I nostri Social

Coppa Italia

Juventus, Allegri: “I tifosi sono stati straordinari. Alla Juventus lavoriamo tutti con l’ambizione di vincere. Su Cambiaso e Yildiz…”

Pubblicato

il

Allegri

Massimiliano Allegri ha parlato in conferenza stampa dopo la qualificazione alla finale di Coppa Italia. L’allenatore ha voluto rimarcare qual è il suo compito.

Indice

Juventus, le parole di Allegri

Finale raggiunta con fatica. Si aspettava una Lazio così propositiva?

La Lazio doveva ribaltare la partita, era normale aspettarsi l’aggressione. La Lazio ha fatto veramente una bella partita, abbiamo avuto due belle occasioni con Vlahovic e Bremer dopo il vantaggio loro. Dopo il 2-0 a inizio ripresa siamo saliti di tono e abbiamo ottenuto il risultato contro un’ottima Lazio. Dovevamo fare prima gol”.

Ci può spiegare la discussione con Cambiaso?

Ha avuto qualche discussione con l’arbitro, mi aveva detto che era tutto sotto controllo ma ho deciso di accomodarlo in panchina. Weah è entrato e ha fatto molto bene”.

Andrea Cambiaso

Quella di oggi è ancor di più una sua vittoria?

“Non è una mia vittoria, il gol di Milik è anche frutto di un pizzico di fortuna. Quella di oggi era una partita importante, una nostra eliminazione avrebbe portato a un contraccolpo psicologico pericoloso visto che non siamo ancora matematicamente in Champions“.

Cosa manca a questa Juve secondo Allegri?

“Quando siamo in fondo alla stagione i punti sono molto pesanti, è difficile vedere bellissime partite e conta molto il risultato. Oggi se non sbaglio la Juve ha avuto un’occasione con Vlahovic e con Bremer nel primo tempo, una sulla linea con Vlahovic nel secondo tempo e altre situazioni pericolose.

Potevamo difendere meglio oggi così come a Cagliari, dobbiamo arrivare in fondo a tutti gli obiettivi. Per il club è importante anche dal punto di vista economico giocare la Supercoppa il prossimo anno, cercheremo di finire nel miglior modo possibile il campionato”.

Quanto serve alla Juventus tornare a vincere un trofeo?

“Stasera i tifosi sono stati straordinari, in questo momento ancor di più c’è bisogno di un aiuto dai tifosi. Sabato ci vorrà un ambiente tosto allo Stadium contro il Milan, è uno scontro diretto importante per entrare in Champions.

Lo scorso anno abbiamo sfiorato una finale europea, due anni fa abbiamo giocato la finale di Coppa Italia. È importante giocare le finali e vincere, intanto pensiamo alla finale che giocheremo il 15 maggio“.

Juventus Allegri

Quanta voglia ha Allegri di tornare ad alzare un trofeo con la Juve?

“Alla Juventus si deve lavorare tutti con l’ambizione di vincere. Yildiz? Pensavo di inserire Kenan prima, poi ho visto McKennie che stava facendo meglio. Sul 2-0 la partita era in bilico, ho avuto più pazienza e ho deciso di fare il cambio più avanti”.

Come mai la Juventus subisce così tanti gol?

“Quando difendiamo in dieci tutti vicini all’area di rigore è più difficile segnarci, quando invece giochi a campo aperto con giocatori di qualità come quelli della Lazio rischi di esporti maggiormente. Bisogna lavorare meglio, è chiaro che se subisci meno gol è più probabile vincere le partite”.

Coppa Italia

Napoli, dalle stelle alle stalle: si riparte dai trentaduesimi di Coppa Italia

Pubblicato

il

Napoli Politano

La stagione fallimentare del Napoli di De Laurentiis si ripercuoterà anche sulla prossima edizione della Coppa Italia. Si parte ad inizio agosto.

Il Napoli ha appena vissuto una delle stagioni più fallimentari della storia, posizionandosi in campionato, da campioni in carica, in decima posizione. Nessuno mai aveva avuto un tracollo così brutto (neanche il Torino post Superga).

Oltre a non poter partecipare a nessuna competizione europea, il club di Aurelio De Laurentiis dovrà fare i conti con i preliminari di Coppa Italia 2024/2025. Infatti, posizionandosi al decimo posto in classifica, i partenopei non potranno accedere direttamente agli ottavi di finale ma dovranno farlo molto prima.

Napoli

Napoli, dalle stelle alle stalle

Il club azzurro dovrà prendere parte alla Coppa Italia già ai trentaduesimi in piena estate, poco prima di Ferragosto. In caso di passaggio del turno dovrà anche partecipare ai sedicesimi della competizione. Perciò la formazione di De Laurentiis sarà costretta a giocare due partite prima di poter incontrare le prime 8 forze del campionato di quest’anno.

Un tracollo vero e proprio se pensiamo che la squadra allenata da Calzona meno di qualche mese fa, per l’esattezza il 21 febbraio, scendeva in campo al Maradona per gli ottavi di Champions League contro il Barcellona.

Continua a leggere

Coppa Italia

Ultim’ora Juventus, la sceneggiata costa cara ad Allegri: la decisione del Giudice Sportivo

Pubblicato

il

Tendenze Twitter, Allegri - Depositphotos

Ultim’ora Juventus, il finale della Coppa Italia alzata dai bianconeri con la vittoria per 1-0 contro l’Atalanta con un Allegri sopra le righe costa una squalifica al tecnico.

Allegri dovrà fermarsi per 2 turni e dovrà pagare 5 mila euro di multa, questa è la sanzione che il Giudice Sportivo gli ha inflitto per il comportamento innapropriato e ritenuto offensivo verso la squadra arbitrale avuto nel secondo tempo delle finale di Coppa Italia.

