La Roma batte il Verona per tre reti ad una nel posticipo della ventesima giornata. I giallorossi sbrigano la pratica in nove minuti rifilando tre gol agli scaligeri, che fino a ieri vantavano la miglior difesa del campionato, grazie alle realizzazioni di Mancini, Mkhitaryan e Borja Mayoral.

A nulla è servita la marcatura di Colley nella ripresa, la prima in Serie A, per gli ospiti, la cui prestazione può fare comunque perno sulla spiccata verve mostrata nonostante il risultato ampiamente sfavorevole.

Sul campo

La Roma ha meritato i tre punti, sbrigando la pratica nella prima frazione e gestendo il ritorno di fiamma del Verona nel secondo tempo.

Due dei tre gol giallorossi sono scaturiti da corner a testimonianza di un’impressionante qualità aerea offensiva mostrata costantemente in questa stagione, mentre l’altro, quello di Mkhitaryan, è stato frutto della perfetta interdizione di Veretout sul primo possesso veronese che ha poi permesso a Borja Mayoral di servire l’armeno.

I gialloblu hanno pagato dazio i grossolani errori in fase di prima costruzione ed il conseguente cinismo romanista, non proprio un marchio di fabbrica della squadra di Fonseca.

I capitolini salgono, dunque, a quota 40 punti, in pianta stabile al terzo posto in attesa dello scontro con la Juventus sabato prossimo.

 

PAGINA FACEBOOK CALCIO STYLE

SITO CALCIO STYLE