I nostri Social

Serie A

Roma, De Rossi: “Dybala sta bene, solo Karsdorp non verrà a Monza. Sulla strada giusta per diventare una famiglia”

Pubblicato

il

Roma, De Rossi

 Daniele De Rossi da Trigoria torna a parlare in conferenza stampa presentando la sifda di sabato contro il Monza.

Queste le parole del tecnico giallorosso:

de rossi

Rome, Italy 20.01.2024: New Coach Daniele De Rossi debuts on the Roma bench in the Italian Serie A TIM 2023-2024 football match AS Roma vs Hellas Verona at Olympic Stadium in Rome.

Come sta la squadra?
“Stanno tutti bene a parte Rick Karsdorp per un fastidio al ginocchio. Nulla di grave, ma ha bisogno di una gestione più lunga. La gestione è molto semplice. Quando hai tanti giocatori bravi metti i giocatori che possono farti vincere la partita, se qualcuno è stanco lo cambi. Da quel punto di vista sono molto tranquillo”.

Che tipo di gestione verrà fatta su Dybala?
“La gestione è facile quando hai tanti giocatori bravi. Quando qualcuno è stanco lo cambi senza abbassare la qualità. Dybala sta bene. Non so quante volte abbia fatto 110 minuti e poi novanta subito dopo. Dobbiamo essere contenti. E’ felice, la condizione psicofisica è buona, quando fai tripletta anche qualche acciacco lo senti bene”.

Su Palladino
“Nelle ultime partite hanno cambiato qualcosa e qualche dubbio lo abbiamo. Dobbiamo preparare più di una partita, ma siamo pronti su tutto. Palladino lo stimo molto, ci siamo sentiti qualche giorno fa, abbiamo iniziato il corso da allenatori insieme. Per lui sono contento, è un ottimo allenatore e sta gestendo l’occasione al Monza in modo brillante. Il futuro è dalla sua”

De Rossi e la Roma

La Roma oggi è più una famiglia?
“Non so com’era ieri. Non cerco di fare qualcosa di diverso dal passato. Cerco di gestire come ho fatto alla Spal e che non era diverso quando ero capitano o senatore. Ci sono ruoli e scelte diverse. Quando sei capitano sei amico di tutti, da allenatore sei amico ma poi 12 li mandi in panchina. Se non siamo ancora una famiglia siamo nella direzione giusta per diventarlo. Se si sta bene si va a Trigoria per fare qualcosa in più. I calciatori devono essere felici di andare al campo un lavoro mentalmente e fisicamente perfetto”.

Dybala si esprime meglio nella 3-5-2?
“Ha fatto un gol su rigore, uno da trenta metri e uno in inserimento. Non c’è niente della difesa a tre che lo esalti o di tattico in quello che ha fatto. Se analizziamo i gol, sono situazioni che succederebbero anche nel 5-5-0”.

Su Lukaku
“Tutti sono messi in discussione, anche Dybala. Pure io. A volte le scelte vanno fatto. A Frosinone l’ho tolto perché non stava facendo benissimo. Lui è una stella che entra, è decisivo, corre come un matto e fa a spallate è nella condizione migliore. Uno che gioca sempre è contento, uno che gioca sempre, poi entra e si comporta come un ragazzino è l’ideale per ogni allenatore. Sorprendente? No, è il suo lavoro. Che deve fare? Sarebbe sorprendente se facesse il fenomeno, non corresse o avesse il muso. In questa Roma non ce ne sono. Da giocare mi dava fastidio. C’è qualcuno che magari è meno felice perché gioca meno, è il mio ruolo, ma in allenamento devi andare forte e in partita ancora di più. Ma queste sono le regole di ogni allenatore, patti chiari e amicizia lunga. Lukaku è il giocatore ideale in questo senso”.

Intorno a lei ci sono licenziamenti e ruoli assenti in diverse posizioni dirigenziali. Percepisce smobilitazione?
“Non percepisco smobilitazione intorno a noi. La società ci mette a disposizione la serenità di cui stiamo godendo. Noi siamo un’ala assestante rispetto a quello che succede sopra e sotto di noi. Non sono insensibile a quello che può succedere, ma la mia società è a disposizione mia 24 ore al giorno. Lo stesso Dan e Ryan, non posso lamentarmi di nulla. So che ci sono tanti cambiamenti perché alcuni ruoli sono scoperti, ma io mi concentro sui risultati. Per il resto non è il mio campo e non ho voce in capitolo. A me l’atmosfera mi sembra positiva, non sta succedendo nulla di diverso che non succede in altri club”.

Smalling come sta?
“La fase di rodaggio sta finendo e magari è solo una premura esagerata mia. Magari se avesse giocato a quattro avrebbe fatto anche meglio. Lo stress fisico da gara è diversa. La mia idea era mettergli due cani da guardia ai lati per limitare il suo raggio d’azione. Ma se lo mandiamo in campo è perché sta bene. Nella difesa a tre ci ha giocato per farlo stare più comodo. In futuro sarà molto importante per noi a prescindere dallo schieramento”.

