I nostri Social

Champions League

Barcellona, Xavi: “A Napoli siamo stati superiori, vorrei vedere Lobotka al Barcellona”

Pubblicato

il

Barcellona, Xavi

L’allenatore del Barcellona Xavi ha parlato in conferenza stampa in vista del match contro il Napoli valevole per il ritorno degli ottavi Champions League.

Barcellona, le parole di Xavi

Barcellona

Di seguito le parole dell’allenatore del Barcellona Xavi rilasciate in conferenza stampa in vista del match contro il Napoli, in programma domani alle 21:00.

 

“Quella di domani è la partita più importante della stagione. Siamo preparati ed entusiasti. Non arriviamo ai quarti di finale di Champions da quattro anni, competere è la parola chiave.

Il Napoli non vive il suo miglior momento, ma resta comunque il campione in carica di Serie A. Abbiamo bisogno dei nostri tifosi per vivere un’altra grande notte”.

 

Come vede le due squadre?

“Molto simili. Con Calzona il Napoli sembra più a suo agio e dinamico. Anche noi arriviamo bene, anche se abbiamo delle assenze importanti.

A Napoli siamo stati superiori e dobbiamo esserlo anche a Barcellona“.

 

La gara del Napoli vale più di una semplice partita per lei?

“Ciò che conta è il club, io ho già una scadenza. Dobbiamo vivere una notte magica, io non do la priorità a me stesso ma al club e alla squadra. Non conta il mio futuro”.

 

Che Napoli si aspetta?

“Un Napoli coraggioso, che cerchi di giocar a calcio e pressi alto. Mi aspetto una partita con grande spettacolo, il Napoli ha un ottimo livello e dobbiamo competere al massimo”.

 

Come si gestisce tutta questa pressione a 16-17 anni?

“Con fiducia e consapevolezza, perché è un’opportunità. La Champions è la miglior competizione del mondo. È spettacolare che Cubarsi e Yamal possano giocarla a quest’età. Spero che se la godano”.

 

Chi vede favorito?

“Nessuno, dico 50% e 50%. Ma i tifosi ci possono dare qualcosa in più. Domani allo stadio voglio una pentola a pressione”.

 

Come sta Ferran Torres?

“Non ha avuto una ricaduta, ma non dà la sensazione di essere al 100%. Se tutto andrà bene, ci sarà contro l’Atletico Madrid“.

 

Come sta vedendo Christensen da pivote?

“Ci sta dando più di quanto pensassimo. Sta bene e si trova a suo agio, domani deve essere importante. Il suo cambio di ruolo è stato positivo”.

 

Cosa le piace del Napoli?

“Mi piacciono molto cose, le sue individualità come quelle dei tre attaccanti. È una squadra che parte sempre dal basso, che vuole giocare a calcio. Calzona ha migliorato la squadra”.

 

Quanto cambia giocare a Montjuic?

Montjuic deve somigliare al Camp Nou. I tifosi devono venire a caricarci domani, essere il nostro dodicesimo uomo perché i nostri calciatori sentano il loro sostegno”.

 

Qual è il suo calciatore preferito del Napoli?

Lobotka. Mi piace a livello di costruzione del gioco, non perde neanche un pallone. Mi piacerebbe vederlo in un club come il Barcellona. Per me potrebbe fare la differenza proprio come la sta facendo al Napoli“.

Champions League

Real Madrid, Bellingham elogia Ancelotti: “È la nostra più grande forza”

Pubblicato

il

Real Madrid

Al termine della lotteria dei rigori, Jude Bellingham, stella nascente del Real Madrid ha parlato del match contro il Manchester City.

Jude Bellingham, asso del Real Madrid, al termine della gara di ritorno dei quarti di finale di Champions League contro il Manchester City ha rilasciato una breve intervista ai microfoni di TNT Sports soffermandosi sul match dell’Etihad.

Nonostante il fuoriclasse inglese non abbia particolarmente brillato i Blancos sono riusciti a strappare il pass per la semifinale dopo un tesa gara, terminata con la lotteria dei rigori.

Sulla strada del Real Madrid verso la conquista della 15° Coppa dalle grandi orecchie ci sarà il Bayern Monaco, il quale ha fatto fuori l’Arsenal di Arteta con il risultato finale di 3-2.

Jude Bellingham - Depositphotos

Real Madrid, le parole di Bellingham

“È un sollievo perché abbiamo messo tutte le nostre energie. Sarebbe stato tremendo se all’improvviso ci avessero portato via la qualificazione. Bisognava lavorare davvero duro per batterli, vincere la partita è stata una ricompensa enorme. È davvero incredibile, momenti come questo sono magici ed è solo grazie alla mentalità e alla cura dei dettagli, come i rigori: i ragazzi hanno mantenuto la calma, è qualcosa di magico. È stato bellissimo; mio fratello era qui ed era la prima volta che mi vedeva giocare per il Real, ne sono davvero orgoglioso”.

