Maldini e soci starebbero già pensando a quali rinforzi acquistare per il loro Milan, con Pioli che avrebbe già fatto due nomi. 

L’allenatore rossonero avrebbe richiesto a gran voce la presenza di un trequartista e di un centrale difensivo, col primo che eventualmente darebbe maggior sicurezza a Brahim Diaz, magari per farlo rifiatare quando gli impegni solo meno impellenti, e un difensore che vada a coprire il posto che, presumibilmente, lascerà Romagnoli al termine della stagione corrente. I due nomi corrispondono a quello di Barkely e Sarr, due elementi della rosa di Tuchel che, per ora, non trovano spazio per emergere.

Il Milan potrebbe dunque approfittare di questa situazione per accorciare le distanze in merito ai costi dei cartellini dei due calciatori, che vorrebbero cambiare presto aria.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Milan, brutte notizie dall’infermeria: Ibrahimovic salta Liverpool

Calciomercato Milan, i rinforzi vengono da Londra: i dettagli

Milan Barkley

Ciò che appare chiaro è la volontà della società rossonera di consegnare rinforzi validi nelle mani del proprio tecnico, per far proseguire con serietà e ambizione un progetto che, poco a poco, sta prendendo piede. Non è un caso l’esplosione di Tonali, la conferma di Saelemaekers, ma anche le ferree trattativa per trattenere Kessie a Milano, con un rinnovo che vedrà salire piuttosto in alto le cifre legate all’ingaggio dell’ex centrocampista della Dea.

Un Milan che dunque sta mixando con grande successo gioventù ed esperienza, vista non solo la permanenza di Ibrahimovic, ma anche l’acquisto di Giroud, che fino ad ora ha dimostrato non solo di poter dare ancora molto, ma anche e soprattutto di essere perfettamente adattabile al gioco del Milan, tanto da aiutare la franchigia rossonera a conquistarsi poco a poco, il rispetto di cui ora gode, specie dopo la vittoria piuttosto importante ottenuta contro una Lazio sì spenta, ma sempre pericolosa. Due nuovi nomi dunque, per proseguire insieme un percorso già ricco di ottimi propositi.