I nostri Social

Europei

Serbia-Inghilterra, le formazioni ufficiali

Pubblicato

il

Jude Bellingham - Depositphotos

Alle ore 21.00 si incontrano, all’Arena AufSchalke di Gelsenkirchen, le formazioni di Serbia-Inghilterra, per la seconda partita del gruppo C di Euro 2024.

Serbia-Inghilterra chiude la prima giornata del gruppo C di Euro 2024, raggruppamento dove sono inserite anche Danimarca e Slovenia.

Come arrivano le due formazioni alla partita

Serbia-Inghilterra

L’Inghilterra si presenta ad Euro 2024 forte della vittoria del proprio girone di qualificazione. Le amichevoli disputate ad inizio giugno, poi, dimostrano come la squadra di Gareth Southgate sia pronta per andare all’assalto della vittoria. Jude Bellingham, Harry Kane e compagni non vogliono perdere l’occasione di fare bene, specialmente ora che la squadra di Southgate è fra le pretendenti al titolo continentale sfumato nel 2021.

La Serbia arriva in Germania dopo aver fatto un cammino convincente nelle ultime qualificazioni europee. Le amichevoli pre Euro 2024 hanno visto Dusan Vlahovic e compagni perdere contro l’Austria, ma vincere contro la Svezia. La squadra è ricca di talento, ma spesso discontinua.

Serbia-Inghilterra, le formazioni ufficiali

Il girone C è un girone di grande qualità. Oltre alle due formazioni che si sfidano alle 21.00, la giornata viene aperta da Slovenia-Danimarca. Il gruppo C è un gruppo che può riservare molte sorprese. Perciò, diventa importante per la Serbia non perdere stasera per giocarsela nelle prossime partite per il passaggio del turno.

Alle 21:00 il calcio d’ inizio di Serbia-Inghilterra. Le due squadre così in campo:

SERBIA (3-5-2):Rajkovic; Vejkovic, Milenkovic, Pavlovic; Zivkovic, S.Milinkovic-Savic, Gudelj; Lukic; Mitrovic, Vlahovic. Allenatore: Dragan Stoijkovic.

INGHILTERRA (4-2-3-1): Pickford; Walker, Stones, Guehi, Trippier; Arnold, Rice; Saka, Bellingham, Foden; Kane. Allenatore: Gareth Southgate

Europei

Spagna-Inghilterra, le formazioni ufficiali

Pubblicato

il

Spagna-Inghilterra, finale di Euro2024, decreterà la squadra vincitrice della rassegna, nonché la squadra “più forte d’Europa”.

L’Inghilterra ci riprova. Dopo l’epilogo drammatico (drammatic in inglese non ha lo stesso significato della sua traduzione italiana) della scorsa edizione, conclusasi con una sconfitta casalinga al cospetto dell’Italia di Roberto Mancini, i Three Lions (sempre allenati da Gareth Southgate) proveranno a fare la storia.

Mai gli inglesi avevano disputato la finale di un Campionato Europeo di calcio per due edizioni consecutivi. Questo perché la sopracitata finale del 2018 è stata anche la prima finale disputata dalla Nazionale Inglese in un Campionato Europeo. Prima di essa c’era stata soltanto la finale (vinta) nel Mondiale del 1966.

Ciò implica che il tanto vituperato Southgate ha già impresso il proprio nome nella storia della selezione britannica e questo a prescindere dall’esito della contesa. Per chi reputa questi risultati il “minimo sindacale”, vista la (presunta) qualità della rosa a disposizione, vorrei ricordare che la famigerata Golden Generation (entrata nella storia del calcio inglese come la selezione più talentuosa nella storia del movimento calcistico d’oltremanica) non ha mai raggiunto neppure una semifinale internazionale.

Parliamo di giocatori come Steven Gerrard; Wayne Rooney; Frankie Lampard; Rio Ferdinand; John Terry; Paul Scholes e potrei continuare all’infinito. Oggi l’Inghilterra disputerà (lo ripeto) solo la seconda finale europea della sua storia e lo farà con una rosa imbottita di giocatori modesti.

Eze; Bowen; Watkins; Konsa et similia non sono certamente giocatori da questo livello. Wharton e Mainoo sono bravissimi, ma ancora inadatti a calcare certi palcoscenici e infatti (sin qui) il primo non ha ancora messo minuti a referto. Come possa, in queste condizioni e questo numero di defezioni, un’eventuale vittoria essere accolta come un epilogo scontato (anziché come una sorta di mezzo miracolo) rimane un mistero.

La Spagna è una squadra indubbiamente più esperta e con un livello qualitativo imparagonabile a quello inglese. Perché si parla tanto (giustamente) di Williams e Yamal come di una dirompente gioventù al comando, ma non si parla mai abbastanza dell’esperienza e dell’abitudine a vincere che ti garantiscono giocatori come Carvajal, Rodri o Fabian Ruiz. Spagna-Inghilterra è dunque una partita estremamente equilibrata.

