Un Milan attivissimo sul mercato starebbe imbastendo diverse trattative per rinforzare la squadra un po’ in ogni reparto, attenzione all’asse con Londra che da caldo sta diventando rovente, in ballo tre forti profili.

Milano-Londra, un asse quanto mai rovente in questi ultimi giorni, i primi surriscaldamenti erano infatti arrivati nel momento di accelerare per il riscatto di Tomori che ricordiamo essere di 28 milioni e che il Milan intende saldare cash senza dilazioni nei prossimi anni, come si era paventato all’inizio. Da lì la strada si è fatta in discesa e le chiacchierate informali sono decisamente aumentate andando a vertere su altri profili seguiti dalla dirigenza rossonera.

Ed uno di questi è senza ombra di dubbio Olivier Giroud, attaccante francese autore ieri di una doppietta contro la Bulgaria, fresco di rinnovo contrattuale con il Chelsea. Nonostante questo rinnovo, arrivano rassicurazioni da parte dell’entourage del ragazzo il quale, a voce Michael Manuello, ha fatto intendere che il ragazzo potrà liberarsi, esclusivamente per l’estero, a parametro zero.

Il Milan ha fatto capire di essere esclusivamente interessata al giocatore a parametro zero, non sarà infatti disposto a pagare alcuna commissione aggiuntiva, se non l’ingaggio per un biennale da 4 milioni a stagione. Al momento le parti stanno trattando, ma Giroud pretende rassicurazioni sul fatto di giocare ed il Chelsea al momento non è in grado di dargliele, l’esperienza in Italia si fa sempre più probabile, la volontà del giocatore peraltro ci sarebbe.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Milan, manovre sulla corsia destra: da Ikoné a Ziyech | la situazione

La suggestione

La trattativa estesa potrebbe assumere dimensioni ancora più grandi con l’inserimento di Hakim Ziyech, esterno destro seguitissimo dal Milan da qualche giorno a questa parte per andare a rinforzare la corsia laterale. L’arrivo del marocchino sarebbe di certo un upgrade importante per la fascia, un giocatore di livello e spessore assoluti che è arrivato lo scorso anno a Londra per 40 milioni di euro, ma che non rientrerebbe nei progetti tecnici della dirigenza.

Il Milan starebbe studiando una formula idonea per non spendere cash una cifra intorno ai 35 milioni, l’unica soluzione sarebbe quella del prestito con diritto di riscatto oppure obbligo, come chiederebbe il Chelsea che desidererebbe già mettere a bilancio la cessione del marocchino. I buonissimi rapporti con il club inglese potrebbero fare la differenza, siamo certi che su questo asse ne vedremo delle belle e non mancheremo di aggiornarvi sugli sviluppi.