I nostri Social

Serie A

Serie A: gli infortunati con le Nazionali

Pubblicato

il

Ancora una volta i Club di Serie A pagano un prezzo altissimo alla pausa per le nazionali: tutti gli infortunati di Marzo.

Inter

Il portiere dell’Inter Sommer infortunatosi in Nazionale

Anche la pausa di Marzo, per quanto riguarda le Nazionali, lascia un preoccupante carico di infortunati alle squadre di Serie A che nei prossimi mesi si giocheranno i rispettivi obiettivi.

Un problema per cui da anni i vari Club chiedono una soluzione a FIFA e UEFA senza troppo successo.

Gli ultimi casi riguardano soprattutto l’Inter, che alla ripresa rischia di dover fare a meno di Stefan De Vrij e di Yann Sommer.

Andiamo a vedere, nel dettaglio, tutti gli infortunati di Serie A con le rispettive Nazionali.

Indice

De Vrij e Sommer

Inter

Stefan De Vrij

La squadra più colpita, ad oggi, è sicuramente l’Inter che ha visto andare ko prima Stefan De Vrij e poi Yann Sommer.

Il primo ha accusato un problema muscolare in allenamento con l’Olanda e le sue condizioni andranno valutate nei prossimi giorni, mentre lo svizzero ha riportato un infortunio alla caviglia nel match contro la Danimarca.

In caso di stop, nelle prossime partite a difendere i pali dell’Inter sarà il suo vice Audero.

Azmoun e Baldanzi

Roma

Azmoun

Non è andata, di certo, meglio alla Roma di De Rossi che nel giro di pochi giorni ha perso due alternative in attacco.

Prima si è fermato Baldanzi, tornato a casa dal ritiro dell’Italia Under 21 con un problema muscolare da valutare, e po ad Azmoun, uscito durante Iran-Turkmenistan per un problema che pare non di poco conto.

De Rossi può consolarsi col recupero di Lukaku e con quello ormai imminente di Paulo Dybala, con l’argentino che non ha risposto alla chiamata dell’Argentina per lavorare a Trigoria.

Kjaer

Milan

Kjaer

Danimarca-Svizzera, oltre all’infortunio di Sommer, porta cattive notizie anche in casa Milan.

Simon Kjaer, infatti, ha chiesto il cambio per un fastidio muscolare. La speranza per Stefano Pioli è che il difensore si sia fermato in tempo.

In caso di lungo stop, per la gara d’andata dei Quarti di Finale di Europa League contro la Roma il tecnico rossonero si troverebbe con i soli Gabbia e Thiaw dato che anche Kalulu è infortunato e Tomori sarà squalificato.

De Ketelaere

Milan - Atalanta, De Ketelaere

De Ketelaere

Nella lista dei Club di Serie A danneggiati dalla sosta di Marzo troviamo anche l’Atalanta, che rischia di perdere per un po’ di tempo Charles De Ketelaere.

Il belga si è fermato in Nazionale per un lieve infortunio agli adduttori ma rischia di saltare NapoliAtalanta del Sabato pasquale.

Lucca

Lucca

Lucca

Anche la Nazionale azzurra ha fatto registrare un infortunio: a fermarsi, infatti, è stato Lorenzo Lucca.

L’attaccante dell’Udinese non debutterà in azzurro contro l’Ecuador a causa di un problema al flessore.

Le sue condizioni verranno valutate nei prossimi giorni: ma il rischio che i friulani lo perdano nel momento ‘clou’ della stagione é altissimo.

Serie A

Napoli – Frosinone 2-2: pranzo indigesto per Calzona, un super Cheddira ferma gli azzurri!

Pubblicato

il

Napoli - Frosinone

Napoli – Frosinone: lunch match indigesto per gli azzurri di Calzona che si vedono costretti a dividere la posta in palio con i ciociari di un super Cheddira.

E’ primavera al “Maradona” ma per Napoli e Frosinone non è tempo di gite fuori porta: entrambe hanno un incredibile bisogno di punti. Gli azzurri per centrare un posto in Europa, i ciociari per scappar via dal terzultimo posto e scacciare l’incubo retrocessione.

In campionato il Frosinone non ha mai vinto col Napoli, ma qui al “Maradona” in Coppa Italia quattro mesi fa Di Francesco umiliò Mazzarri buttando fuori gli azzurri dalla coppa nazionale.

E’ però questa una partita diversa, lo si capisce fin da subito con il Napoli in gol già al 16’ grazie ad uno splendido tiro a giro di Politano. Vantaggio che i ragazzi di Calzona legittimano nel corso di un primo tempo dominato. Il Frosinone dal canto suo fa ben poco, ma deve disperarsi per il rigore che Meret neutralizza a Soulé e concesso dopo una ingenuità di Rrahmani.

