I nostri Social

Serie C

Padova-Catania: scontri e invasione di campo. Le immagini

Pubblicato

il

padova catania

Ieri sera è andata in scena l’andata della finale di Coppa Italia Serie C Padova-Catania. Durante l’Intervallo i catanesi hanno sfondato le barriere.

Padova-Catania, caos all’intervallo

L’arbitro aveva fischiato la fine del primo tempo e il match era sul 2-0 per i veneti (terminato poi 2-1), quando un gruppo nutrito di tifosi del Catania ha sfondato le barriere del settore ospiti.

Una volta entrati sul suolo dell’Euganeo hanno subito attaccato il settore adiacente che ospitava i tifosi di casa, non ultras, attraverso lancio di torce e fumogeni. Nella concitazione è stata anche sottratta una pezza biancoscudata.

padova-catania

padova-catania

padova-catania

padova-catania

Un poliziotto è rimasto ferito a causa dell’esplosione ravvicinata di una bomba carta lanciata dai siciliani nel tentativo di respingere la carica successiva all’invasione.

padova catania

Il tutto è durato circa 5 minuti prima dell’intervento della polizia celere e delle forze dell’ordine in servizio per garantire la sicurezza.

Infatti, al momento dell’inizio degli scontri erano presenti solo gli stewart di sorveglianza, mentre il resto delle unità era impegnato a presidiare l’esterno dello stadio.

Sono circa una decina i tifosi catanesi portati in questura subito dopo che la situazione si è calmata. La partita è ripresa 7/8 minuti dopo rispetto alla fine dell’intervallo.

Di seguito il link per visionare il video direttamente su Instagram:

https://www.instagram.com/p/C4uPkR_IQvC

Le reazioni a caldo

Al termine del match ha parlato il presidente del Padova Francesco Peghin per commentare gli episodi:

“È stato un episodio molto brutto e quando è scoppiato quel putiferio ero con il presidente del Catania per le interviste con la Rai. Non è bello vedere certe situazioni, non è sport e credo sia giusto che persone del genere non entrino più negli stadi. Cose del genere le ricordo forse da bambino ai tempi dell’Appiani, ma non credo siano mai capitate all’Euganeo.

Ho provato dolore e un po’ di rabbia nel vedere lanciare di tutto verso la tribuna est, spero non si sia fatto male nessuno e che al ritorno si sia tutelati da queste belve. La giustizia sportiva? Mi auguro si possa assistere allo spettacolo e che non si giochi a porte chiuse. Sugli spalti prima c’era un bel clima”.

Poco dopo, è stata la volta del sindacato Fsp Polizia Padova che attraverso un comunicato ha espresso tutto il disappunto per i fatti accaduti:

“Ennesima vile aggressione ai danni dei poliziotti per un incontro di calcio. Non servono più parole i poliziotti devono tornare a casa! Senza se e senza ma.

Siamo difronte ad uno stato di guerriglia ormai giornaliera, l’altro giorno a Verona cinque feriti, questa volta a Padova uno, cosa stiamo aspettando? Per smuovere le acque serve una bandiera sulla bara di un poliziotto? La misura è colma basta parole servono fatti concreti, immediati e tangibili. Fsp Polizia Padova non esclude un sit-in di protesta pacifica nei prossimi giorni”.

Notizie

Chioggia torna in Serie C dopo 47 anni: l’Union Clodiense è promossa | Il benvenuto della Lega Pro

Pubblicato

il

L’Union Clodiense Chioggia Sottomarina vola in Serie C: la città di Chioggia torna ad assaporare il grande calcio.

La vittoria per 2-1 a Feltre contro la diretta rivale Dolomiti Bellunesi regala il trionfo e la matematica promozione in Serie C per i ragazzi di Andreucci con tre giornate d’anticipo.

Beltrame al 9′ del primo tempo aveva portato in avanti l’Union, a cui aveva risposto al 16′ della ripresa De Paoli: è stato Munaretto alla mezz’ora del secondo tempo a regalare il definitivo vantaggio e il relativo salto di categoria, cercato con costanza, dal presidente granata Ivano Boscolo Bielo.

Union Clodiense Chioggia Sottomarina in Serie C: il benvenuto del presidente Marani

Questo il comunicato della Lega Pro sulla promozione del club veneto:

L’Union Clodiense Chioggia Sottomarina vince il girone C della Serie D con tre giornate d’anticipo e conquista la promozione in Serie C NOW, ritrovando la Lega Pro dopo ben 47 stagioni di assenza.

