Bayern Monaco

Il Bayern Monaco corre ai ripari ed ha optato per le misure drastiche contro i giocatori che non si sono vaccinati.

La quarta ondata del Covid-19 ha colpito in modo duro la Germania, tanto che i contagi sono in crescita da qualche settimana a questa parte. Il Bayern Monaco, tra le sue fila, ha cinque giocatori che, per scelta, hanno deciso di non vaccinarsi. Si tratta di Serge Gnabry, Michael Cuisance, Jamal Musiala, Eric Maxim Chopo-Moting e Joshua Kimmich.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> De Laurentiis lapidario su Lorenzo Insigne

Contro questi cinque il Bayern Monaco, con una decisione drastica, stando a quanto riporta la Bild, ha deciso per un taglio dello stipendio in caso di infezione e conseguente isolamento fiduciario. Una presa di posizione fino ad ora unica in Europa e, senza dubbio, uno spartiacque importante sulla questione che coinvolge calciatori che rifiutano il siero.

Una delle regioni tedesche più colpite è sicuramente la Baviera, mentre in tutta la Germania il tasso di vaccinazione è inferiore al 70%, di qui l’iniziativa del Bayern Monaco di dare il proprio contributo nel limitare la circolazione del virus anche tra i propri tesserati, con conseguenze economiche.