I nostri Social

Notizie

Luis Alberto è un separato in casa, dal rischio vertenza alla cessione: tutti gli scenari

Pubblicato

il

Salvo clamorosi colpi di scena, la lite fra Tudor e Luis Alberto di settimana scorsa ha sancito la fine del suo rapporto con la Lazio.

Luis Alberto si allena con i compagni, ma non sarà convocato

Luis Alberto continua ad allenarsi con i compagni a Formello, ma non sarà convocato sino al termine della stagione. Questa è l’indiscrezione circolata nella giornata odierna, che parla di un Luis Alberto reintegrato in rosa (dopo la lite che gli ha fatto saltare la partita con l’Empoli) ma soltanto per evitare beghe legali.

Infatti, qualora allo spagnolo venisse inibito l’accesso alle strutture di allenamento la Lazio incorrerebbe nel rischio mobbing. La società bianco celeste rischierebbe quindi una vertenza da parte del centrocampista iberico, che potrebbe sfruttarla per ottenere l’agognata rescissione in maniera unilaterale.

La lite di settimana scorsa con Igor Tudor ha lasciato strascichi e ha acuito una situazione ambientale già ampiamente compromessa, dopo le parole rilasciate dall’ex-Liverpool nel post-partita della gara contro la Salernitana. Salvo clamorose sorprese, a fine anno la Lazio e il suo numero dieci si diranno addio. 

Luis Alberto

Lo spagnolo fra Napoli, Siviglia e il Qatar

Per il fantasista spagnolo la Lazio continua a chiedere almeno 15 milioni di euro. Una giusta via di mezzo fra la volontà di non dilapidare un patrimonio e la necessità di non registrare una minusvalenza a bilancio.

Difficile che l’attuale status da separato in casa dell’iberico possa portare a una diminuzione del prezzo del suo cartellino. Più probabile un’increspatura ulteriore dei rapporti, che scongiurerebbero ulteriormente le possibilità di vedere Lotito disposto ad accettare di lasciarlo andare via a parametro zero

La preferenza di Luis Alberto è da anni quella di un ritorno in patria. Siviglia e Cadice, che sono le squadre più interessate a “El Mago“, difficilmente potrebbero accontentare le richieste economiche dei biancocelesti. Oltre alla pista esotica, con gli ammiccamenti che provengono dal Qatar, nelle ultime ore è stato registrato l’interesse del Napoli. A farlo presente è Gianluca Di Marzio, che però precisa come nemmeno i partenopei sarebbero entusiasti di pagare una cifra simile per un giocatore che compirà 32 anni a Settembre.

Notizie

Caressa: “Non sono d’accordo su chi dice che i giovani non si avvicinano al calcio”

Pubblicato

il

caressa

Fabio Caressa il noto giornalista di Sky Sport, è intervenuto alla manifestazione “Festival della TV” parlando sulla situazione dei giovani calciatori in Italia.

Caressa

Il giornalista Fabio Caressa, insieme alla figlia Eleonora Caressa è intervenuto alla manifestazione “Festival della TV” a Dogliani (CN).

La coppia ha raccontato l’esperienza a Pechino Express ma non solo.

Indice

Caressa, sull’esperienza a Pechino Express con la figlia

E’ stata un’esperienza molto emozionante perché si crea una situazione che ti porta veramente un pò al limite psicologico e anche fisico.

Certi momenti si crea una comunanza che tu sapevi esserci perché comunque l’hai vista dal primo giorno in cui è nata, però nello stesso tempo si rafforza perché si crea un legame più profondo.

Adesso abbiamo meno bisogno di parlarci rispetto a prima su certe cose e questo secondo me toglie un po’ della barriera ideologica padre e figlia.

Secondo me questo è un elemento molto importante, cioè arrivi a riconoscere di più tua figlia come una persona e quindi la rispetti anche di più.

Prima di partire avevamo studiato il Vietnamita e ho imparato un paio di frasi”.

L’organizzazione di Pechino Express

“Io lavoro più di 35 anni in televisione e devo dire che è una macchina incredibile Pechino Express.

Ci sono 110 persone itineranti in giro per tre paesi con la sicurezza, il rapporto con il paese.

Noi eravamo seguiti da una signora che è una generalessa.

