I nostri Social

Notizie

Milan, tutta la verità su Antonio Conte: l’accordo era totale

Pubblicato

il

Milan, ci ha letteralmente colti di sorpresa il dietrofront della proprietà ad una trattativa che sembrava ormai essere arrivata alla fatidica fumata bianca. Qui di seguito i dettagli.

Tutto inizia da fine novembre, dai primi scricchiolii del Milan di Stefano Pioli, con la conseguente intenzione di valutare un nuovo allenatore la prossima stagione. L’idea di esonerare il tecnico parmense, contrariamente a quanto si è letto allora, non c’è mai stata, a meno di un tracollo, che fortunatamente non si è verificato.

In data 11 dicembre l’arrivo in dirigenza di Zlatan Ibrahimovic con tutti i proclami del patron di Redbird Gerry Cardinale. Lo svedese avrebbe dovuto essere la sua estensione in Italia. Ne riparleremo in seguito. Da qui l’offerta irrinunciabile e l’inizio del lavoro da parte del neo dirigente il quale fin da subito, convinto di avere pieni poteri, si è presentato in Via Aldo Rossi con il nome di Antonio Conte.

Ci è voluto pochissimo per convincere il leccese. La voglia di tornare ad allenare era tanta, il progetto Milan ambizioso e c’era la volontà di rimanere in Italia, possibilmente vicino a casa, per non doversi trasferire da Torino. Questo per motivi famigliari inderogabili. Gli stessi motivi che in seguito gli hanno fatto rifiutare ingaggi a doppie cifre da parte di Bayern Monaco e Chelsea. Oltre che rifiutare per almeno quattro volte il Napoli, piazza che non lo scalda e tuttora non lo esalta. Anche qui ci torneremo.

Il tutto prosegue a spron battuto, bocche cucite in Via Aldo Rossi e secche smentite non appena esce il nome di Conte. Da Casa Milan le risposte erano sempre molto vaghe, ma dietro al nome del leccese immediatamente si cantava la stessa musica.

Arriviamo poi a febbraio, con gli incontri tra Conte e Ibrahimovic, insieme ad alcuni esponenti dello staff del leccese, in zona Brera a Milano, il tutto corredato da fotografie che li riprendono. Seguirà un incontro a Montecarlo tra Ibrahimovic e Conte negli uffici della Rafaela Pimenta.

Arrivano poi gli indizi di mercato, perché Conte effettua alcune richieste, non troppe a dire il vero, ma è un discorso in divenire. Da qui i primi contatti con gli agenti di Buongiorno, Emerson Royal, Hojbjerg Gimenez. Tutti giocatori fortemente voluti dal tecnico.

Ma non solo. E la notizia l’ha riportata anche Franco Ordine, Conte è stato visto allo stadio addirittura una ventina di volte a seguire il Milan.particolare che ci era sfuggito, ma che avvalora, se ancora ce ne sia il bisogno, la nostra tesi.

Una bozza di contratto consistente di una base fissa a 6 milioni di ingaggio più bonus di 1,4 milioni al raggiungimento della qualificazione in Champions ed ulteriori 1,4 in caso di vittoria dello scudetto. Cifre accettate dal tecnico e avallate da Giorgio Furlani.

L’inchiesta ed il conseguente slittamento dell’arrivo di nuovi soci di minoranza ha di fatto inasprito gli animi all’interno della dirigenza con il solo Geoffrey Moncada a interrogarsi se Conte fosse il profilo giusto. Di fatto il dirigente ex talent scout si è sempre mostrato ostile all’arrivo dell’allenatore, preferendogli profili più miti e soprattutto gestibili quali FonsecaLopetegui.

Il no definitivo tuttavia è arrivato all’incirca due settimane fa ad opera di Gerry Cardinale il quale si era preso il giusto tempo per valutare i pro e i contro dell’operazione Conte. A nulla sono servite le rassicurazioni di Ibrahimovic il quale si è sentito ridimensionato. E a nulla è valsa la serietà sempre dimostrata dallo stesso Conte il quale ha rifiutato ogni tipo di offerta perché in parola con il Milan.

Quando però ha capito che i rossoneri gli avevano praticamente sbattuto la porta in faccia, ha iniziato a guardarsi intorno trovando le braccia spalancate unicamente da parte del Napoli il quale, ormai sicuro di Conte al Milan, aveva virato su uno tra Gasperini, il preferito da De Laurentiis, Italiano Pioli.

