Home » Calciomercato » Milan, nel mirino i giovani per il futuro: tutti i profili seguiti dalla dirigenza
Calciomercato

Milan, nel mirino i giovani per il futuro: tutti i profili seguiti dalla dirigenza

Milan, la società rossonera programma con un occhio al presente e uno al futuro. Maldini, Moncada e Carbone al lavoro. Tutti i nomi sul taccuino della dirigenza

Le grandi società si distinguono per la programmazione. Quindi, il Milan lavora per il presente e per il futuro. Un occhio al settore giovanile e uno alla prima squadra.  L’esonero di Giunti fa capire quanto la società tenga allo sviluppo del settore giovanile, fucina di giocatori da sempre.

Basti ricordare che il grande Milan di Sacchi fondò la sua epopea storica sulla difesa cresciuta nel vivaio, con Baresi, Maldini, Filippo Galli e Tassotti. Anche la prima squadra si basa su un gruppo di giovani, con l’età media più giovane di tutti i tornei europei. Pioli lavora con Calabria, Gabbia e Maldini junior usciti dal vivaio.

Mentre i vari Kalulu, Hernandez, Bennacer, Leao sono arrivati giovanissimi grazie a mirabili operazioni di scouting. Il trio Maldini, Moncada, Carbone lavora da mesi su alcuni profili per la prima squadra e per la primavera.

Le promesse italiane nel mirino rossonero

Segnati in rosso sul taccuino dirigenziale i nomi di due giovani difensori dal futuro importante: Giorgio Scalvini (Atalanta) e Mattia Viti (Empoli). Il primo piace per fisico (è alto 1.94 cm), tecnica, colpo di testa e versatilità. Il secondo colpisce per talento e personalità, oltre a essere un centrale mancino (merce rara).

Mentre a centrocampo vengono seguiti con attenzione i fratelli Vignato: Emanuel (Bologna) e Samuele (Monza). Talento da vendere, carattere di ferro. Un trequartista che sta scalando posizioni nella considerazione personale di Massara è Alessandro Cortinovis della Reggina, il cui cartellino è dell’ Atalanta.

Per quanto riguarda l’attacco, fari su Roberto Piccoli del Genoa (proprietà Atalanta), i cui progressi vengono monitorati passo dopo passo. Infine non viene perso di vista Lorenzo Lucca, sebbene stia vivendo mesi difficili al Pisa.

Milan, il panorama europeo giovanile sotto il controllo di Moncada

Alla voce stranieri, la tela Moncada si estende in tutta Europa, con particolare riferimento alla Francia. Dopo l’ingaggio di Botman (in attesa di ufficializzazione), si lavora per capire la posizione del Bologna su Arthur Theate.

Il 21 enne mancino ha dimostrato di essere pronto per una grande squadra. Sempre per il reparto arretrato piace Alex Balde (2003), terzino sinistro del Barcellona. Qualche contatto c’è già stato.

A centrocampo grande interesse per Pape Sarr del Metz, corazziere di soli 19 anni e faro della mediana della squadra francese. Dal Salisburgo rimbalza il nome di Luka Sucic, croato nato in Austria e consigliato da Boban. Il classe 2002 è un centrale dotato di visione di gioco e fisico.

Un altro centrale di grandi prospettive negli obiettivi è Maxence Caqueret del Lione. Moncada farebbe carte false per averlo. In attacco merita grande attenzione il nome del colombiano Luis Sinisterra del Feyenoord, 22 anni. Ala sinistra veloce e agile, col vizio del gol e nei pensieri da ormai otto mesi.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Milan, il fascino di Lingard ammalia il Diavolo: una formula vantaggiosa

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

I commenti sono chiusi.

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Calciomercato