Trapelano clamorosi retroscena in merito alla tanto discussa e discutibile nascita della Superlega, competizione che ha visto i suoi albori e la sua morte nel giro di sole 48 ore. Secondo indiscrezioni, i primi screzi all’interno della dirigenza rossonera sarebbero iniziati luned’ mattina a Milanello.

Milan, alta tensione tra i dirigenti, lo scontro tra Ivan Gazidis e Paolo Maldini sarebbe iniziato nella giornata di lunedì mattina in occasione dell’allenamento della squadra a Milanello in vista della gara di mercoledì sera contro il Sassuolo. Ricordiamo che la nascita della Superlega è avvenuta nella notte tra domenica e lunedì e che lo stesso Maldini – per sua ammissione pubblica davanti ai microfoni di Sky – non ne era a conoscenza, o meglio, non era stato reso edotto dall’AD Gazidis in merito all’operazione che il manager africano stava trattando da diverso tempo e che – aggiungiamo – rientrava peraltro pienamente nelle sue competenze.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Milan, scontro con Maldini: Gazidis verso le dimissioni

Il fatto

Stando alle ultime indiscrezioni, Ivan Gazidis lunedì mattina si sarebbe recato a Milanello per parlare alla squadra, le intenzioni del manager erano quelle di spiegare ai giocatori i vantaggi della Superlega e le ragioni per le quali la proprietà stesse andando verso quella direzione.

Gazidis sarebbe invece stato fermato da Maldini, da qui la nascita di un diverbio parecchio acceso in seguito al quale l’ex capitano rossonero si sarebbe fermamente opposto obbligando il manager a non parlare con i ragazzi per non mischiare questioni dirigenziali con quelle sportive. Le tensioni sono poi proseguite, il malumore di Maldini sarebbe cresciuto in maniera esponenziale fino a sfociare con lo sfogo di ieri sera nell’immediato pre partita contro il Sassuolo.