Paredes?
“Sta migliorando ciò che gli chiedo, sul possesso palla gli sto chiedendo di fare qualcosina di diverso: è molto intelligente. Anche senza palla lo è. Sicuramente è bello il centrocampista energico che entra in scivolata, così come quello grintoso, ma temporeggiare è fondamentale. Non gli chiedo cose diverse, sono solo sfumature che ai centrocampisti mi permetto di dargli qualche insegnamento in più”.

Hai 5 centrali per 2 posti, di cui 3 si sentono titolari. Ci può essere una Roma a 3 e mezzo?
“Tutti si sentono titolari (ride, ndr). Sì potrebbe essere un’opzione: Mancini sa fare un po’ tutto e bene, sono contentissimo lui. Noi abbiamo 3 terzini destri molto forti, anche Angleino per me può giocare lì. Magari l’ideale sarebbe avere un’ala pura davanti a lui, noi lì abbiamo più trequartisti. Dall’altra parte con Stephan è più fattibile. Guardiola ha giocato tante partite così. Dipende dalla gara e non perché non abbiamo terzini”.

Il Monza ha messo in difficoltà in tanti. Come ci si comporta?
“Ha messo in difficoltà tutti: la Roma all’andata, ora il Milan. Sanno giocare a calcio, ma sono meno aggressivi di Atalanta e Torino. Per qunato riguarda i cross: è importante la marcatura in area e la gestione. Su Zapata, poteva essere evitato il cross in quanto l’attaccante era ben marcato e gli vanno fatti complimenti. Serviva una mano ad Angelino su Bellanova per non far partire il cross. Ci lavoraremo, poi è chiaro che i cross li subiremo sempre come è normale nel calcio”.

Fondatore e Direttore Editoriale della testata giornalistica Calciostyle.it. Nato a Roma, classe 1981.

Serie A

Sassuolo-Lecce: curiosità e statistiche

Pubblicato

il

SassuoloLecce, match valido per la 33ª giornata di Serie A 2023/24, si giocherà al Mapei Stadium di Reggio Emilia domenica 21 aprile alle ore 12:30. 

Sassuolo-Lecce

Sassuolo-Lecce si disputerà al ‘Mapei Stadium’

Il Sassuolo ha ottenuto 3 vittorie e 2 pareggi in 5 sfide di Serie A contro il Lecce e nella competizione ha affrontato più spesso solo la SPAL (6: 4V, 2N) tra le squadre contro cui non ha mai perso.

Ma entriamo nel vivo del match e scopriamo che…

Il Sassuolo ha vinto le prime 2 partite casalinghe di Serie A contro il Lecce, che potrebbe diventare la quarta squadra battuta dai neroverdi nei primi tre incroci interni nella competizione, dopo Crotone, Empoli e Milan.
Il Sassuolo ha pareggiato le ultime 3 partite di Serie A, tante volte quante nelle precedenti 19 gare in campionato (3V, 13P); solo una volta è arrivato a 4 pareggi di fila nella competizione (aprile 2018 – la terza contro il Milan anche in quel caso).
Il Sassuolo è rimasto imbattuto nelle ultime 3 partite casalinghe di Serie A (1V, 2N) e nella competizione non fa meglio dallo scorso maggio (4V, 2N).
In particolare Davide Ballardini potrebbe diventare il primo allenatore a rimanere imbattuto nelle prime 4 partite in casa nel massimo campionato sulla panchina neroverde.
Da quanto è arrivato Luca Gotti, il Lecce ha mantenuto la porta inviolata in 3 partite su 4, mentre aveva ottenuto solamente 2 clean sheet nelle precedenti 28 sfide con Roberto D’Aversa in panchina in questo campionato.
Il Lecce ha realizzato solo 4 reti nelle ultime 10 trasferte di Serie A, mai più di una a incontro; i giallorossi non arrivano a 11 gare esterne consecutive nella competizione segnando al massimo un goal da dicembre 2000 (11 in quel caso).
Il Lecce è la squadra che in percentuale ha realizzato più goal negli ultimi 15′ di gioco del secondo tempo in questa Serie A (41% – 11/27); al contrario, il Sassuolo ne ha incassati 18 in questo parziale di gara, meno solo della Salernitana (22) nel torneo in corso.
Nel 2024, solamente il Napoli (6) ha realizzato più goal del Sassuolo (4) a seguito di un recupero offensivo in Serie A, inclusi due dei 3 segnati nell’ultimo match giocato contro il Milan nella competizione.
Armand Laurienté ha realizzato 3 goal nelle ultime 2 partite di Serie A, tanti quanti nelle precedenti 40 presenze; l’attaccante del Sassuolo non è mai andato a segno per 3 gare di fila nella competizione e l’ultimo neroverde a riuscirci è stato Andrea Pinamonti a settembre.
Nicola Sansone (84 partite e 17 goal in Serie A con la maglia del Sassuolo, tra il 2014 e il 2016) ha realizzato 2 reti e fornito 2 assist in questa Serie A, tutti subentrando a gara in corso.
Tra chi conta almeno 2 reti e 2 passaggi vincenti in questa Serie A, solamente Marko Arnautovic (3) ha disputato meno partite dal primo minuto dell’attaccante del Lecce (4).
Continua a leggere