Anche il Napoli però ha da recriminare per le tante occasioni da gol create. Incedibile quella divorata da Osimhen al 20’ con il Frosinone alto in pressing alla ricerca del pareggio ed il nigeriano lanciato in una corsa solitaria di 50 metri verso la porta di Turati.

L’attaccante azzurro però, arrivato a tu per tu con il portiere ciociaro calcia fuori.

L’altra occasione, anche questa incredibile, divorata dal Napoli è quella di Zielinski allo scadere del primo tempo: il polacco servito in area da Osimhen si fa respingere la conclusione ravvicinata.

Ma c’è tanto altro nei primi 45’ del Napoli grazie alle occasioni che spesso nascono dai piedi di Politano ed Osimhen, molto ispirati. Bene anche Anguissa in mezzo al campo.

L’unica occasione per il Frosinone è quella del calcio di rigore che arriva per l’ormai immancabile ingenuità della difesa partenopea ed è il segnale, che al momento è impossibile cogliere, di quanto accadrà nella ripresa.

Napoli - Frosinone

Secondo tempo che il Napoli comincia col piglio giusto.

Bastano pochi secondi ad Anguissa per mettere Osimhen a tu per tu con Turati ma il nigeriano manca ancora l’appuntamento con il gol. Il Napoli è in fiducia e riesce a gestire bene la palla ma dopo le tante occasioni sprecate per il raddoppio, eccola, ancora, l’ingenuità difensiva. Meret gioca male palla, pressato da Soulé, e la regala a Cheddira che segna il più facile dei gol: è il 50′ ed il Frosinone la pareggia. Il Napoli allora si ributta in attacco. Gli azzurri vogliono la vittoria e si affidano a Kvaratskhelia. Il georgiano va ancora al tiro dalla destra ma la palla finisce sull’esterno della rete.

Al ’62 allora ci riprova ma Turati compie l’ennesimo miracolo. Così, quando sugli sviluppi del calcio d’angolo Kvara tenta ancora la conclusione da fuori, trova la deviazione di Osimhen che anticipa Turati. Al 63′ il nigeriano è finalmente in gol ed il Napoli di nuovo in vantaggio.

Sul risultato non ci sarebbe nulla da eccepire, il Napoli ha sprecato fin troppo ed ha rischiato solo per i propri errori difensivi.

Analisi che troverebbe conferma nel risultato che vede il vantaggio se non fosse per Zortea che al ’73 approfitta della dormita del Napoli sulla sinistra ed offre a Cheddira una palla alta che il marocchino spedisce di testa alle spalle di Meret fissando il punteggio sul 2-2. Risultato che non cambierà più. Calzona cambia inserendo Cajuste e Raspadori per Zielinski e Politano. Poi alla fine metterà anche Simeone per Anguissa ma le sostituzioni non portano a niente. Il Napoli ha finito forza e convinzione.

Fabbri concede cinque minuti di recupero, ma c’è il tempo solo per l’espulsione di Mario Rui che si gioca il secondo giallo per fermare Demba Seck lanciato verso la porta di Meret evitando così la sconfitta ed una beffa troppo grande.

Un pari che al Napoli non serve a niente, ancora una volta manca continuità nei risultati e ad Empoli servirà ancora la vittoria.

Il Frosinone si prende un punto che non gli permette di lasciare il terzultimo posto, adesso condiviso con il Verona che giocherà a Bergamo lunedì.

Continua a leggere

Serie A

Inter, Milito: “Per l’Inter ho dato tutto e ho vissuto momenti indimenticabili. Grande affetto per Lautaro”

Pubblicato

il

milito

Parole al miele quelle di Diego Milito, l’attaccante argentino ha parlato della stagione dell’Inter e della sua esperienza indimenticabile in nerazzurro.

Inter, le parole di Milito

L’ex attaccante campione d’Europa coi nerazzurri ha espresso il suo pensiero sulla stagione di Inzaghi e sulla seconda stella ormai prossima. Prima però ha voluto dedicare alcune parole alle stagioni in cui ha indossato personalmente la maglia dell’Inter.

L’Inter è una squadra speciale, ho un grandissimo amore per questi colori che mi hanno fatto vivere dei momenti indimenticabili. Vestire questa maglia è stato incredibile, fin da bambino si sogna di poter giocare per una squadra così forte, io ho avuto questa grande possibilità e me la sono goduta lasciando sempre tutto per questa maglia”.

Inter, milito

Alla domanda su che cosa ne pensasse dell’Inter attuale che vincerà probabilmente il campionato battendo molti record ha risposto: “È fortissima, sta facendo grandi cose, è una grande squadra con dei valori importanti. Ho tanto affetto per Lautaro, Calhanoglu sta facendo una grande annata così come Thuram, poi ci sono Barella e tanti altri giocatori di talento”.

Grandi elogi da parte dell’ex attaccante argentino che non ha mai nascosto di amare l’Inter e di avere sempre un rapporto speciale con Milano e i tifosi nerazzurri.

