Il turno infrasettimanale valevole per le 36°giornata di campionato metterà di fronte, tra le altre, Inter e Roma. Il match tra queste due compagini non risulta mai banale, vuoi per il blasone, vuoi per l’accesissima rivalità di inizio anni 2000, aldilà delle situazioni di classifica.

Osservando, infatti, la graduatoria annuale questa disputa risulta avere valenza relativa, specie per i nerazzurri con lo scudetto già cucito sul petto, ma attenzione: potrebbe essere il remake della partita di ritorno della stagione 2006-2007 in cui i giallorossi, allora certi del secondo posto, espugnarono San Siro con un secco 1-3 ponendo fine alla meravigliosa striscia di 17 successi consecutivi della prima Inter tricolore targata Roberto Mancini.

Qui Inter

Questa Inter, guidata da Antonio Conte è a quota 14 vittorie consecutive, con la casella delle sconfitte che recita un appagante zero spaccato nel girone di ritorno.

Il tecnico leccese non ha alcuna intenzione di fermare la mirabolante cavalcata della sua squadra sul più bello, di conseguenza getta nella mischia tutti i titolari, dopo aver concesso loro un turno di riposo contro la Sampdoria.

Skriniar e De Vrij tornano ad affiancare Bastoni, così come Barella e Brozovic a comandare il centrocampo. Sugli esterni Hakimi e Perisic avranno il compito di assistere la Lu-La. L’unico ballottaggio è tra Sensi ed Eriksen, con l’ex Sassuolo favorito.

Qui Roma

Paulo Fonseca dovrà fare i conti con gli innumerevoli infortuni fino al suo ultimo giorno sulla panchina della Roma. Due colonne portanti come Spinazzola e Veretout hanno ormai terminato la stagione, stesso discorso anche per Pau Lopez, mentre per Smalling si spera nel miracolo in vista del derby di sabato.

Sembrano dovercela fare Ibanez, uscito anzitempo contro il Crotone, ed El Shaarawy, per la panchina. Il centrale brasiliano dovrebbe essere schierato affianco a Kumbulla in una difesa a quattro con Karsdorp e Bruno Peres sugli esterni. Mancini potrebbe ricoprire il ruolo di collante tra i reparti, alla De Rossi, per intenderci, mentre in avanti ci saranno Mkhitaryan e Pedro, leggermente decentrati rispetto al solito, a supporto di Dzeko.

I precedenti

Il numero di precedenti in Serie A tra Inter e Roma è pari a 175, di cui ben 72 vinti dal club meneghino contro i 49 dei capitolini, con 54 pareggi a completamento.

Al Meazza il numero di incontri tra le due è 87: anche qui i nerazzurri sono in netto vantaggio con 44 vittorie, mentre i giallorossi hanno potuto gioire solamente in 15 occasioni. 28, invece, i pareggi.

I sei incontri più recenti sono tutti terminati senza vincitori né vinti.

Probabili formazioni

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Sensi, Perisic; Lukaku, Lautaro. Allenatore, Conte

Roma (4-1-4-1): Fuzato; Karsdorp, Kumbulla, Ibanez, Bruno Peres; Mancini; Pedro, Cristante, Pellegrini, Mkhitaryan; Dzeko. Allenatore, Fonseca

Dove vederla

La partita sarà visibile su Sky Sport (numero 201 del satellite e 472 e 476 del digitale terrestre) e sul numero 256 del satellite. Sarà, inoltre, possibile seguire il match in diretta streaming con Sky Go e Now Tv.