciuto nel settore giovanile dell’Atlético de Madrid, Saúl ha esordito in prima squadra nella stagione 2011/12 negli ottavi di finale della UEFA Europa League contro il Besiktas. Dopo aver vinto il suo primo titolo europeo sconfiggendo l’Athletic Club a Bucarest, il centrocampista ha ottenuto più spazio in prima squadra nella stagione 2012/13, giocando in due partite di campionato, sette partite di UEFA Europa League e due partite di Copa del Rey, che l’Atlético ha vinto contro il Real Madrid. È stato nella stagione 2013/14 che Saúl si è affermato in La Liga grazie a un prestito al Rayo Vallecano. Con la squadra di Vallecas, ha giocato un totale di 34 partite di campionato, segnando due gol e fornendo un assist, e ha disputato tre partite di Copa del Rey. Le sue eccellenti prestazioni al Rayo Vallecano hanno attirato l’attenzione di Diego Simeone, che ha reso Saúl una parte importante della sua squadra nella stagione 2014/15. Saúl ha giocato in 35 partite in varie competizioni: 24 in La Liga, 5 in UEFA Champions League, 4 in Copa del Rey e 2 nella Supercoppa di Spagna, segnando quattro gol e fornendo due assist. Dopo aver vinto la Supercoppa di Spagna contro il Real Madrid, Saúl Ñíguez ha iniziato la stagione 2015/16 come titolare per l’Atlético de Madrid. Ha segnato nove gol e fornito quattro assist, partecipando a 33 partite di campionato, 12 partite di UEFA Champions League e otto partite di Copa del Rey.

Tra la stagione 2016/17 e la stagione 2020/21, Saúl ha giocato 242 partite, diventando un pilastro fondamentale nella squadra di Diego Pablo Simeone. Con una media di 48 partite a stagione in tutte le competizioni, ha mostrato il suo potenziale offensivo segnando 30 gol e fornendo 13 assist. Durante questo periodo, ha vinto un altro titolo di UEFA Europa League, una Supercoppa UEFA e un titolo di La Liga. Saúl ha iniziato la stagione successiva giocando nelle prime tre partite di campionato, registrando un assist. A settembre, si è trasferito a Stamford Bridge in prestito, unendosi al Chelsea. Ha giocato 23 partite con il Chelsea, vincendo il Mondiale per Club e finendo come finalista in FA Cup e EFL Cup, entrambe contro il Liverpool. Dopo la sua esperienza in Inghilterra, il centrocampista è tornato all’Atlético de Madrid, dove nelle due stagioni successive ha giocato 87 partite, segnando cinque gol e fornendo sei assist.

A livello internazionale, Saúl Ñíguez è stato il capocannoniere del Campionato Europeo Under-21 nella stagione 2016/17 con cinque gol. In tutte le categorie giovanili, dagli Under-17 agli Under-21, ha giocato un totale di 44 partite. Ha esordito con la nazionale maggiore all’età di 21 anni nel settembre 2016 in un’amichevole contro il Belgio. Con la nazionale, ha segnato tre gol e fornito due assist in 19 presenze.

Questo invece l’annuncio via social:

Acquisto di livello dunque per il Siviglia che potrà contare sul talento del centrocampista.

Continua a leggere

Liga

Iniesta: “Spagna? Un orgoglio, l’avrei voluta vivere da calciatore. Su Yamal…”

Pubblicato

il

Spagna

L’ex calciatore del Barcellona Andrés Iniesta ha presenziato stamattina alla presentazione del nuovo sponsor della Liga, Uber Eats, in qualità di ambasciatore del massimo campionato spagnolo.

Per l’occasione l’ex numero 8 blaugrana ha parlato di Euro 2024 e del talento più in mostra della nazionale iberica: Lamine Yamal.

Le sue parole

“Mi dà una grande gioia vivere questa situazione da tifoso, anche se ovviamente mi piacerebbe viverle ancora da calciatore. Dobbiamo restare con i piedi per terra ma spero che riusciremo a mettere la ciliegina sulla torta. Con l’Inghilterra sarà complicato.”

Su Yamal: “Lamine è diverso, dobbiamo godercelo e speriamo che faccia una bella finale. È molto giovane e ha tutta la vita davanti per continuare a crescere e imparare. Anche se dicono di no, i giovani sentono la pressione: ha 16 anni e non è facile affrontare tante cose. Anche Nico Williams ha fatto una stagione fantastica e un eventuale passaggio al Barça sarebbe importante per il club.”

Continua a leggere

Ultime Notizie

Calciomercato5 minuti fa

Milan, la dirigenza è convinta: all in su Samardzic | Le commissioni al papà

Visualizzazioni: 8 Milan, quello del trequartista serbo è un nome che mette veramente tutti d’accordo nei salottini buoni del quarto...

Manchester United Manchester United
Calciomercato15 minuti fa

Il Manchester United batte la concorrenza del Real Madrid per Yoro

Visualizzazioni: 114 Nella giornata di ieri, il Manchester United ha ufficializzato un colpo in entrata. Il club inglese è riuscito...

Roma, De Rossi Roma, De Rossi
Calciomercato29 minuti fa

Calciomercato Roma: sfuma anche En-Nesyri?

Visualizzazioni: 198 Il calciomercato della Roma sta stentando a decollare. Ad oggi sono solamente due gli acquisti effettuati, Le Fée...

franchi franchi
Serie A36 minuti fa

Franchi: scontro tra Fiorentina e Comune, rinviata la decisione

Visualizzazioni: 205 Il confronto tra la Fiorentina e il Comune di Firenze riguardo ai lavori di ristrutturazione dello stadio Artemio...

lazio castrovilli lazio castrovilli
Calciomercato43 minuti fa

UFFICIALE Lazio, Castrovilli è biancoceleste

Visualizzazioni: 203 Trattativa lampo che vede la fumata bianca. Gaetano Castrovilli è un nuovo giocatore della Lazio, arriva da svincolato...

Gollini, Genoa Gollini, Genoa
Calciomercato55 minuti fa

Genoa, spunta l’idea Gollini

Visualizzazioni: 183 Il Genoa è a lavoro per trovare un sostituto tra i pali. Dopo la partenza di Joseph Martinez...

Como, Fabregas Como, Fabregas
Serie A1 ora fa

Como, Fabregas-Roberts: UFFICIALE il passaggio di consegne

Visualizzazioni: 184 Il Como ufficializza anche le ultime formalità: Fabregas sarà l’allenatore della prima squadra. Osian Roberts si fa da...

Milan, Scaroni Milan, Scaroni
Notizie1 ora fa

Milan: Stoccata di Scaroni all’Inter

Visualizzazioni: 516 Nel corso dell’evento di presentazione per i 125 anni del Milan, il presidente Scaroni ha rilasciato alcune dichiarazioni...

Genoa Genoa
Notizie2 ore fa

Nuove maglie Genoa: Italian Culture

Visualizzazioni: 217 Tra linee classicheggianti e moderne, il Genoa ha presentato le nuove divise in gran “stile italiano” con un...

Fiorentina Fiorentina
Calciomercato2 ore fa

La Fiorentina beffa l’Inter per un centrocampista?

Visualizzazioni: 665 La Fiorentina è molto attiva in questa fase di mercato: tanti contatti per dare a Palladino almeno un...

Le Squadre

le più cliccate