Home » Notizie » Salernitana, il miracolo è compiuto
Notizie

Salernitana, il miracolo è compiuto

Ieri sera si è consumato l’ultimo atto di questa Serie A. Debacle della Salernitana all’Arechi ma la vera tragedia si è consumata al Penzo: il Venezia, già retrocesso, ha fermato il Cagliari sullo 0-0.

0-4: con questo risultato l’Udinese ha vinto a Salerno, vendicando così la sconfitta dell’andata.

In un'”Arechi” tutto esaurito si è rischiato di consumare un dramma dopo una rimonta pazzesca, quattro pareggi di fila, tra cui quelli prestigiosi contro il Milan e l’Atalanta, e tre vittorie consecutive contro Sampdoria, Udinese e Fiorentina.

Vittoria anche a Venezia, tracollo contro l’Inter e altri due pareggi nelle sfide dirette, contro l’Empoli e, rocambolescamente, contro il Cagliari. Ieri sera ci si aspettava un altro risultato e invece è arrivata un batosta pesantissima.

Qualcuno che è molto potente però ci ha messo lo zampino, facendo sì che i sardi non vincessero a Venezia. Il pareggio è stato clamoroso, tanto più che ai lagunari non è servito a nulla se non a conservare un minimo di onore.

La Salernitana dunque è salva, il miracolo è compiuto visto che, a otto giornate dalla fine, aveva solo 16 punti ed ora ha chiuso con 31.

Salernitana, di chi è il merito?

Certamente di Mister Nicola, specialista di queste imprese, e dei suoi ragazzi, che ci hanno creduto anche nei momenti più difficili, peccato per ieri sera ma è una sbavatura indolore.

Grandi riconoscimenti vanno fatti al Ds Walter Sabatini, che ha stravolto la squadra regalando un sogno ai tifosi, e al Presidente Iervolino, che ci ha messo del suo per motivare i giocatori.

Anche se la salvezza non è arrivata per meriti granata, è sempre bellissimo gustarne il sapore.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE — Tifosi del Cagliari infuriati: il video a Venezia

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Notizie