Ecco i prossimi tre colpi del Milan, questo articolo non vuole essere alcunché di profetico, ma cercherò di spiegare quali possano essere i movimenti di Paolo Maldini con la doverosa premessa che quest’anno sarà difficile per chiunque cercare di interpretare al meglio le mosse dell’ex capitano rossonero. Eh si, perché il dirigente é diventato abilissimo nel depistaggio, come il Galliani dei tempi d’oro lavora sotto traccia, nell’ombra e soprattutto sa come muoversi, sa come essere incisivo, sa come parlare ai giocatori ed ai club, ero diffidente lo scorso anno, mi sono dovuto favorevolmente ricredere.

La difesa

Per la difesa ritengo possibile un ritorno di fiamma per Wesley Fofana, centrale del Saint-Etienne risultato perdente in casa per 3-0 ad opera del Rennes. Il giocatore é apparso stranito durante la gara complici senza dubbio una partenza non proprio sugli scudi del suo club e le pressanti voci di mercato che un giorno lo vedono con la maglia del Leicester, quello dopo in rossonero.

Secondo il portale francese Le10 Sport, ci sarebbe un pre accordo con il Milan e per Paolo Maldini il difensore classe 2000 é il primo nome sulla lista per mettere un puntello importante al reparto arretrato.

Un nome in……Hauge

É Jens Petter Hauge il giocatore che ha stregato Paolo Maldini durante questi mesi è sicuramente durante la gara di giovedì sera in Europa League terminata con il risultato di 3-2 per il Milan contro il Bodo Glimt. Il giovane classe 1999 da tempo era sul taccuino del dirigente rossonero e le risposte avute giovedì sono state del tutto convincenti con una rete ed un assist. Il giocatore viene valutato 6 milioni, il Milan ne offre 4, in considerazione della minima differenza e soprattutto della poca spesa, ritengo l’operazione assolutamente fattibile.

Questa mossa andrebbe ad escludere Bakayoko le cui probabilità di vederlo in rossonero sono in netto calo, non perché non sia ritenuta una pedina importante, ma perché il Milan vuole regalare al tecnico Pioli uno dei suoi principali pupilli dopo che non si è stati in grado di prendergli Nikola Milenkovic.

All in su Chiesa

Ebbene sí, continua ad essere Federico Chiesa l’obiettivo del Milan per la fascia destra. Castillejo non convince ed il solo Saelaemakers non potrà sostenere il peso del reparto per tutti gli impegni stagionali. Serve una svolta importante ed il ragazzo classe 1997 di Genova rappresenterebbe un importante salto di qualità che potrebbe portare il Milan a competere per posti ambiziosi in campionato.

Su Chiesa c’è forte anche l’interesse della Juventus che però prima dovrà cercare di mettere ordine in un reparto in cui vi é sovrabbondanza. Riteniamo altresì che per Chiesa la Juventus rappresenterebbe probabilmente una prima scelta, ma anche la maglia rossonera non sarebbe da meno potendo egli avere la possibilità di riabbracciare Pioli con la possibilità di giocare titolare nella stagione che porta agli Europei.