Nelle ultime ore bene l’Italia. Stecca solo il volley maschile. 

Italia maschile del volley travolta 3-0 dalla Polonia (25-20; 26-24: 25-20). Buone le prove di Riccardo Sbertoli e Alessandro Michielotto ma non è sufficiente, Italia poco incisiva e la sconfitta è inevitabile. Adesso mercoledì, alle 12:40, la sfida difficile ai padroni di casa del Giappone.

Nella scherma sono iniziate le gare a squadre e le spadiste azzurre sono in corsa per il bronzo, nella finalina affronteranno la Cina. Nei quarti di finale l’Italia, con qualche patema, aveva superato 33-30 le atlete russe del ROC. Le azzurre se la sono vista quindi con l’Estonia ma qui Federica Isola, Mara Navarria e Rossella Fiamingo cedono nettamente 33-42. Bene solo la Isola, che recupera fino a -4 stoccate ma è solo un’illusione. L’Italia insegue quindi l’obbiettivo minimo e speriamo lo raggiunga dato che la Cina era la grande favorita del torneo, sconfitta a sorpresa dalla Corea del Sud 29-38.

Nel Judo fa sognare Maria Centracchio che, nella categoria -63 kg, supera prima l’ungherese Ozban, poi agli ottavi elimina l’atleta del Madagascar Nomenjanahary. Nei quarti ha superato la polacca Ozdoba-Blach 10-0. In semifinale è stata battuta per waza-ari dalla slovena Trsteniak ma c’è sempre un fantastico bronzo da inseguire. Tra gli uomini, categoria -81 kg, Christian Parlati supera l’egiziano Abedellai ma poi si deve arrendere al giapponese Nagasi, dunque è fuori.

Nella canoa slalom Stefanie Horn sfiora il podio ma chiude solo al quarto posto. Peccato, soprattutto dopo un’ottima semifinale conclusa al quarto posto.

Nel Triathlon femminile buona prova di Alice Betto, che chiude al settimo posto. Nella gara anche altre due azzurre, Verena Steinhauser chiude ventesima mentre Angelica Olmo non conclude. Oro storica per Bermuda con Flora Duffy.

Nella pallanuoto l’Italia rimonta la Grecia, 0-4 ellenico nel terzo tempo ma poi l’Italia recupera e restituisce il “favore” con un pesante 4-0. Finisce 6-6, Italia a 3 punti dopo due giornate. Ricordiamo che all’esordio il settebello aveva travolto 21-2 il Sudafrica.

Nel Taekwondo Simone Alessio esce ai quarti nella categoria -80 kg. L’azzurro ha perso dall’egiziano Seif Eissa.

Nella vela, dopo le prime prove del windsurf Mattia Camboni è in testa alla classifica davanti allo svizzero Lanz. Sei prove anche per l’RS: X femminile. Marta Maggetti è quarta. Quattro prove per il laser Radia, Silvia Zennaro è quarta in rimonta.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE — Tokyo 2020, debacle azzurra si salva solo il nuoto

Nuoto, Federica Pellegrini leggendaria

Quinta finale in cinque olimpiadi, la Pellegrini fissa un record che ha dell’incredibile, a 33 anni entra nella storia delle Olimpiadi. Entra in finale con il settimo tempo, nuotando la sua semifinale in 1’56″44. 200 stile libero tutti da seguire adesso, la Divina è pronta ancora a dare battaglia e, perché no, a stupire.

Nei 200 farfallo Federico Burdisso è in finale col quarto tempo complessivo, eliminato Giacomo Carini col quindicesimo tempo. Nei 200 misti escono Sara Franceschi, tredicesima, e Ilaria Cusinato, quattordicesima.

Thomas Ceccon migliora il record italiano, che chiude quarto nei cento dorso. Oro e argento ai russi, bronzo agli Stati Uniti.

Nella finale dei 100 rana Martina Carraro chiude settima. Delude a sorpresa la favoritissima Lilly King, solo bronzo.