Continua a leggere

Serie A

Fiorentina, Belotti generoso ma con un triste record

Pubblicato

il

Fiorentina, belotti

Fiorentina, Belotti arrivato a fine gennaio dalla Roma non è riuscito ad invertire la tendenza della poca prolificità delle punte viola.

Quando è arrivato a gennaio, visti i numeri degli ultimi anni, nessuno si aspettava il bomber che aveva fatto esultare decine di volte il popolo granata, ma neanche un attaccante che riuscisse a fare peggio addirittura di Piatek, Jovic, Cabral, Nzola e Beltran, tutti risucchiati come in una voragine negativa, dentro un sortilegio legato al dopo Vlahovic.

L’impegno, la voglia, la garra di Belotti c’è ancora tutta, magari c’è meno esplosività rispetto ai tempi migliori, ma l’unico gol a tabellino con la maglia viola dopo 3 mesi e 13 partite, è una miseria tecnica. Un gol in (quasi) mille minuti.

Dopo mille minuti, tutti gli attaccanti che lo avevano preceduto avevano segnato più di lui.

Alcune prestazioni lo hanno visto grande protagonista, prendendosi anche la standing ovation del tifo viola, altre lo hanno visto evanescente: di certo ha permesso con i suoi movimenti agli esterni di trovare qualche varco (quasi mai sfruttato…), ma quel che conta per un attaccante è il solo gol realizzato.

Domani probabilmente il Gallo partirà dalla panchina nella sfida contro il Genoa, Italiano spera di averlo al massimo per il ritorno di Conference giovedì prossimo, poi starà a Belotti dimostrare di poter chiedere una conferma in maglia viola anche la prossima stagione: convincere la dirigenza di essere un attaccante su cui puntare anche con la prossima guida tecnica.

Continua a leggere

Ultime Notizie

Napoli - Frosinone Napoli - Frosinone
Serie A4 minuti fa

Napoli – Frosinone 2-2: pranzo indigesto per Calzona, un super Cheddira ferma gli azzurri!

Visualizzazioni: 7 Napoli – Frosinone: lunch match indigesto per gli azzurri di Calzona che si vedono costretti a dividere la...

milito milito
Serie A15 minuti fa

Inter, Milito: “Per l’Inter ho dato tutto e ho vissuto momenti indimenticabili. Grande affetto per Lautaro”

Visualizzazioni: 7 Parole al miele quelle di Diego Milito, l’attaccante argentino ha parlato della stagione dell’Inter e della sua esperienza...

Fiorentina, belotti Fiorentina, belotti
Serie A34 minuti fa

Fiorentina, Belotti generoso ma con un triste record

Visualizzazioni: 182 Fiorentina, Belotti arrivato a fine gennaio dalla Roma non è riuscito ad invertire la tendenza della poca prolificità...

Genoa, Gilardino Genoa, Gilardino
Serie A55 minuti fa

Genoa, Gilardino: “Penso a una gara alla volta, abbiamo fame e rabbia. Mi aspetto la Fiorentina di sempre. Su Retegui…”

Visualizzazioni: 13 Alberto Gilardino ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Fiorentina-Genoa. L’allenatore ha fatto il punto sugli infortunati...

Hellas Verona Hellas Verona
Serie A1 ora fa

Hellas Verona, da Bergamo a Bergamo: salvezza come scudetto

Visualizzazioni: 22 L’Hellas Verona torna a Bergamo nel ricordo di quella giornata storica del maggio 1985. Questa volta la salvezza...

Notizie2 ore fa

Sassuolo – Milan, le formazioni ufficiali

Visualizzazioni: 365 Sassuolo-Milan, laddove due anni fa i rossoneri conquistarono lo scudetto, c’è la grande chance di ipotecare il secondo...

Roma, Huijsen Roma, Huijsen
Serie A2 ore fa

Roma: oggi il compleanno di Huijsen. I tifosi gli chiedono di…

Visualizzazioni: 337 Tramite i social la società giallorossa augura un buon compleanno al difensore, ed i tifosi della Roma gli...

Juventus Juventus
Serie A2 ore fa

Juventus, Szczesny si opera al naso: quando rientra

Visualizzazioni: 31 Il portiere della Juventus ha subito un brutto colpo durante il derby col Torino e si è dovuto...

Serie B2 ore fa

Sampdoria, si ferma la rincorsa blucerchiata: Marassi cade di nuovo

Visualizzazioni: 201 Sampdoria, a Marassi i blucerchiati tornano a conoscere il significato della parola sconfitta. Uno stop che, tuttavia, tiene...

Juventus Juventus
Calcio Femminile3 ore fa

Juventus Women: Arianna Caruso rinnova!

Visualizzazioni: 185 Ennesimo rinnovo contrattuale in casa bianconera: Arianna Caruso rinnova il suo contratto con le Juventus Women fino al...

Le Squadre

le più cliccate