Fiorentina-Cagliari, pagelle

La Fiorentina torna a vincere in casa (non succedeva dal 25 ottobre 2020) e lo fa contro il Cagliari, anch’essa reduce da 9 partite senza vittoria (10 con stasera). La gara è terminata 1-0 e a risolverla è stato Dusan Vlahović su assist di José Callejón. Di seguito le pagelle dei viola.

Le pagelle viola

Drągowski 8:
È bastato solo il rigore parato a João Pedro per meritarsi il voto di migliore in campo; per non farsi bastare nulla, al 79′ compie un miracolo con il piede su tiro deviato di Marin.

Milenković 6:
Partita di ordinaria amministrazione.

Pezzella 6:
Contiene bene l’attacco sardo, ma esce per l’ennesimo guaio muscolare.

M. Quarta (dal 38′) 6,5:
Entra molto bene in partita. Ruba il pallone a Marin in occasione dell’azione che ha portato al goal di Vlahović.

Igor 6-:
Non male come tutta la difesa, ma è troppo ingenuo in occasione del fallo da rigore commesso su João Pedro.

Cáceres 6:
Questo ruolo poteva benissimo ricoprirlo anni fa: nonostante tutto, si mette a disposizione della squadra e fa bene entrambe le fasi.

Venuti (dal 74′) 6:
‘Lollo’ ha la fiducia del tecnico e si vede. Quando entra dice la sua come sempre.

Amrabat 6:
Nel primo tempo sbaglia troppi palloni insieme a Pulgar, ma nella ripresa, quando cambia posizione proprio con il cileno, la musica cambia.

Pulgar 5,5:
Qualche buon lancio, uno su tutti quello sul taglio di Callejón, ma per il resto troppo timido come al solito.

Biraghi 6:
La sua figura la fa sempre. Tiene bene Sottil.

Callejón 7:
Un po’ un fantasma durante il match, al primo vero pallone che gli capita in campo aperto serve l’assist a Vlahović.

B. Valero (dall’82’) 6:
Tiene il pallone come pochi. Maestro del possesso.

Bonaventura 7:
Non sarà pericolosissimo in area avversaria, ma per come corre e recupera palloni non è secondo a nessuno. Si sacrifica.

Vlahović 7:
Si vede spesso durante la partita e anche lui, come Venuti, è forse quello che più ha risentito in positivo della fiducia concessagli da Prandelli. Corre, lotta con i difensori avversari e peccato per l’occasione sprecata all’11’ su parata di Cragno.

Kouamé (dall’82’) 5:
Subentra male ma questa, ormai, non è più una novità. Dovrebbe tenere su la squadra, invece nei minuti finali regala una punizione molto pericolosa al Cagliari.

All. Prandelli 6,5:
Potrebbe sembrare un 3-4-3, ma forse è più un 3-4-2-1. Detto questo, riesce a sopperire bene all’assenza di Castrovilli mandando in campo una squadra ordinata.