La voglia di allenare da parte di Conte è tanta, non accetterà un altro anno nelle retrovie. Tuttavia, per andare al Napoli ha posto delle condizioni ben superiori a quelle rossonere, prendere o lasciare. E ci risulta che non sia tutto fatto come ormai stanno riportando praticamente tutte le testate. Probabilmente l’accordo si farà, ma ad oggi non lo diamo chiuso. Così come ancora non diamo chiuso Fonseca al Milan.

Le cose stanno così, l’inspiegabile dietrofront rossonero ha spiazzato tutti. Da noi di Calcio Style i quali abbiamo smentito in questi ultimi mesi, e a ragione, almeno una ventina di nomi frutto di fantasie giornalistiche altrui. Dal Milan stesso che si è trovata col cerino in mano dal no di Cardinale. Dallo stesso Conte il quale desiderava la panchina rossonera. Dal Napoli il quale, dopo quattro rifiuti, aveva pensato ad altri. Insomma, una mala gestione di cui la proprietà rossonera, qualora le cose non dovessero andare bene la prossima stagione, dovrà rispondere.

Impossibile quindi un clamoroso ripensamento? Ad oggi lo escludiamo. L’ordine di Cardinale è stato perentorio, però – lo ripetiamo – Conte è stato davvero ad un passo dall’essere l’allenatore del Milan.

Notizie

Roma, Dybala attende Ghisolfi per discutere il rinnovo

Pubblicato

il

Dybala è in attesa di sapere se il suo futuro sarà ancora in giallorosso. L’argentino sembra aver già deciso, ma la società non ha ancora preso una posizione.

Non convocato dall’Argentina per la Copa America che andrà in scena quest’estate, Paulo Dybala si trova attualmente a Miami con la compagna Oriana Sabatini.

L’ex numero 10 della Juventus sembra aver già ben chiaro il proprio piano per quest’estate. Dopo la vacanza a Miami tornerà in Argentina per sistemare gli ultimi preparativi del suo matrimonio ed il 6 luglio si recherà a Trigoria, per cominciare a prepararsi in vista della prossima stagione.

Dunque pare piuttosto evidente che la testa di Dybala sia già al prossimo campionato con i giallorossi, ma rimane ancora in stallo la situazione contrattuale dell’argentino.

Secondo quanto riportato da Il Messaggerol’agente dell’argentino starebbe aspettando una chiamata dal DS Ghisolfi per discutere il rinnovo di Dybala. Chiamata che stenta ad arrivare, con il contratto del classe 1993 che scadrà il 30 giugno 2025 e dal prossimo mese scatterà una clausola di 12 milioni.

Dybala

Il futuro di Dybala

Ancora incerto dunque il futuro della Joya, che vorrebbe rimanere a Roma: piazza nella quale è stato sostenuto ed elogiato dal primo momento. Anche i giallorossi farebbero fatica a privarsi del fantasista argentino, quindi, con tutta probabilità, la chiamata della società arriverà a breve.

Complicato immaginarsi Dybala lontano dalla capitale nel giro di un paio di anni. L’ex Juve sembra aver trovato la sua dimensione e difficilmente lascerà la squadra di De Rossi di sua volontà.

Possibile che le due parti possano trovare un accordo di rinnovo di un ulteriore anno, a cifre contenute, così da accontentare le esigenze di entrambe e dei tifosi.

Continua a leggere

Notizie

Fiorentina, Christensen verso l’addio: chi potrebbe arrivare

Pubblicato

il

Fiorentina

La Fiorentina in vista della prossima stagione potrebbe cambiare ancora un estremo difensore.

Quasi come la questione attaccante, da più sessioni di mercato la Fiorentina cerca un portiere titolare: i tentativi degli ultimi anni con Gollini e Christensen sono andati a vuoto. Pietro Terracciano, spesso partito dalle ipotesi di inzio stagione in seconda fila, si è sempre guadagnato la titolarità della porta viola, a suon di prestazioni più che sufficienti.

Secondo quanto riporta Repubblica, la Fiorentina attende un’offerta per il portiere danese classe 1999, costato 5 milioni di euro la scorsa estate per strapparlo all’Herta Berlino, a parte qualche sprazzo di gara, non si è dimostrato un portiere in grado di superare nelle gerarchie interne Terracciano: davantia ad una proposta interessante, sarà ceduto.

Per il ruolo di secondo portiere difficilmente ci sarà Martinelli, che ha esordito lo scorso 2 giugno nella vittoriosa trasferta di Bergamo nell’appendice della stagione di Serie A: per lui è probabile una stagione da titolare altrove.

La Fiorentina segue con attenzione l’evolversi della situazione intorno a Vladimiro Falcone del Lecce, che è stato uno dei protagonisti nelle due salvezze del Lecce.

