Home » Serie A » Monza-Inter 1-5, cinque sorrisi con vista Supercoppa | Le pagelle nerazzurre
Serie A

Monza-Inter 1-5, cinque sorrisi con vista Supercoppa | Le pagelle nerazzurre

Monza-Inter 1-5, partita ricca di gol per i nerazzurri, che non danno scampo ai brianzoli. Rammarico per Calhanoglu che, squalificato, salterà la Fiorentina. Le pagelle degli uomini di Inzaghi.

Inter

Sommer 6: poco impegnato, con un rigore sul quale non si deve cospargere il capo di cenere.

Pavard 7: il suo supporto in attacco e’ una variabile che mette in crisi l’impalcatura difensiva di Palladino (dall’81’ Bisseck sv).

De Vrij 6,5: l’olandese vive una fase di tensione solo a metà secondo tempo, quando il Monza rialza la testa. Per tutto il resto dei minuti vive senza patemi.

Bastoni 7: anche i suoi cross e le la sua dinamicità contribuiscono a mettere alle corde il Monza (dal 72′ Acerbi 6: poco più di 20 minuti di tranquillità).

Darmian 6: sufficienza per la sicurezza e la determinazione che si riconoscono sempre in lui. Una macchia, ovvero il fallo da rigore su Pessina.

Barella 6,5: un po’ meno necessario il suo lavoro rispetto ad altre serate, ma comunque porta una prestazione più che convincente (dal 62′ Frattesi 6: si guadagna un rigore, mette la guida automatica).

Calhanoglu 8: una macchia gialla gli costerà la Fiorentina, ma sul resto c’è solo da constatare la sua infallibilità dal dischetto. Doppietta (prima in Italia) che lo fa salire a nove in campionato (dal 62′ Asllani 6: poco da segnalare).

LEGGI ANCHE:  Napoli: 6 punti, due miracoli

Mkhitaryan 7: si diverte più ora che non ai tempi di Arsenal e Borussia Dortmund. Sta vivendo una seconda giovinezza.

Dimarco 7: 72′ di alta qualità, tra partecipazione alle azioni e servizi interessanti (dal 72′ Carlos Augusto 6: entra e partecipa alla festa).

Thuram 7: torna al gol anche il ragazzo francese, ma ciò che mostra meglio e’ la sua capacità di metterci lo zampino sempre e comunque la davanti.

Lautaro 8: doppietta per la classifica cannonieri. Inzaghi con lui gioca ancora con il fuoco sul rigore, il Toro lo realizza, forse anche più leggero di animo, visto il risultato già in cassaforte.

 

Simone Inzaghi 7: spazza via le polemiche settimanali con un altro derby lombardo portato a casa. Finisce 5-1, come nella stracittadina d’andata. Calhanoglu l’unica nota dolente di una serata che porta solo sorrisi.

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Serie A