Serie A

Monza-Atalanta: curiosità e statistiche

Pubblicato

il

MonzaAtalanta, match valido per la 33ª giornata di Serie A 2023/24, si giocherà all’U-Power Stadium di Monza domenica 21 aprile alle ore 20:45.

Monza-Atalanta

Monza-Atalanta si giocherà all’U-Power Stadium di Monza

L’Atalanta è l’unica squadra ad aver registrato il 100% di vittorie contro il Monza in Serie A: 3 successi su 3 sfide fin qui, con uno score complessivo di 10-2.

Ma entriamo nel vivo del match e scopriamo che…

Tra Serie A e Serie B, il Monza ha vinto solo una delle ultime 10 sfide contro l’Atalanta (2N, 7P): 1-0 in un match casalingo il 31 ottobre 1999.
Dopo aver perso 5 partite di fila contro avversarie lombarde in Serie A, il Monza ha vinto quella più recente contro il Milan lo scorso 18 febbraio (4-2 all’U-Power Stadium); i brianzoli non hanno mai ottenuto 2 successi di fila contro formazioni lombarde nel torneo.
Il Monza ha guadagnato un solo punto nelle ultime 3 gare di campionato, solo una volta in questa stagione di Serie A i brianzoli hanno registrato quattro match consecutivi senza vittoria: lo scorso settembre (la prima partita di quella striscia era contro l’Atalanta).
Dopo 5 successi di fila in campionato, l’Atalanta ha vinto solo una delle ultime 7 partite di Serie A: 3-0 contro il Napoli il 30 marzo (3N, 3P), subendo 13 goal nel periodo (1.9 di media a match).
Considerando solo l’andamento in trasferta, l’Atalanta sarebbe nona in classifica in questo campionato, con 19 punti in 16 gare (5V, 4N, 7P), con una differenza reti pari a zero: 24 gol fatti e 24 reti subite.
Solo l’Atalanta e l’Hellas Verona (9) hanno segnato più goal da fuori area del Monza (8) in questa stagione di Serie A; nell’intero scorso campionato i brianzoli si erano fermati a quota 6 goal dalla distanza, mentre i bergamaschi si classificarono primi con 13.
Solo la Roma (+13.9) ha registrato una differenza maggiore a favore tra goal segnati ed Expected Goals dell’Atalanta (+12.3) in questa stagione di Serie A: la Dea infatti ha realizzato 57 goal a fronte di un valore di xG di 44.7.
Matteo Pessina, che con l’Atalanta ha fatto il suo esordio in Serie A e ha disputato 67 partite (segnando tre goal) nel massimo campionato, ha realizzato 5 reti in questo torneo, solo nel 2019/20 ha fatto meglio in una stagione di Serie A (7 goal con la maglia dell’Hellas Verona).
Il Monza è una delle 3 avversarie contro cui Teun Koopmeiners ha realizzato 3 reti nel massimo campionato italiano; la squadra lombarda è inoltre l’unica contro cui è riuscito a fornire 2 passaggi vincenti (3 goal e un assist sono arrivati in una singola sfida, quella del 4 giugno 2023).
Continua a leggere

Serie A

Salernitana-Fiorentina: curiosità e statistiche

Pubblicato

il

SalernitanaFiorentina, match valido per la 33ª giornata di Serie A 2023/24, si giocherà allo Stadio Arechi di Salerno domenica 21 aprile alle ore 18:00. 

Salernitana-Fiorentina

Salernitana-Fiorentina si giocherà allo Stadio Arechi di Salerno

Dopo il successo per 3-0 nella gara d’andata dello scorso 3 dicembre, la Fiorentina potrebbe vincere entrambe le sfide stagionali contro la Salernitana per la prima volta in Serie A.