Il fuoriclasse si è soffermato poi su Carlo Ancelotti:

“Non avrei mai potuto immaginare come sarebbe iniziata la mia storia con il Real Madrid. Sono orgoglioso di essere qui e spero che possa continuare a lungo. La nostra più grande forza è che il nostro allenatore trova il modo di darci libertà. È la calma fatta persona: l’ho sorpreso a sbadigliare prima della partita e gli ho chiesto se era stanco, mi ha risposto: ‘Vai ed emozionami!”.

Continua a leggere

Champions League

Quinta italiana in Champions League: tocca a Atalanta e Fiorentina per la matematica

Pubblicato

il

Champions League

Manca sempre meno alla matematica certezza che il prossimo anno la Champions League abbia ben 5 club italiani presenti. Tocca ad Atalanta e Fiorentina.

Siamo molti vicini al traguardo. Infatti, senza harakiri sportivi, l’Italia avrà per il prossimo anno il 5° posto per la Champions League. Dopo il ritorno dei quarti della massima competizione europea, l’Italia è ancora salda al primo posto in classifica del Ranking UEFA per Nazioni.

Con le uscite di Manchester City e Arsenal, l’Inghilterra ha molto complicato la sua lotta con la Germania per il secondo posto. Già nella giornata di oggi può arrivare la matematica certezza della quinta squadra in Champions: basterà che l’Atalanta non perda al Gewiss Stadium contro il Liverpool e che la Fiorentina passi il turno di Conference League.

Il conteggio tiene conto anche del passaggio sicuro di una fra Roma e Milan in semifinale di Europa League.

Atalanta, Champions League

Ranking UEFA per Nazioni, la classifica

1 – Italia 18.857 (4 squadre ancora in corsa: Atalanta, Milan, Roma, Fiorentina)
2 – Germania 17.642 (3 squadre ancora in corsa: Bayern Monaco, Borussia Dortmund, Bayer Leverkusen)
3 – Inghilterra 16.875 (3 squadre ancora in corsa: Liverpool, West Ham, Aston Villa)
4 – Spagna 15.312 (1 squadra ancora in corsa: Real Madrid)
5 – Francia 15.250 (3 squadre ancora in corsa: PSG, Lille, OM)

Continua a leggere

Champions League

Man.City – Real Madrid 1-1 (4-5 d.c.r.), Ancelotti vola in semifinale | Le pagelle del match

Pubblicato

il

Il Real Madrid compie l’impresa ed elimina i campioni in carica del Manchester City ai calci di rigore. Per Carlo Ancelotti e’ semifinale, l’ennesima. Le pagelle.

Manchester City

Ederson 6: il City ha il dominio del possesso e questo implica che anche lui sia poco impegnato. Tap-in di Rodrygo impossibile da respingere due volte. Ai rigori dice di no a Modric.

Walker 6: bravo nel disimpegno e nella costruzione quando viene avviata l’azione.

Akanji 6,5: puntuale a chiudere in difesa, si fa notare spesso anche nelle azioni offensive dei Citizen (dal 112′ Stones sv).

Dias 6: anche per lui la serata e’ da sufficienza piena. Nessun intervento straordinario richiesto.

Gvardiol 6: non brillantissimo ma efficace. Si guadagna la sufficienza.

Rodri 6,5: determinante per organizzare il gioco, ci mette polmoni e precisione.

De Bruyne 7: il gol che impatta il vantaggio di Rodrygo e’ la punta dell’iceberg di una prestazione sontuosa, macchiata solo da un’occasione d’oro, gettata alle ortiche a porta spalancata (dal 112′ Kovacic 112′ 5: si fa ipnotizzare da Lunin nella lotteria dei rigori).

Bernardo Silva 5: errore fatale nella sequenza dei penalty. Oltre a una prestazione non eccellente, mette le sue impronte sull’uscita anticipata dei campioni in carica.

Foden 5: una conclusione velleitaria e poco altro da segnalare. E’ buio pesto per uno come lui, che dovrebbe accendere la fantasia della squadra.

Grealish 7: sempre sul pezzo e sempre pronto ad accompagnare l’azione sulla sinistra. Veloce e scattante, spesso pericoloso (dal 72′ Doku 7: ottimo impatto sul match).

Haaland 5: colpisce una traversa, ma e’ il solo pericolo che porta in una serata che lo vede, come spesso gli capita, marcare visita nelle sfide a eliminazione diretta (dal 91′ Alvarez 6: un paio di occasioni interessanti e il gol dal dischetto).

 

Pep Guardiola 5: i campioni d’Europa escono nonostante due prestazioni di livello, ma nelle quali e’ mancato il killer instinct.

