Roma e Lazio unite come non mai,nella lotta contro il razzismo. La Uefa e la Roma applaudono all’iniziativa della società biancoceleste,che bandirà a vita dallo stadio coloro che durante la partita di giovedì scorso fra Lazio e Rennes in Europa League, hanno macchiato la serata compiendo saluti romani,il tutto grazie all’ausilio delle forze dell’ordine con cui la società di Lotito sta collaborando intensamente. la linea dura contro il razzismo era stata già adottata dalla Roma ,che a fine agosto,aveva denunciato alla polizia postale un “tifoso” che aveva rivolto insulti razzisti, via social,al giocatore Juan Jesus. Anche la società giallorossa in quel caso, ha escluso a vita dallo stadio l’autore del gesto. Insomma un Daspo non del giudice ma delle stesse società, come succede in Inghilterra, e che in Italia avevano usato in precedenza solo la Juventus,che aveva espulso per 5 anni uno spettatore che ha mimato l’aeroplano per sbeffeggiare la tragedia di Superga, durante il Derby di Torino a maggio scorso, e la Sampdoria che per lo stesso motivo a settembre ne ha bandito uno dal Ferraris (2 anni).