Sky Italia ha presentato un ricorso al Tribunale contro l’assegnazione dei diritti tv della Serie A 2021/24 a Dazn.

Come riporta il sito digital-news.it, Sky ha presentato il ricorso contro l’assegnazione dei diritti della Serie A 2021/24 a Dazn. L’emittente satellitare , assistita dallo studio Cleary Gottlieb, punta il dito contro la presunta violazione della Legge Melandri per quanto riguarda la norma che vieta ad un singolo operatore di acquistare tutti i diritti per la trasmissione delle partite.

Resta invece ancora in ballo il pacchetto 2, che permette di trasmettere le 3 gare in co-esclusiva: se ne discuterà nell’assemblea prevista per domani 23 Aprile, dopo il no dei club all’ultima offerta di Sky da 87,5 milioni di euro (in media) a stagione.