Queste le parole del Giudice Sportivo:

SQUALIFICA PER DUE GIORNATE EFFETTIVE DI GARA ED AMMENDA DI € 5.000,00

ALLEGRI Massimiliano (Juventus): perché, al 50° del secondo tempo, si avvicinava al Quarto Ufficiale con atteggiamento aggressivo e di pla-teale e polemico dissenso per contestare una decisione arbitrale; allanotifica del provvedimento di espulsione reiterava tale atteggiamento
rivolgendo anche espressioni irriguardose sull’operato degli Ufficiali digara; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale; dopo la notifica del prov-
vedimento di espulsione e prima di abbandonare il recinto di gioco, rivolgeva inoltre gesti irridenti nei confronti del Direttore di gara.
Il Giudice Sportivo: prof. avv. Alessandro Zampone

Continua a leggere

Coppa Italia

Juventus, Allegri re di Coppe: è suo il record di vittorie

Pubblicato

il

Allegri

Il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, è diventato l’allenatore più vincente della Coppa Italia con ben 5 successi. Superati Mancini ed Eriksson.

La Juventus di Massimiliano Allegri ha conquistato nella serata di ieri la Coppa Italia 2023/2024. I bianconeri hanno battuto in finale la lanciata Atalanta di Gasperini per 1-0 grazie alla rete al 4′ di Dusan Vlahovic.

allegri

Il corto muso in finale ha permesso al tecnico bianconero di poter collezionare la quinta Coppa Italia della sua storia e il suo 14esimo trofeo. Un traguardo importantissimo quello del livornese che lo porta a diventare il re della coppa nazionale grazie ai suoi 5 successi, che gli consentono di superare in classifica mostri sacri come Mancini ed Eriksson.

Un successo, questo, che sembra molto come un ultimo saluto alla sua cara Juventus. Come già noto da tempo, Allegri dovrebbe lasciare a fine stagione la panchina bianconera. Anche nel post partita le parole del tecnico sapevano d’addio, e aggiungendoci quanto successo in campo con i gesti verso Giuntoli, lasciano poco spazio all’interpretazione.

Allegri re di Coppa Italia, l’albo d’oro

5 – Massimiliano Allegri
4 – Sven-Göran Eriksson, Roberto Mancini
3 – Simone Inzaghi, Nereo Rocco, Nils Liedholm, Eugenio Bersellini
2 – Luciano Spalletti, Giovanni Trapattoni, Tony Chiappella, Edmondo Fabbri, Ottavio Bianchi, Vujadin Boskov, Bruno Pesaola

 

Continua a leggere

Ultime Notizie

Calciomercato58 minuti fa

Calciomercato Brescia, si complica il riscatto di Borrelli: i dettagli

Visualizzazioni: 59 Calciomercato Brescia, Gennaro Borrelli potrebbe non essere più un giocatore delle Rondinelle nella prossima stagione. Il riscatto dal...

Serie B1 ora fa

Cosenza, gli sponsor come garanzia per il riscatto di Tutino? Lo scenario

Visualizzazioni: 68 Cosenza, si sta per entrare nel vivo per quanto riguarda la vicenda sul possibile riscatto di Gennaro Tutino....

Monza, Palladino Monza, Palladino
Calciomercato2 ore fa

Monza: Palladino saluta il club sui social

Visualizzazioni: 86 Monza: arrivano i saluti social di Raffaele Palladino, il tecnico lascia i brianzoli dopo aver conquistato una salvezza...

Napoli, Di Lorenzo Napoli, Di Lorenzo
Calciomercato2 ore fa

Napoli, voci di un clamoroso scambio con la Juventus

Visualizzazioni: 195 Con il campionato ormai concluso i giorni si riempiono di voci di calciomercato. Una delle più clamorose riguarda...

Conference League2 ore fa

Fiorentina, Biraghi: “C’è voglia di rivalsa per lo scorso anno. Su Italiano…”

Visualizzazioni: 104 Il capitano della Fiorentina Cristiano Biraghi ha preso parte alla conferenza stampa pre-gara in vista della finale di...

Lotito Lotito
Calciomercato3 ore fa

Calciomercato Lazio, fatta per l’arrivo del nuovo attaccante

Visualizzazioni: 127 Calciomercato Lazio, Loum Tchaouna, attaccante francese classe 03,’ in questa stagione con la maglia della Salernitana ha collezionato...

Inter, Inzaghi Inter, Inzaghi
Serie A3 ore fa

Inter, primo incontro tra Oaktree e Simone Inzaghi: i dettagli

Visualizzazioni: 184 Inter, nel pomeriggio di oggi c’è stato il primo incontro tra esponenti del fondo Oaktree e Simone Inzaghi....

Calciomercato3 ore fa

Phillips, niente Leeds ma può andare all’Everton: gli scenari

Visualizzazioni: 81 Per Kalvin Phillips non c’è spazio al Manchester City. Sfumato un ritorno a casa ad Elland Road, può...

Serie C3 ore fa

Lecco, ore drammatiche per il destino della società: i dettagli

Visualizzazioni: 90 Lecco, sembra molto vicina la verità per il futuro della società brianzola. Andiamo a vedere nel dettaglio. E’...

Inter Inter
Calciomercato3 ore fa

Inter, arriva dalla Premier il sostituto di Dumfries

Visualizzazioni: 187 L’Inter sta già lavorando al futuro con un occhio al bilancio. Dumfries potrebbe essere sacrificato, e il suo...

Le Squadre

le più cliccate