Real Madrid

Lunin 8: serata di grazia, letteralmente. Solo il gol di De Bruyne lo sovrasta. Tiene a galla il Real su chiunque e respinge i rigori di Bernardo Silva e Kovacic.

Carvajal 6: bene in copertura, ancora meglio sulla spinta, la specialità della casa (dal 110′ Militao sv).

Nacho 7: mette la museruola ad Haaland, e non e’ poco. Implacabile anche dal dischetto.

Rudiger 7: il rigore decisivo che spedisce Ancelotti all’ennesima semifinale di Champions lo calciatori lui. Una sola sbavatura nell’arco del match, uno del destino.

Mendi 6: con difficoltà, ma regge al forcing del City nella seconda parte del match.

Valverde 7: non si ferma mai, soprattutto quando non ha il pallone tra i piedi. E’ sempre una opzione valida per gli spunti dei compagni.

Kross 6,5: fa il lavoro che più gli riesce, vincere contrasti e battagliare. Con la palla tra i piedi e’ precisissimo (dal 79′ Modric 5: il Real passa il turno, ma lui sbaglia il suo penalty).

Camavinga 7: sembra fresco anche dopo i supplementari. Resiste ai contrasti e si conquista tanti calci di punizione.

Bellingham 6: fa partire la cavalcata che porta al gol di Rodrygo. Non brillantissimo ma in partita fino alla fine.

Rodrygo 7,5: il suo tap-in fulmina Ederson e firma il vantaggio del Real. De Bruyne poi glielo pareggia, l’inerzia del match si disegna per merito suo (dall’84 Brahim Diaz 6: porta forza fresca in avanti e, soprattutto, fantasia).

Vinicius 7: costantemente spina nel fianco della difesa inglese, ci mette lo zampino sul vantaggio (dal 102′ Vazquez 6: bene l’ingresso, ancor meglio il rigore realizzato).

 

Carlo Ancelotti 7: il Real Madrid approccia il match in maniera intelligente. Cinismo sul vantaggio, freddezza dal dischetto. Re Carlo, ma non e’ una novità, sbarca tra le prime quattro d’Europa.

 

 

Continua a leggere

Ultime Notizie

Real Madrid, Ancelotti Real Madrid, Ancelotti
Esteri5 ore fa

Estero, con Davies in arrivo può partire un terzino nel Real Madrid

Visualizzazioni: 237 Ferland Mendy, terzino francese classe 99′, in questa stagione con la maglia del Real Madrid ha collezionato 32...

Notizie5 ore fa

eSerie A Tim, trionfa il Monza Team Esports: battuta la Fiorentina

Visualizzazioni: 264 Si è conclusa la quarta edizione della eSerie A Tim su FC24. Una nuova squadra si iscrive all’albo...

Inter Inter
Notizie6 ore fa

Inter, “allez Marseille”: ecco perché

Visualizzazioni: 450 L’Inter, nonostante un’annata da dominatrice in Serie A, si trova spettatrice nelle competizioni europee e osserva da vicino...

udinese udinese
Serie A6 ore fa

Udinese, si ferma un difensore: il punto sulle condizioni

Visualizzazioni: 233 Secondo quanto emerso nelle ultime ore, in casa Udinese si ferma un difensore in dubbio per il match...

Serie B6 ore fa

Palermo – Parma, le formazioni ufficiali

Visualizzazioni: 223 Il venerdì sera e’ tempo di big match per Palermo e Parma, che si affrontano alla ricerca di...

Serie B7 ore fa

Reggiana – Cosenza, le formazioni ufficiali

Visualizzazioni: 217 Reggiana-Cosenza sarà il match che aprirà il turno numero 34 di serie B, in contemporanea con il big...

Cagliari - Juventus Cagliari - Juventus
Serie A7 ore fa

Cagliari-Juventus, le formazioni ufficiali

Visualizzazioni: 342 Cagliari-Juventus è il Saturday Night di Serie A, la seconda partita della 33esima giornata di campionato dopo Genoa-Lazio....

Notizie7 ore fa

Disavventura per Barak: ladri in casa durante la partita

Visualizzazioni: 349 Disavventura per Barak: i ladri avrebbero tentato di rubare nella sua casa mentre stava giocando al Franchi contro...

De Laurentiis De Laurentiis
Calciomercato8 ore fa

Panchina Napoli, De Laurentiis punta a riportare un tecnico in Serie A?

Visualizzazioni: 315 Panchina Napoli, il casting per il prossimo allenatore azzurro avere bisogno ancora di tempo: intanto spunta un’ipotesi affascinante....

Napoli Napoli
Serie A8 ore fa

Serie A, tutti gli indisponibili della 33^giornata

Visualizzazioni: 634  Di seguito l’elenco completo di tutti i calciatori che non saranno disponibili in vista della 33^giornata di Serie...

Le Squadre

le più cliccate