I nostri Social

Calciomercato

Inter, Baccin annuncia: “Orgogliosi che Taremi e Zielinski ci abbiano scelti. Su Julian Alvarez…”

Pubblicato

il

Inter

Il vicedirettore dell’Inter, Dario Baccin, ha parlato ai microfoni di Sky Sport soffermandosi su vari argomenti, tra cui il mercato tra arrivi e suggestioni.

Dario Baccin, vicedirettore dell’Inter, ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di Sky Sport soffermandosi su diversi temi. In particolare si è soffermato sul mercato annunciando, di fatto, l’arrivo in estate di Mehdi Taremi e Piotr Zielinski a parametro zero e su alcuni suggestioni di mercato con Retegui e Julian Alvarez.

Inter

Inter, le parole di Baccin

Sicuramente è un gruppo di lavoro che sta funzionando bene, siamo insieme da molti anni e questo sicuramente ci agevola nel lavoro quotidiano. Siamo la parte apicale di una struttura molto più ampia che sta lavorando molto bene da diverso tempo. I risultati sono la naturale conseguenza di tutti gli sforzi che stiamo facendo”.

Sul mercato.

“Come tutti i mercati ci saranno delle difficoltà anche quest’anno, questo è un gruppo che ha fatto molto molto bene, ci sarà da toccare il meno possibile. Siamo orgogliosi di avere messo nel nostro organico due giocatori come Zielinski e Taremi, siamo orgogliosi che ci abbiano scelto. Qualche cambiamento fisiologico ci sarà, ma lavoreremo per dare al mister giocatori funzionali. Il progetto vuole essere vincente anche in futuro”.

Su Simone Inzaghi.

“Ho la fortuna di conoscerlo da oltre dieci anni, ci siamo incontrati tante volte quando allenava le giovanili della Lazio e io ero a Palermo. Non ha perso l’umiltà che lo ha sempre contraddistinto. È una persona per bene, un buono che è deciso. Ha una passione smisurata per il mondo del calcio, ha una conoscenza maniacale per tutti gli aspetti del calcio. Ci troviamo nel suo ufficio qualche volta a vedere partite di campionati esteri. Con lui e il suo staff abbiamo fatto un percorso importante. La bravura è quella di rimanere compatti e uniti, portando a casa risultati”.

Nel 2024 per un dirigente del suo ruolo, come si fa a scoprire talenti?

“L’organizzazione del lavoro, abbiamo una struttura di osservatori che segue, sono guidati da Piero e da me. Vediamo tutti i campionati del mondo, li seguiamo video e live. C’è una rete di osservatori che ci permette alle volte di anticipare gli altri, cerchiamo di coprire tutto”.

Com’è cambiato il mercato in Argentina o Brasile?

“Il Sudamerica è ricco di giocatori interessanti, dopo una crisi che è durata fino a circa due anni fa, dove si trovava meno talento sono tornati giocatori potenzialmente molto molto validi. Chiaramente tutti questi paesi si sono strutturati. Ci sono nuove agenzie, aumentati i direttori sportivi, questo rende molto più complicato andare là e prendere giocatori a prezzi competitivi. Le inglesi e le tedesche si muovono in anticipo, grazie alle agevolazioni sugli extracomunitari. Mettono budget su loro che sono impensabili. Battiamo quelle zone”.

Su Julian Alvarez e Retegui.

“Hai fatto due nomi che non nascondo che abbiamo seguito in passato. Per un’operazione ci sono tanti parametri che coincidono in quel momento, oltre che inserirli in organico. Ci piacevano ma per tutta una serie di questioni non è stato possibile prenderli”.

Su Bisseck.

“Era in una short list che abbiamo individuato, abbiamo iniziato a seguirli, anche all’Europeo Under21. Dopo un confronto interno siamo andati dritti su di lui, siamo molto contenti, era un giocatore nei parametri che avevamo pensato. Devo dire che il suo impatto con il nostro ambiente è stato incredibile, si è calato con una mentalità e un’intelligenza che ci ha colpito”.

Su Marcus Thuram.

“Qui bisogna tornare alla sinergia che si respira fra di noi, la cosa che ha colpito inizialmente è la condivisione che avendo giocato contro Thuram, al Borussia, potevamo pensare che fosse un giocatore diverso dal ruolo impiegato. Quel che è venuto dopo è una conseguenza di trattative, si era fatto male quando pensavamo di averlo preso la prima volta. Non posso nascondere che ci fossero 3-4 club a livelli importanti che lo volevano. Che abbia scelto l’Inter e Milano è un onore”.

Sulla Primavera.

“Voglio fare i complimenti alla squadra, grande plauso a Christian Chivu. Abbiamo un buon talento e potenzialità, portarli all’interno della prima squadra non è semplice”.

Cosa manca ai giocatori per metterli in prima squadra in maniera continuativa?

