Home » Coppa Italia » Inter, il futuro è Inzaghi: lo scenario
Coppa Italia

Inter, il futuro è Inzaghi: lo scenario

Inter, dopo la finale di Coppa Italia in cui i nerazzurri si sono imposti ai supplementari contro la Juventus, sono queste le dichiarazioni più importanti.

Coi grandi giocatori non si fa così, non si aspetta fino all’ultimo. Rinnovo? Non ne so ancora niente’.

Queste le dichiarazioni di un giocatore chiave, e assolutamente imprescindibile per Simone Inzaghi: non Lautaro e neanche Dzeko, parliamo dell’uomo decisivo di ieri sera.

Inter

Ivan Perisic (il ‘Terribile’ così come è chiamato dal popolo interista) ha siglato una fondamentale doppietta negli ultimi 30 minuti di gara: prima di rigore dove ha spiazzato all’angolino Perin, successivamente un bolide dalla distanza di sinistro che si è insaccato sotto al sette bianconero.

Dichiarazioni importanti per un giocatore che non ha mai temuto la concorrenza di uno come Robin Gosens, e che continua a disputare una stagione sensazionale, caricandosi il club di Appiano Gentile sulle spalle: la facilità con la quale percorre la fascia sinistra è spaventosa ed i numeri sono dalla sua parte.

Inter

Addirittura 47 partite stagionali per l’ex Triplete col Bayern Monaco, condite da 9 gol e 6 assist: scatenato dato che parliamo di un’ala sinistra.

Per il rinnovo contrattuale si deciderà a fine stagione: di sicuro Marotta e Ausilio hanno in agenda la definizione di un altro rinnovo, questa volta in panchina.

 

Inter, Inzaghi sarà comunque rinnovato

Due giornate alla fine del campionato ed il Milan da rincorrere: il Tripletino è completo per 2/3 (SuperCoppa e Coppa Italia) e dunque si cerca il tassello più importante e quello grosso, che potrebbe essere il secondo consecutivo.

Il Tricolore dell’Inter passa innanzitutto dalla trasferta di Cagliari contro Joao Pedro&Co, in piena corsa per non retrocedere.

Inter

Uno snodo fondamentale, considerando anche che i nerazzurri giocheranno dopo il Milan, che a San Siro ospiterà l’Atalanta di Gasperini.

Un rinnovo sicuro, però, se lo è meritato Simone Inzaghi: innanzitutto capace di confermare l’Inter ad altissimi livelli in ambito internazionale (e non era facile date le cessioni di Lukaku ed Hakimi).

La sua squadra ha letteralmente cambiato il passo proprio dalla Juventus in campionato: quella vittoria esterna ha dato fiducia e morale a tutto il team, come riferisce il tecnico ex LazioLa squadra non molla mai, lottiamo sempre e ora è giusto goderci questa vittoria’.

Un rinnovo, quello di Inzaghi, che arriverà a prescindere dallo Scudetto o meno: la mano si è vista ampiamente, e l’allenatore gongola coi tifosi.

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Coppa Italia