Home » Serie A » ESCLUSIVA CS – Caputi: “Inter favorita per lo Scudetto, ma occhio ad Allegri. Su Baldanzi…”
Serie A

ESCLUSIVA CS – Caputi: “Inter favorita per lo Scudetto, ma occhio ad Allegri. Su Baldanzi…”

ESCLUSIVA CS – Caputi: “Inter favorita per lo Scudetto, ma occhio ad Allegri. Alcaraz e la permanenza di Kean possono essere due rinforzi. Su Baldanzi…”

In esclusiva ai microfoni di Calcio Style ha parlato Massimo Caputi, giornalista e volto di Quelli che il calcio.

Non solo le ultime ore di calciomercato; con Massimo Caputi abbiamo commentato la serrata lotta Scudetto. Ecco le sue dichiarazioni integrali.

Caputi: “Baldanzi, finalmente un colpo giovane per la Roma!”

Roma, Baldanzi, Caputi

La Juventus mette a segno un grande colpo in vista della lotta Scudetto; il nome è quello di Carlos Alcaraz. Come giudica questo acquisto e quanto può influire?

“Sono convinto che se la Juventus ha fatto quest’operazione, in particolare Giuntoli, sono sicuri delle qualità di questo calciatore e di quanto possa contribuire nella lotta Scudetto.

Io sinceramente conosco poco Alcaraz, quindi non so dire come e quanto possa impattare nella Juventus. Però, tra l’arrivo dell’argentino e la permanenza di Kean, magari invece di uno i rinforzi sono due. Al di là del fatto che la trattativa con l’Atletico Madrid fosse chiusa, ora è a disposizione di Allegri, dovrà recuperare dall’infortunio; però in una lotta serrata per lo Scudetto può tornare utile”.

Proprio sulla lotta Scudetto, chi è più avanti a questo punto della stagione?

LEGGI ANCHE:  Rassegna stampa: le prime pagine dei quotidiani sportivi

“La favorita all’inizio della stagione era l’Inter e penso lo sia tutt’ora per una serie di motivo: il primo, il più banale, perché ha una rosa ampia, di alto livello, quindi Inzaghi può ovviare anche alle assenze.

Forse l’unico reparto in bilico da questo punto di vista è l’attacco; ma quest’anno Lautaro Martinez come tocca il pallone fa gol. E’ una stagione molto importante per l’attaccante argentino, quindi lo è per tutta l’Inter.

L’Inter rimane favorita, ma c’è anche la Juventus, che fa paura: Allegri sta facendo un grandissimo lavoro, frutto anche del lavoro societario sulla Next Gen. Un lavoro sottovalutato da molti, a dimostrazione del fatto che un investimento oneroso può portare i suoi frutti.

Avere la Juventus così vicina è sempre molto pericoloso, non dimentichiamo che l’Inter ha la Champions League; qualora ci fosse un calo da parte dei nerazzurri, la Juventus può approfittarne”.

Non solo calciomercato, parliamo anche di campo: un commento all’esonero di Mourinho e all’avvicendamento con De Rossi?

“E’ chiaro che da parte della Roma sia stata colta la palla al balzo; indubbiamente il calendario avrebbe potuto permettere allo stesso Mourinho di fare punti. Nulla togliere a De Rossi, la società ha preso la palla al balzo, i risultati non erano positivi, il rapporto tra Mourinho e Friedkin non era ai minimi termini ma quasi.

E credo anche che la squadra, a mio avviso, avesse esaurito le energie, non rispondeva come qualche mese prima. E questo ha accelerato il processo per l’esonero del tecnico. 

Comunque, Mourinho è il passato, la Roma deve guardare al presente e al futuro. De Rossi è una persona stimata da tutti e si è presentato con i modi e i toni giusti. Ora deve lavorare, perchè nessuno ha la bacchetta magico. Però il cambiamento tattico e qualche accorgimento sul lavoro fatto precedentemente possono stimolare un nuovo percorso”.

La Roma si assicura Tommaso Baldanzi, all’Empoli vanno circa 15 milioni di euro. Un colpo giovane, italiano, che può piacere alla piazza di Roma. Come lo giudica?

LEGGI ANCHE:  Chievo-Empoli: probabili formazioni e dove vederla

“Finalmente! La Roma fa un investimento su un giovane italiano, soprattutto giovane. Perché uno dei temi riguarda il fatto che la Roma non ha patrimonializzato negli anni con dei calciatori che avessero mercato e che permettessero operazioni diverse. 

Baldanzi è uno dei migliori giovani emergenti, non è solo un’alternativa a Dybala. E’ un giocatore di una squadra che fa fatica a sovvertire le tattiche avversarie attraverso l’uno contro uno. Può fare molto ma bisogna avere pazienza, forse questi mesi serviranno affinché sia ancora più importante dalla stagione prossima”.

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Serie A