Home » Notizie » Roma, Svilar imposto a Mou: è crisi?
Notizie

Roma, Svilar imposto a Mou: è crisi?

Roma, il cambio fra i pali imposto dai piani alti. Mourinho ha dovuto piegarsi, principio dell’addio? Tutti i dettagli

Dopo la sconfitta in Coppa Italia ad opera della Lazio (con conseguente eliminazione) e il 3-1 subito dal Milan ieri sera è calato il gelo sull’ambiente giallorosso. Risultati alla mano, la stagione al momento è fallimentare.

La squadra è al nono posto in classifica con il seguente score: 8 vittorie, 5 pareggi, 7 sconfitte, 32 reti realizzate, 24 subite, 29 punti in classifica. Ma non tutto è perduto per agganciare il treno che porta in Europa.

Ma occorre riprendere a correre, in un clima infuocato. I social e le radio capitoline danno voce alla frustrazione dei tifosi, fra i pro e contro Mourinho. Uno degli allenatori più vincenti della storia è in discussione.

A partire dalla società stessa, indecisa se proseguire con l’allenatore portoghese giunto a sei mesi dalla scadenza contrattuale. Troppo controverso il personaggio, porta molti valori aggiuntivi ma altri ne toglie.

Roma, la mossa della società per indebolire l’ex Inter?

Ieri sera fra la sorpresa generale in porta è stato schierato il portiere belga naturalizzato serbo Mats Svilar. Il classe 1999 è sempre stato alle spalle del titolare Rui Patricio. Scelta tecnica, ma in realtà è stata la dirigenza a imporlo a Mou.

LEGGI ANCHE:  Super Mbappé, tutti i numeri di un fenomeno

Infatti il club vuole capire le potenzialità del ragazzo, visto che Rui Patricio a fine stagione andrà via. La Roma è in contatto con gli agenti di Wladimiro Falcone, il favorito numero uno. Ma è seguito anche Michele Di Gregorio.

Prima di fare un investimento economico importante la società vuole valutare il portiere arrivato dal Benfica e qualche anno fa considerato uno dei portieri più forti della nuova generazione. L’allenatore ha capito e si è piegato.

Ma non ha gradito l’ingerenza tecnica e sa che la sua panchina traballa: le partite con Verona e Salernitana potrebbero segnarne il destino. Pronto il vice Salvatore Foti, anche se rumors candidano Daniele De Rossi come traghettatore.

Roma, oltre Mourinho: la lista dei “papabili”

Se la famiglia Friedkin dovesse decidere di non proseguire con l’attuale allenatore, la rosa dei candidati è già negli uffici di Trigoria. Qualche nome è stato suggerito dal g.m. uscente Tiago Pinto, sta per lasciare a fine mese.

LEGGI ANCHE:  Serie A, verso Juventus - Fiorentina: le probabili formazioni

Al suo posto potrebbe sbarcare Frederic Massara, ma vige il riserbo assoluto. Non è escluso un nome americano, un personaggio di fiducia della famiglia proprietaria del club. Ma andiamo a vedere chi sono i nomi per il futuro.

Segnato in rosso il nome di Vincenzo Italiano, piace per come fa giocare e per l’empatia che crea con l’ambiente. Un cavallo di ritorno gradito alla piazza potrebbe essere Paulo Fonseca, oggi al Losc Lille. Occhio a Vincenzo Montella.

Un altro nome che solletica e non poco è quello di Stefano Pioli, solo lo scudetto potrebbe legarlo ancora a Milanello. Ma lascerà il posto con ogni probabilità ad Antonio Conte. Infine è stato proposto Marcelo Bielsa, ma non trova gradimento.

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Notizie