La Serie C ritrova un club storico, di grande tradizione, in cui hanno militato Franco Cerilli (in A con la maglia dell’Inter dal 1974 al 1976), Giorgio Boscolo (in A con Avellino e Catanzaro tra il 1978 e il 1983), Aldo e Dino Ballarin, componenti del Grande Torino.

Il Presidente Matteo Marani e la Lega Pro si complimentano con la società veneta, i calciatori e i dipendenti tutti, dando il benvenuto in Serie C NOW e augurando loro il meglio per la prossima stagione sportiva.

Continua a leggere

Media

Pareggio tra Audace Cerignola e Turris

Pubblicato

il

Audace Cerignola Turris

Termina 0-0 la sfida tra Audace Cerignola e Turris, padroni di casa vicini al goal a fine primo tempo e nel finale di gara dove perde Martinelli per espulsione.

Cerignola e Turris si dividono la posta in palio

Audace Cerignola Turris

Nel duro confronto tra Audace Cerignola e Turris, entrambe le squadre hanno lottato strenuamente ma alla fine hanno dovuto accontentarsi di un pareggio senza reti. Nonostante un predominio territoriale da parte dell’Audace Cerignola, che è durato per gran parte della partita, la squadra di Raffaele non è riuscita a rendersi sufficientemente pericolosa per bucare la porta dell’estremo difensore ospite Marcone, tra i migliori nelle file dei corallini.

Per l’Audace Cerignola, questo pareggio rappresenta un buon risultato, anche se non riesce a migliorare la sua posizione in classifica. La squadra campana resta in zona playout, ma riesce comunque a rosicchiare un punto al Catania, attualmente sesto dalla fine e sconfitto anche nell’ultima partita contro il Giugliano.

D’altro canto, il Cerignola fallisce nel tentativo di agganciare la decima posizione. Nonostante il dominio del campo di gioco, la squadra di Raffaele non è stata in grado di sfruttare l’opportunità e deve accontentarsi di recuperare solo un punto al Foggia, anch’esso sconfitto in questa giornata contro il Latina.

La partita al ‘Monterisi’ è stata caratterizzata da poche emozioni, con solamente due occasioni significative per gli ofantini. Entrambe sono arrivate nei minuti finali delle rispettive frazioni. Al 40′ del primo tempo, su un calcio d’angolo, Tascone ha avuto l’opportunità di segnare da posizione ravvicinata, ma è stato neutralizzato da una parata formidabile di Marcone. Lo stesso Marcone ha dimostrato la sua bravura al 40′ del secondo tempo, quando ha respinto un tiro ravvicinato di Carnevale. Nel finale della partita, l’Audace Cerignola è rimasta in dieci uomini a causa dell’espulsione di Martinelli, che ha commesso un fallo su De Felice.

Nonostante il risultato deludente, entrambe le squadre possono trarre qualche conforto dalle buone prestazioni difensive e guardare avanti con determinazione verso le prossime sfide.

Continua a leggere

Media

Il Cerignola cerca conferma contro la Turris

Pubblicato

il

Audace Cerignola

Una sfida cruciale nel cammino verso i playoff per l’Audace Cerignola contro la Turris in un match che si preannuncia cruciale per entrambe le compagini.

Secondo appuntamento casalingo consecutivo per l’Audace Cerignola

L’Audace Cerignola ospita la Turris, in un match che si preannuncia cruciale per entrambe le compagini.

Cerignola Giuseppe Raffaele

La domenica scorsa è stata testimone di una vittoria determinante per i ragazzi di Giuseppe Raffaele, che hanno sconfitto 2-1 il Potenza. Questo risultato ha interrotto una lunga astinenza di vittorie, che durava da ben nove turni. I tre punti conquistati non solo mantengono vive le speranze di raggiungere la zona playoff, distante solo due lunghezze, ma soprattutto restituiscono fiducia e morale a un gruppo che sentiva il peso dei risultati negativi accumulati.

Si nota chiaramente la mano del nuovo tecnico, con il modulo 3-5-2 che sembra adattarsi perfettamente alle caratteristiche della squadra. Raffaele chiede ai suoi giocatori non solo grinta e determinazione, ma anche qualità nel gioco e un forte presidio dell’area di rigore avversaria. Gli esterni si spingono lungo tutta la fascia, le mezze ali si inseriscono bene nel gioco e il numero di occasioni da rete è aumentato significativamente, indicando una nuova direzione da seguire per il resto del campionato.

