Per entrambe le squadre la vittoria pesava oro, la porta a casa il Milan che con i tre punti mantiene salda la seconda posizione in classifica non senza soffrire. L’espulsione di Ibrahimovic mette a repentaglio la gara che si era incanalata bene per i rossoneri che trovano la vittoria grazie anche alla rete di Leao allo scadere. Andiamo ora a vedere le pagelle dei rossoneri.

Donnarumma 7: impeccabile durante tutta la gestione della gara e con gli spifferi di mercato durante la settimana non era facile. Miracoloso su Pellé, un intervento non da tutti.

Kalulu 7: interpreta entrambe le fasi con l’esperienza di un veterano, ma ha vent’anni. Un futuro importante davanti, chapeau ( dal 33’ st Gabbia 6,5: letture perfette, entra in campo con la giusta determinazione dopo un periodo di lontananza dai campi di gioco).

Kjaer 6: buona prestazione fino al gol di Gagliolo sul quale poteva fare meglio.

Tomori 7: non sbaglia una partita, non sbaglia un intervento, si è preso la difesa, altra grande partita per lui.

Theo Hernandez 6,5: i riflettori erano puntati su di lui dopo alcune prestazioni sottotono, il francese ripaga tutto con un assist perfetto per il gol di Kessie e regala una gara di immensa generosità.

Kessie 8: un gradino sopra gli altri, un gol importante ma non solo, è l’uomo ovunque, in difesa, a centrocampo ed anche in attacco. Instancabile.

Bennacer 6,5: passi avanti da gigante, l’algerino tocca una quantità incredibile di palloni, la lucidità è migliorabile, ma siamo sulla buona strada ( dal 26’ st Meité 6: corre molto, si batte con il fisico).

Saelemaekers 6,5: finalmente il belga si riprende la scena, corre molto e d’alta l’uomo come da settimane non gli accadeva ( dal 26’ Dalot 7: entra con una determinazione importante, l’assist per Leao è da campione vero)

Calhanoglu 5: vera nota stonata della gara, ancora troppo indietro di condizione, sparisce nel secondo tempo fino all’inevitabile sostituzione (dal 33’ st Krunic 6: svolge il compito con diligenza)

Rebic 7: rete importante ed una prestazione all’altezza, finalmente ( dal 38’ Leao 7: entra e segna, il portoghese non poteva impattare meglio sulla gara)

Ibrahimovic 6: regala l’assist a Rebic, presente in ogni azione, viene espulso per una parola di troppo da Maresca in maniera probabilmente eccessiva)

Pioli 7: questa sera le azzecca tutte a partire dall’inserimento di Dalot che regala l’assist a Leao per il 3-1 finale.