Marotta

Che l’Inter stesse attraversando un periodo delicato lo si era capito da tempo. Il merito principale dei nerazzurri, però, è quello di essere riusciti ad isolarsi da tutte le voci provenienti sul futuro di Suning: a tal proposito, nonostante tutte le difficoltà mentali a cui si poteva andare incontro, Conte, i suoi calciatori e la dirigenza si sono compattati ancora di più e i risultati sul terreno di gioco sono stati positivi, anzi, forse Lukaku e company nelle ultime partite hanno dimostrato quel qualcosa in più che forse mancava precedentemente. Ma il protagonista di tutto ciò è stato l’ad Beppe Marotta, vero e proprio collante tra squadra e società.

Marotta, un dirigente a 360°

Marotta si sta comportando come un dirigente a 360°: dall’essere presente tutti i giorni alla Pinetina, passando per le questioni politiche (come le assemblee di Lega o le riunioni del Consiglio Federale), fino alla ricerca di qualche nuovo innesto per la prossima stagione. Insomma, quasi una figura in vecchio stile, una sorta di “manager”, a cui vengono delegati compiti di gestione.