Domenica contro lo Spezia potrebbe essere il giorno del gran ritorno di German Pezzella, l’inizio della stagione per il Capitano. Il centrale argentino s’infortunò al piede nell’amichevole contro la Reggiana del 12 settembre e da allora è sparito dal radar. Il ragazzo di Bahia Bianca ha dovuto respingere qualche accusa anche sui social di qualche tifoso che lo aveva accusato di tirarsi indietro, ipotizzando un infortunio funzionale al mercato. Pezzella ha risposto più volte, difendendo la propria integrità professionale. Contro lo Spezia è previsto il ritorno tra i convocati e con ogni probabilità la maglia da titolare. Il finale di mercato, con le parole di Pradè, che hanno messo qualche sassolino qua e là, hanno sicuramente turbato un po’ il capitano argentino. Pradè ha parlato di un offerta di prestito del Milan portata dall’agente di Pezzella a poche ore dalla scadenza del mercato. A quanto risulta pare più una volontà dell’agente piuttosto del giocatore quella di cambiare aria: Pezzella dopo il ritorno in campo, vorrebbe sedersi al tavolo del rinnovo del contratto in scadenza nel 2022.

Le gerarchie saranno rispettate

La gerarchia sarà rispettata in casa viola: Pezzella capitano e Ribery vice. Qualcuno ipotizzava un ribaltone, visti gli ultimi giorni un po’ turbolenti intorno all’argentino, ma finché c’è Pezzella, fra l’altro legittimato dalla stima di tutti i compagni e dal passato che lo ha visto indossare la fascia dopo Badelj, sarà difficile che cambino le gerarchie.