Anche se, personalmente, vedo gli spagnoli leggermente favoriti. Entrambe le squadre arrivano alla finale da imbattuti e per gli inglesi si ripresenta l’incubo del 2018, dove abdicarono al sogno di salire sul tetto d’Europa senza perdere nemmeno una partita. Poi però vedi un onesto mestierante come Watkins, che si è ritrovato in campo quasi per sbaglio, segnare un gol (all’ultimo minuto di una semifinale europea) che non sarà mai più in grado di ripetere nella sua carriera e pensi che allora sì: questo può essere l’anno degli inglesi.

Spagna-Inghilterra, le scelte ufficiali dei due tecnici

SPAGNA (4-2-3-1): Simon; Carvajal, Le Normand, Laporte, Cucurella; Rodri, Fabian Ruiz; Yamal, Olmo, Williams Jr; Morata. CT: De la Fuente.

INGHILTERRA (3-4-3): Pickford; Walker, Stones, Guehi; Saka, Mainoo, Rice, Shaw; Foden, Kane, Bellingham. CT: Southgate.

Spagna-Inghilterra

Continua a leggere

Europei

Spagna, Jesus Navas: “Dopo la finale dirò addio al calcio giocato.”

Pubblicato

il

Come riportato da SPORT il terzino destro spagnolo Jesus Navas darà l’addio al calcio giocato dopo l’odierna finale di Euro 2024 tra le Furie Rosse e l’Inghilterra.

Di seguito le parole del classe ’85.

Jesus Navas annuncia l’addio

“Ho avuto dolori all’anca per quattro o cinque anni, ma con la voglia di giocare a calcio li ho superati. E così continuo a giocare, anche se è vero che dopo mi fa male tutto.

Ma sono sempre lo stesso e sono grato ai miei figli e a mia moglie per avermi permesso di restare qui. Il sacrificio alla fine paga e speriamo di poter vincere il titolo oggi. Tanti anni passati ad amare il calcio come lo amo io, spero che saranno ricompensati.

Sono sempre a disposizione dell’allenatore e fino all’ultimo giorno darò tutto, perché anche solo la presenza in un torneo così importante per me è molto speciale, è unico essere qui.

Avevo deciso di rimanere in transizione fino a dicembre per aiutare la squadra nella situazione complicata in cui si trova. Ma non c’è alcuna opzione per continuare. La decisione è stata presa.”

Continua a leggere

Europei

Borja Valero: “La Spagna è migliorata molto. Su Morata e Yamal…”

Pubblicato

il

L’ex centrocampista della Fiorentina, Borja Valero, ha parlato del percorso della nazionale spagnola ad Euro 2024, soffermandosi su alcuni singoli.

Nel corso della trasmissione “Tutto l’Europeo minuto per minuto su Rai Radio 2, Borja Valero ha fatto una disamina generale sul cammino della Spagna ad Euro 2024: sottolineando i miglioramenti apportati da De La Fuente e i punti deboli della nazionale.

L’ex Viola ha dato la sua opinione sul contributo di Morata e sull’esplosione di Yamal.

In conclusione ha dato un giudizio sull’Inghilterra, astenendosi però dall’esprimere un pronostico.

Di seguito le dichiarazioni di Borja Valero.

Indice

Borja Valero sulla Spagna di De La Fuente

“Abbiamo dimostrato di avere un gioco veramente bello ed efficace. Prima avevamo tantissimo palleggio, adesso abbiamo un gioco un po’ più verticale e giocatori che sanno fare l’uno contro uno. Quella di De La Fuente è una Nazionale che è migliorata molto“.

Sulla capacità di gestire le partite

Credo che questo l’abbia imparato col passare delle partite. Nelle prime partite del girone la squadra ha rischiato di subire su diverse situazioni di contropiede, a volte era un po’ spezzata in due – prosegue Borja Valero – contro Germania e Francia ha mostrato una grande maturità e una capacità di poter vincere anche con un altro tipo di gioco”.

Sul punto debole

Quando le squadre si mettono dietro, la Spagna fa un po’ più di fatica. I contropiedi possono essere molto pericolosi, con i difensori centrali esposti all’uno contro uno in campo aperto. Domenica dovremo essere molto attenti”.

Su Morata

“Se lo valutiamo solo dal punto di vista realizzativo, ha fatto gol all’esordio contro la Croazia e nelle partite successive si è visto poco davanti alla porta. Ma nel complesso Morata ha fatto un lavoro incredibile per la squadra: recuperi, sponde, falli subiti, tanta esperienza soprattutto nelle ultime due partite. Ritorno in Italia? Ha detto che in Spagna sono sempre pronti a criticarlo, sicuramente vorrebbe cambiare aria e lui in Italia si sente bene. Vedremo cosa accadrà in futuro”.