Continua a leggere

Notizie

Milan, il gioco di Joorabchian: aspetta altre offerte per Zirkzee

Pubblicato

il

Milan, lo abbiamo intitolato il gioco di Joorabchian, ossia l’intenzione del noto agente a monetizzare il più possibile dalla vendita del suo talento. Vediamo in dettaglio.

Non sono molti i milioni di differenza tra il Milan Joshua Zirkzee. Ma la certezza è che se le intenzioni delle parti viaggeranno sempre come due binari paralleli, non vi sarà un punto d’incontro. Fuor di metafora, o Kia Joorabchian abbasserà ancora le sue pretese, o i rossoneri alzeranno la posta in gioco. I casi sono due.

Riteniamo che il suddetto punto d’incontro, qualora il Milan non vada su un altro profilo, possa essere trovato, ma attenzione allo stesso procuratore il quale sta proponendo Zirkzee anche ad altri club, sperando che paghino i 15 milioni di commissioni.

Ormai si gioca tutto lì. Sappiamo che Zirkzee vuole il Milan, motivo per il quale potrebbe arrivare con uno sforzo da parte di tutti, ma di certo l’olandese non andrà a escludere offerte provenienti dall’estero se fossero economicamente superiori ai 5 milioni di ingaggio promessi dal Milan. Insomma, una partita ancora aperta per la quale giocheremmo un 1 x 2. Tutto può ancora accadere.

Continua a leggere

Ultime Notizie

Conte Conte
Calciomercato2 minuti fa

Napoli, si allontana il pupillo di Conte? La situazione

Visualizzazioni: 6 Il futuro di Romelu Lukaku molto probabilmente non sarà al Napoli. Il nazionale belga ha chiesto informazioni a...

Roma Roma
Europei4 minuti fa

Roma, Totti: “De Rossi? Spero sia il nostro Ferguson. Chiesa e Barella…”

Visualizzazioni: 8 L’ex bandiera della Roma ha parlato dell’allenatore giallorosso ed ha commentato l’esordio della Nazionale azzurra contro l’Albania agli...

Marotta Marotta
Serie A22 minuti fa

Inter, Marotta annuncia: “Fatta per il rinnovo di Lautaro e su Inzaghi…”

Visualizzazioni: 80 Il nuovo presidente dell’Inter, Giuseppe Marotta, ha parlato da Casa Azzurri soffermandosi sulla prestazione di Barella e sugli...

Serie A, Bellanova Serie A, Bellanova
Calciomercato31 minuti fa

Calciomercato Roma: per Bellanova si valutano due contropartite

Visualizzazioni: 131 Per arrivare all’esterno granata la Roma starebbe valutando d’inserire uno dei suoi elementi così da abbassare il prezzo...

Serie B42 minuti fa

Cosenza, la slavina Tutino rischia di investire l’estate dei Lupi

Visualizzazioni: 109 Cosenza, il riscatto di Gennaro Tutino stupito tutto, ed e’ una bomba che rischia di esplodere nell’estate del...

Sassuolo, Dionisi Sassuolo, Dionisi
Calciomercato1 ora fa

Calciomercato Palermo, sprint sulla sinistra: obiettivo in casa Cremonese

Visualizzazioni: 127 Calciomercato Palermo, i rosanero vogliono portare a casa un terzino sinistro tenace per dare un’alternativa a Dionisi. Occhi...

Juventus, Cristiano Giuntoli Juventus, Cristiano Giuntoli
Calciomercato1 ora fa

Attenta Juventus, sul difensore piomba un club inglese

Visualizzazioni: 219 La Juventus continua a lavorare al colpo in difesa. Il primo nome nella lista rimane Calafiori, ma adesso...

Notizie2 ore fa

Roma, Dybala attende Ghisolfi per discutere il rinnovo

Visualizzazioni: 152 Dybala è in attesa di sapere se il suo futuro sarà ancora in giallorosso. L’argentino sembra aver già...

fiorentina fiorentina
Europei2 ore fa

Polonia, Bereszynski: “Conosco l’Olanda. Sul futuro…”

Visualizzazioni: 144 Il terzino della Sampdoria, Bartosz Bereszynski, ha parlato della gara di esordio della Polonia, che li vede impegnati...

Di Marzio Di Marzio
Serie B2 ore fa

Cosenza, Di Marzio non ha dubbi: “Tutino? Difetto di comunicazione. Sul futuro..”

Visualizzazioni: 185 Cosenza, il noto giornalista di Sky, Gianluca Di Marzio ha parlato in merito al al riscatto di Gennaro...

Le Squadre

le più cliccate