Ma entriamo nel vivo del match e scopriamo che…

Tra le squadre contro cui la Salernitana non ha mai perso in gare casalinghe in Serie A, la Fiorentina è quella affrontata più volte: 4 (2V, 2N). Dall’altra parte, solo contro il Varese (7) i viola hanno disputato più trasferte senza mai vincere in Serie A rispetto a quelle contro la Salernitana (4).
Con la sconfitta nell’ultimo match contro la Lazio, la Salernitana ha stabilito la sua più lunga striscia di partite consecutive senza vittoria in Serie A: 14 match (3N, 11P).
Prima della Salernitana nel 2023/24 (68 goal concessi), l’ultima squadra che aveva subito almeno 68 reti dopo 32 match stagionali di Serie A era stata la stessa Salernitana nel 2021/22 (69).
In quel caso, pur avendo segnato lo stesso numero di goal del campionato in corso (26 sia nel 2023/24 che nel 2021/22), i campani avevano raccolto 7 punti in più (15 vs 22).
Nel girone di ritorno di questo campionato, la Fiorentina ha guadagnato solo 11 punti in 12 match (2V, 5N, 5P), soltanto Salernitana (3), Sassuolo (7) e Frosinone (8) hanno ottenuto meno punti dei viola.
La Fiorentina ha vinto solo una delle ultime 10 trasferte di Serie A (3N, 6P): 1-0 contro il Monza lo scorso 22 dicembre. Nel 2024, infatti, nessuna squadra ha segnato meno goal dei viola fuori casa in campionato (3, al pari del Lecce) e solo il Sassuolo (uno) ha guadagnato meno punti dei viola in trasferta (2 in 6 match).
Il goal di Jonathan Ikoné nell’ultimo match contro il Genoa è stato il 13° segnato di testa dalla Fiorentina in questa Serie A: nessuna squadra ha fatto meglio della formazione viola (al pari della Roma).
Solo la Salernitana (9) e l’Udinese (8) hanno subito più reti su rigore della Fiorentina (7) in questa stagione di Serie A.
Antonio Candreva è il giocatore che nelle ultime 20 stagioni di Serie A (dal 2004/05) ha fornito più assist contro una singola squadra nel torneo: 11 contro la Fiorentina.
Andrea Belotti ha realizzato 3 goal nelle sue prime tre sfide contro la Salernitana in Serie A e solo contro 3 squadre ha fatto meglio nei primi 4 incroci nel massimo campionato italiano: Crotone (6), Bologna (5) e Frosinone (5).
Continua a leggere

Ultime Notizie

Serie A2 minuti fa

Sassuolo-Lecce: curiosità e statistiche

Visualizzazioni: 4 Sassuolo–Lecce, match valido per la 33ª giornata di Serie A 2023/24, si giocherà al Mapei Stadium di Reggio...

Serie A22 minuti fa

Monza-Atalanta: curiosità e statistiche

Visualizzazioni: 128 Monza–Atalanta, match valido per la 33ª giornata di Serie A 2023/24, si giocherà all’U-Power Stadium di Monza domenica...

Serie A41 minuti fa

Salernitana-Fiorentina: curiosità e statistiche

Visualizzazioni: 161 Salernitana–Fiorentina, match valido per la 33ª giornata di Serie A 2023/24, si giocherà allo Stadio Arechi di Salerno...

Serie A1 ora fa

Torino-Frosinone: curiosità e statistiche

Visualizzazioni: 180 Torino–Frosinone, match valido per la 33ª giornata di Serie A 2023/24, si giocherà allo Stadio Olimpico Grande Torino...

Serie B1 ora fa

Serie B: il monte ingaggi non rispecchia la classifica

Visualizzazioni: 192 Serie B, la Lega calcio della serie cadetta ha comunicato il monte ingaggi delle varie squadre: non sempre...

Eintracht Frankfurt Eintracht Frankfurt
Conference League2 ore fa

Le formazioni ufficiali delle “altre” di Europa e Conference League

Visualizzazioni: 225 I quarti di finale di Europa League e Conference League si chiudono stasera. Di seguito, le formazioni ufficiali...

Atalanta - Liverpool Atalanta - Liverpool
Europa League2 ore fa

Atalanta-Liverpool, le formazioni ufficiali

Visualizzazioni: 235 Atalanta-Liverpool è la partita che potrebbe permettere alla Dea di scrivere la storia, ma i Reds sono una...

Europa League2 ore fa

Roma-Milan, le formazioni ufficiali

Visualizzazioni: 478 Roma-Milan decreterà quale fra queste due squadre italiane accederà alla semifinale di Europa League per poi sognare Dublino....

Serie A2 ore fa

Hellas Verona-Udinese: curiosità e statistiche

Visualizzazioni: 223 Hellas Verona–Udinese, match valido per la 33ª giornata di Serie A 2023/24, si giocherà allo Stadio Bentegodi di...

Cagliari - Juventus Cagliari - Juventus
Serie A2 ore fa

Cagliari-Juventus: curiosità e statistiche

Visualizzazioni: 282 Cagliari–Juventus, match valido per la 33ª giornata di Serie A 2023/24, si giocherà allo Stadio ‘Unipol Domus’ di...

Le Squadre

le più cliccate