“Penso anche ad altri giocatori che si stanno imponendo, penso a Zanotti, Satriano, i fratelli Esposito, i Carboni, ci sono tanti giocatori che stanno facendo un percorso importante, li seguiamo con una struttura apposita. Anche il presidente, Steven Zhang, è attento e partecipe. L’obiettivo è avere più possibile i giocatori formati nel club in prima squadra. Non è facile. Teniamo ogni anno due o tre giocatori aggregati. Con la buona volontà si possono dare opportunità importanti”.

Qual è l’operazione di mercato per cui vai più fiero?

“Spero che possa essere la prossima, come sogno personalmente penso all’operazione di scovare un nuovo Zanetti. Prendere un giocatore in Italia o all’estero che possa vestire la nostra maglia dai 16-18 anni e per tutta la carriera, con un percorso incredibile”.

O forse un nuovo Julio Cesar, visto che si parla di Bento?

“Intanto siamo contenti dei nostri portieri, si sono comportati bene, è chiaro che pensando al futuro Bento è uno dei nomi che stiamo valutando, che abbiamo osservato da molto vicino, si sta valorizzando moltissimo con la convocazione della Nazionale brasiliana. È prematuro parlare di lui, ma è fra i 2-3 portieri giovani e di prospettiva che seguiamo”.

Lautaro, Barella e Inzaghi, si parlerà molto di rinnovi?

“Con tutti crediamo ci sia la volontà reciproca di andare avanti, ci sono dei numeri da sistemare, ma con un rapporto così solido e volontà comuni non ci saranno problemi. Credo si andrà avanti con tutti molto contenti”.

Calciomercato

Milan, Emerson Royal costa troppo: altri contatti con Tiago Santos

Pubblicato

il

Milan, andiamo qui di seguito a capire meglio la situazione terzino destro. Ad oggi due i nomi sul piatto, uno costoso, l’altro più sostenibile.

Il Milan vuole chiudere in tempi brevi per un terzino destro. La volontà è quella di rinforzare il reparto dopo la stagione decisamente opaca di Davide Calabria. Serve un uomo maggiormente di spinta ed era stato individuato il profilo di Emerson Royal. 

Due giorni fa sono stati anche incontrati gli agenti, ma il costo del cartellino tra i 25 e i 30 milioni ha fatto desistere la dirigenza rossonera la quale vorrebbe destinare meno soldi al reparto arretrato, dovendo anche acquistare un buon centrale, per dedicarsi all’attaccante.

Per questi motivi riprenderanno a breve i contatti con Jorge Mendes, agente di Tiago Santos, difensore del Lille di Paulo Fonseca. Un classe 2002, sicuramente meno esperto e probabilmente meno pronto del brasiliano del Tottenham, ma con grandi potenzialità e margini di crescita. E soprattutto un cartellino sostenibile intorno ai 12 milioni di euro.

Il famoso agente portoghese si è mosso in prima persona per trovare una degna sistemazione al suo assistito e la soluzione Milan viene considerata ideale per la giusta crescita ed evoluzione del ragazzo.

Continua a leggere

Calciomercato

Calciomercato Spezia, svolta per il futuro di Dragowski? | Le ultime

Pubblicato

il

Calciomercato Spezia, il portiere Bartlomiej Dragowski e’ un passo dall’addio definitivo agli aquilotti. Andiamo a vedere le ultime novita sul suo futuro.

Dopo sei mesi in prestito al Panathinaikos, Bartlomiej Dragowski potrebbe diventare a tutti gli effetti un giocatore dei greci a titolo definitivo.

Nonostante il cartellino sia ancora di proprietà dello Spezia, infatti, il club ligure conta di cedere il portiere per fare cassa e abbassare il monte ingaggi.

La cifra che verserebbe il club ellenico, secondo quanto riferisce Cittadellaspezia.com, dovrebbe aggirarsi attorno ai 2 milioni di euro.

Una soglia più bassa rispetto ai 3 pattuiti in precedenza, ma che comunque dovrebbero bastare per far terminare, definitivamente, l’avventura del portiere polacco in Italia.

Continua a leggere

Calciomercato

Juventus, Belloni parla delle condizioni di Di Gregorio

Pubblicato

il

Juventus Monza-Milan, Di Gregorio

Carlo Alberto Belloni, agente di Michele Di Gregorio, ha rilasciato un’intervista a Sportitalia, parlando anche del suo possibile futuro alla Juventus.

Indice

Juventus sempre più vicina a Di Gregorio

Carlo Alberto Belloni, agente di Michele Di Gregorio, ha rilasciato un’intervista a Sportitalia, parlando anche del suo possibile futuro alla Juventus. Belloni ha affermato che l’ultima stagione è stata quella della vera consacrazione per Di Gregorio.

