Home » Calciomercato » Roma: Senza Champions sono dolori.
Calciomercato

Roma: Senza Champions sono dolori.

Lunedì a Boston e’ avvenuto l’incontro tra James Pallotta e il ds Monchi per fare il punto sull’attuale situazione giallorossa.

Il presidente giallorosso è stato chiarissimo ribadendo ancora una volta l’obiettivo della squadra capitolina al termine della stagione ovvero il raggiungimento, quasi obbligatorio, della qualificazione alla prossima Champions League. Sarà importante quindi rialzare subito la testa e invertire la rotta per agguantare il quarto posto a fine campionato, soprattutto per incassare il bottino qualificazione.

Se ciò non accadesse, il problema sarebbe grande a livello monetario per affrontare il mercato estivo, perché la Roma sarà costretta a coprire un buco di 140 milioni. Quindi la sessione estiva dovrà essere improntata molto sul mercato in uscita e cedere giocatori con un valore oneroso.

Chi rischia la cessione?

Ci sono alcuni “Top Player” a rischio cessione, Kostas Manolas, il difensore greco ha un valore sul mercato superiore ai 35 milioni di euro e attualmente ha una clausola rescissoria di 36 milioni di euro. Cengiz Under, anche lui nella lista delle probabili cessioni. Il turco classe ’97 piace a molte squadre europee, la Roma quest’ estate ha rifiutato offerte importanti che si aggiravano per lo più intorno ai 35 milioni di euro, ma adesso la società giallorossa sembra pronta a ricevere e valutare offerte superiori, per circa 45 milioni di euro. Le squadre maggiormente interessate all’ala giallorossa sono Tottenham, Arsenal, Bayern Monaco e Manchester City. Altro nome e’ quello di Lorenzo Pellegrini, anche lui come il difensore greco ha una clausola rescissoria che però è minore rispetto al valore reale del giocatore. L’ex-Sassuolo è seguito dal Manchester United, ma occhio alla Juventus. Infine ultima pedina sulla quale la Roma potrebbe fare cassa e’ Edin Dzeko, un’anno fa il “cigno di Sarajevo” rifiutó il Chelsea, bene per la Roma visto il cammino e il rendimento del giocatore in Champions League, l’offerta si aggirava intorno ai 30 milioni di euro, un bel bottino considerando anche l’età del bosniaco. Adesso sarà sicuramente dura ricevere un’offerta simile, ma mai dire mai.

LEGGI ANCHE:  Calciomercato Milan, Maldini: bloccato il dopo Kessie, operazione alla Maignan?

Mercato di gennaio

Nella cena tra Pallotta e Monchi c’è stato anche spazio per l’argomento mercato di gennaio. Anche qui il presidente è stato di poche parole ricordando al diesse spagnolo il budget speso in estate e i giocatori acquistati tra cui Pastore, Cristante, N’Zonzi e Schick, sì anche quest’ultimo perche pur essendo un’acquisto più datato rispetto ai sopracitati, la società giallorossa non ha ancora saldato l’ultima rata legata all’operazione dell’ex-Doria di circa 20 milioni. Per spendere si deve vendere è questo il motto giallorosso per la sessione di mercato invernale, Monchi potrà effettuare mercato in entrata solo se riuscirà a piazzare qualche giocatore, i nomi in uscita sono Marcano, Karsdorp e Diego Perotti.

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Calciomercato