Su Yamal

Yamal sta facendo sognare un paese intero, è incredibile vederlo così maturo a quell’età. C’è dietro un grandissimo lavoro: noi abbiamo sofferto un periodo simile a quello dell’Italia attuale negli anni ’90, dove la Nazionale aveva un gruppo non adatto per competere”.

Borja Valero

Borja Valero sui settori giovanili in Spagna e la sua esperienza

“Abbiamo lavorato molto bene nei settori giovanili e dopo anni si vedono i frutti. Faccio un esempio personale: dopo la Primavera ho fatto tre anni nelle squadre C e B del Real Madrid per crescere ancora. In Italia sicuramente non sarei mai arrivato in Serie A. La mia storia è la dimostrazione che la pazienza e la crescita all’interno delle squadre intermedie possono fare la differenza“.

Sulla crescita dei giovani in Italia

“Ultimamente la Juve ha tirato fuori ragazzi interessanti, lo stesso l’Atalanta. Bisogna assumersi più responsabilità e lavorare meglio a livello giovanile, in Italia i talenti ci sono sempre stati”.

Sull’Inghilterra

Le qualità le hanno, hanno tantissimo talento. Se la Spagna non riesce a comandare il gioco, i vari Foden, Bellingham e Kane possono far la differenza con una giocata. Sulle palle ferme soffriamo un pochino di più e loro sono forti fisicamente”.

Borja Valero preferisce evitare pronostici

Preferisco evitare. Mi auguro di poter di nuovo godere con la Nazionale spagnola come nei meravigliosi anni vissuti con Xavi, Iniesta e Villa. Spero di poterli rivivere da tifoso”.

Continua a leggere

Ultime Notizie

Calciomercato7 ore fa

Bologna, un calciatore potrebbe finire in Serie B

Visualizzazioni: 232 Secondo quanto emerso nelle ultime ore, un calciatore del Bologna potrebbe finire in Serie B in vista della...

Genoa Genoa
Calciomercato8 ore fa

Genoa, un calciatore sembra vicino all’addio

Visualizzazioni: 284 Secondo quanto emerso nelle ultime ore, un calciatore sarebbe vicino a lasciare il Genoa in vista della prossima...

Atalanta, Teun Koopmeiners Atalanta, Teun Koopmeiners
Calciomercato8 ore fa

Capello: “Koopmeiners abbina qualità e quantità. La Juve…”

Visualizzazioni: 420 L’ex allenatore della Juventus Fabio Capello ha parlato ai microfoni de La Gazzetta dello Sport. Tra i tanti temi...

lazio lazio
Notizie9 ore fa

Lazio: decisi i numeri di maglia per la nuova stagione

Visualizzazioni: 305 Lazio: la squadra biancoceleste nel pomeriggio ha svolto la sua prima amichevole del suo ritiro estivo ad Auronzo...

Superlega Superlega
Notizie9 ore fa

Tebas (presidente Liga): “Finché ci sarà Florentino Perez la Superlega non è morta…”

Visualizzazioni: 255 Il presidente de La Liga Javier Tebas ha parlato ai microfoni di Sport in merito all’ampiamente discusso tema della...

Europei9 ore fa

Spagna-Inghilterra, le formazioni ufficiali

Visualizzazioni: 255 Spagna-Inghilterra, finale di Euro2024, decreterà la squadra vincitrice della rassegna, nonché la squadra “più forte d’Europa”. L’Inghilterra ci...

Calciomercato9 ore fa

Ufficiale Palermo: arriva Nikolaou

Visualizzazioni: 268 Ufficiale Palermo, il club rosanero chiude un colpo molto importante in difesa in vista di una stagione da...

Calciomercato10 ore fa

Inter, vicino il prestito della stellina in B

Visualizzazioni: 457 L’Inter è pronta a far partire uno dei baby talenti in prestito. Per lui si tratterebbe di un...

Napoli, De Laurentiis lascia andare Demme Napoli, De Laurentiis lascia andare Demme
Calciomercato10 ore fa

Napoli, scelto l’eventuale sostituto di Simeone

Visualizzazioni: 438 Completato anche il colpo Buongiorno, il Napoli adesso si concentrerà sulle cessioni. In attacco sembra ormai scontata la...

Sassuolo Grosso Sassuolo Grosso
Serie B10 ore fa

Sassuolo, ufficiale lo staff di Grosso

Visualizzazioni: 280 Il Sassuolo, durante il ritiro a Ronzone, ha ufficializzato l’intero staff tecnico di Grosso. Scopri con noi i...

Le Squadre

le più cliccate