Riguardo alla crescente attenzione da parte dei media, Belloni ha dichiarato che Di Gregorio l’ha vissuta in maniera molto tranquilla. Ha spiegato che erano consapevoli delle capacità del portiere e hanno scelto di seguire un percorso che lo portasse a migliorarsi stagione dopo stagione.

Ha ricordato che, l’anno precedente, molti giornalisti lo davano per spacciato perché avrebbe dovuto giocare Cragno. Belloni ha concluso dicendo che queste critiche fanno parte delle regole del gioco e che Di Gregorio è tranquillo.

Juventus

Di Gregorio, la nazionale e i miglioramenti

La Nazionale era un sogno per Di Gregorio, ma il suo agente ha spiegato che comunque comprendeva le gerarchie nel ruolo. Belloni ha dichiarato che erano consapevoli che Di Gregorio non sarebbe stato convocato in questo periodo.

Riguardo ai miglioramenti di Di Gregorio rispetto a un anno fa, Belloni ha affermato che è diventato più maturo nelle scelte da prendere. Ha spiegato che, mentre in passato il portiere era troppo istintivo, ora gestisce meglio l’impulsività.

Belloni su Di Gregorio alla Juventus

Belloni ha affermato che, di tutto ciò che è stato scritto, c’è una piccola verità: ci sono state delle chiacchierate con la Juventus. Tuttavia, ha precisato che non è vero che sia tutto fatto.

Ha concluso dicendo che l’interesse della Juventus fa piacere, ma, così come ci sono state conversazioni con la Juventus, ce ne possono essere state altre. Michele farà le vacanze e, se ci sarà qualcosa di concreto e la possibilità di lasciare Monza, allora lo farà.

Riguardo alla possibilità di essere pronto per la Juventus e per una maggiore concorrenza, Belloni ha dichiarato che, per quanto riguarda la concorrenza, Di Gregorio è certamente pronto, poiché è sempre stata presente nella sua carriera. Ha spiegato che man mano che si sale di livello, la concorrenza aumenta e aiuta a diventare più forti.

Continua a leggere

Ultime Notizie

Calciomercato3 minuti fa

Milan, Emerson Royal costa troppo: altri contatti con Tiago Santos

Visualizzazioni: 4 Milan, andiamo qui di seguito a capire meglio la situazione terzino destro. Ad oggi due i nomi sul...

lautaro lautaro
Serie A13 minuti fa

Inter: la situazione sul rinnovo di Lautaro

Visualizzazioni: 84 Sono giorni movimentati in casa Inter dopo il passaggio di proprietà ad Oaktree e la questione rinnovi tiene...

serie c playoff serie c playoff
Serie C23 minuti fa

Playoff Serie C: Carrarese buona la prima, pari ad Avellino

Visualizzazioni: 51 Nella serata di ieri si è consumata l’andata delle semifinali dei Playoff Serie C. La Carrarese ha costruito...

Serie A33 minuti fa

Chievoverona, marchio acquistato dal Clivense

Visualizzazioni: 80 La nuova squadra prenderà il nome di AC Chievoverona e i colori sociali resteranno il bianco e l’azzurro...

Calciomercato43 minuti fa

Calciomercato Spezia, svolta per il futuro di Dragowski? | Le ultime

Visualizzazioni: 76 Calciomercato Spezia, il portiere Bartlomiej Dragowski e’ un passo dall’addio definitivo agli aquilotti. Andiamo a vedere le ultime...

Juventus Monza-Milan, Di Gregorio Juventus Monza-Milan, Di Gregorio
Calciomercato53 minuti fa

Juventus, Belloni parla delle condizioni di Di Gregorio

Visualizzazioni: 87 Carlo Alberto Belloni, agente di Michele Di Gregorio, ha rilasciato un’intervista a Sportitalia, parlando anche del suo possibile...

Serie B1 ora fa

Mantova, Possanzini delinea il mercato: “Cinque-sei innesti senza toccare lo zoccolo duro”

Visualizzazioni: 88 Mantova, i virgiliani torneranno a giocare in serie B dopo una lunga assenza. Il tecnico Davide Possanzini guarda...

Olympiacos-Fiorentina Olympiacos-Fiorentina
Conference League1 ora fa

Conference League, serata caldissima sugli spalti

Visualizzazioni: 128 La Conference League è arrivata al suo atto finale La Fiorentina affronterà l’Olympiakos nell’ultima gara per conquistare il...

Ligue 1 Ligue 1
Ligue 12 ore fa

Ligue 1, play off in zona retrocessione

Visualizzazioni: 114 La Ligue 1 attende il suo ultimo verdetto della stagione con una partita ad alto tasso emozionale In...

osimhen napoli osimhen napoli
Notizie2 ore fa

Napoli, ancora guai per Osimhen in nazionale

Visualizzazioni: 125 Una stagione non certo brillante sotto il piano fisico per Victor Osimhen. L’attaccante del Napoli costretto ad un...

Le Squadre

le più cliccate