Per quanto riguarda lo schieramento iniziale, non sono previste modifiche sostanziali rispetto alla partita precedente. C’è ancora qualche assenza da gestire, ma l’impianto della squadra sembra consolidato. Vuthaj, autore del gol decisivo contro il Potenza, spera di conquistare un posto da titolare, anche se Malcore e D’Andrea sembrano essere in vantaggio in attacco. Il ballottaggio tra Allegrini e Martinelli in difesa è ancora aperto, mentre per il resto non si prevedono cambiamenti significativi.

La Turris si trova attualmente in quinta posizione, con 36 punti all’attivo. Il loro bilancio comprende nove vittorie, altrettanti pareggi e quindici sconfitte. Nonostante la posizione relativamente sicura in classifica, la squadra campana è desiderosa di aggiungere ulteriore distanza dalla zona pericolosa e consolidare la permanenza nella categoria. L’arrivo di Leonardo Menichini sulla panchina a gennaio ha rappresentato una svolta positiva per la squadra, che si è rinforzata con diversi innesti nel mercato di riparazione.

Nonostante una difesa non impeccabile, la Turris ha mostrato un netto miglioramento sotto la guida di Menichini, e il recente successo contro il Catania testimonia della loro crescente solidità. Con alcuni giocatori chiave come D’Auria in attacco, la squadra è pronta a dare battaglia al Monterisi.

Il precedente incontro a Cerignola della scorsa stagione ha visto l’Audace prevalere per 2-1, con i gol di Malcore e Tascone. Il calcio d’inizio è fissato per le 20:45, con l’arbitraggio affidato al sig. Costanza della sezione di Agrigento.

La partita si preannuncia emozionante e ricca di spunti tecnici, con entrambe le squadre determinate a conquistare i tre punti per i propri obiettivi stagionali.

 

Continua a leggere

Ultime Notizie

Psg Psg
Ligue 126 secondi fa

Skriniar, flop milionario al PSG: può dire addio già in estate

Visualizzazioni: 1 Ambientamento non facile a Parigi per Milan Skriniar, che dopo una stagione d’esordio molto deludente potrebbe già andare...

Notizie23 minuti fa

Salernitana: i convocati per il match contro la Fiorentina

Visualizzazioni: 5 Salernitana: di seguito i convocati da Stefano Colantuono per il match tra i granata e i viola in...

Iervolino Iervolino
Calciomercato30 minuti fa

Salernitana, vendere per ripartire

Visualizzazioni: 168 La Salernitana oramai ad un passo dalla Serie B s’interroga sul proprio futuro. Come riporta la Gazzetta dello...

Calciomercato1 ora fa

Calciomercato Milan: l’obiettivo per la mediana gioca in Premier

Visualizzazioni: 452 Al netto delle parole che Furlani ha rilasciato solo qualche giorno fa, il Milan nel prossimo mercato punterà...

Udinese Udinese
Serie A2 ore fa

Hellas Verona-Udinese, le formazioni ufficiali

Visualizzazioni: 181 Hellas Verona-Udinese è il Saturday Night della 33esima giornata di Serie A e uno spareggio importantissimo in ottica...

Serie B2 ore fa

Serie B, il Venezia rimonta e tiene il passo del Como | Pari nel derby ligure

Visualizzazioni: 198 Serie B, alle 16.15 si sono giocate le restanti partite del 34esimo turno. Paura Venezia, la vittoria che...

Champions League2 ore fa

Guardiola: “La Champions l’abbiamo vinta grazie a Lukaku”

Visualizzazioni: 291 Tornato a parlare di Champions League dopo l’eliminazione contro il Real Madrid di Ancelotti, nonostante un’ottima prestazione, leggiamo...

Calcio Femminile2 ore fa

Roma Femminile, Betty Bavagnoli rinnova

Visualizzazioni: 249 Betty Bavagnoli rinnova il contratto con la Roma femminile fino al 30 giugno 2027. A partire dal 2021-22...

Lazio, Guendouzi Lazio, Guendouzi
Serie A3 ore fa

Lazio, intreccio Guendouzi-Kamada: cosa sta succedendo

Visualizzazioni: 214 Sarà un’estate di porte girevoli in casa Lazio. Non solo gli addi annunciati di Felipe Anderson e Luis...

Roma Femminile Roma Femminile
Calcio Femminile3 ore fa

Serie A Femminile: Fiorentina-Roma termina in pareggio

Visualizzazioni: 323 Finisce a reti inviolate la sfida tra le viola e le giallorosse. La Roma rimanda così la festa...

Le Squadre

le più cliccate