Faceva parte del governo vietnamita che doveva cercare di agevolare.

Quindi devi prendere i contatti internazionali, devi portare queste persone, le devi far sopravvivere in situazioni anche difficili, sia noi che per esempio cameraman, autoria

Io sono rimasto veramente stupefatto e straordinariamente colpito da che macchina meravigliosa, produttiva sia Pechino Express”.

Cosa ti è mancato di più durante questa esperienza?

“Il pallone.”

Caressa e il fair play

“Credo molto in queste cose, credo molto che lo sport sia uno strumento di trasmissione culturale, fondamentalmente di valori.

Io ho sempre cercato di fare il mio mestiere cercando di trasmettere questi valori.

Sono uno che si indigna quando non c’è FairPlay in campo”.

Il calcio delle nuove generazioni

“Io non sono d’accordo con le persone che dicono che alle nuove generazioni non si avvicinano al calcio.

Gli stadi sono pieni, i bambini vanno a vedere il pallone, guardano le grandi partite.

Secondo me è un problema della qualità del prodotto che gli viene fornito.

I ragazzi adesso guardano le partite del mondo.

Magari preferiscono vedere Real Madrid, Manchester City, piuttosto che è una partita di basso livello di Serie A”.

Perché non non si appassionano?

“Perché magari la partita non è bella da vedere, non è che hanno problemi nell’avvicinarsi al calcio“.

Caressa e la famiglia

Noi siamo una famiglia abbastanza basica.

Quando sono le otto si va a cena tutti insieme è proprio una cosa alla quale ci teniamo, io sono l’ultimo che si alza dal tavolo dopo aver mangiato.

Quando sono in onda a fare le partite mi squilla quasi sempre il telefono perché mi chiama mia moglie per chiedermi dove sono.

Sto scrivendo un libro a quattro mani con mia moglie per i nostri 25 anni di matrimonio-

Sarà pubblicato con Mondadori in estate”.

Quali sono i tormentoni di tuo padre che senti di più?

Eleonora Caressa:”Andiamo a Berlino, mi è stato detto una quantità di volte che veramente se mi si avessero dato un euro per tutte le volte che mi è stato detto io sarei miliardaria.

Quello che mi chiedono tutti è che squadra tifa Papà? Io rispondo che Papà non tifa”.

Continua a leggere

Notizie

Gudmundsson: “Gasperini mi ha fatto tanti complimenti. Sul futuro…”

Pubblicato

il

Genoa, Gudmundsson

Il numero 11 del Genoa Albert Gudmundsson ha svelato qualche dettaglio inerente il proprio futuro. Di seguito le sue parole.

Le parole di Gudmundsson

“Con Slot al Liverpool? Solo che non mi ha ancora chiamato. Però, chissà…”

Qualche chiamata da allenatori italiani?
”Nessuna, se non Gasperini che mi fece i complimenti dopo la partita.”

Cosa ti ha colpito dell’Inter?
“Hanno dimostrato di essere i migliori, sanno far bene tutto. Hanno un sistema di gioco che funziona. Mi ha colpito molto Calhanoglu: imposta, difende, passa la palla forte e precisa sul corto e sul lungo, tira.”

Del Milan?
“Forti, si muovono per tutto il campo e mi piace come controllano il gioco. Mi piace Reijnders, un altro che a centrocampo sa fare un po’ di tutto.”

Della Juve?
“Molto ‘italiana’, compatta. Con loro abbiamo pareggiato due volte, un grande orgoglio per una squadra come la nostra.”

Continua a leggere

Notizie

Ausilio su Lukaku: “Buone maniere e rispetto”

Pubblicato

il

Piero Ausilio ha criticato Romelu Lukaku per la mancanza di “buone maniere o rispetto” durante le trattative con Chelsea, Juventus e poi Roma.

La critica di Piero Ausilio

L’attaccante, dopo essere passato al Chelsea, si è presto reso conto del suo errore e l’anno successivo è tornato in prestito.

Proprio mentre i nerazzurri cercavano di trovare un accordo, è emerso che gli agenti di Lukaku stavano negoziando con i rivali della Juve. Il giocatore, dopo il fatto accaduto, ha fatto perdere le sue tracce.

“Preferirei non parlarne, ma mi limiterò a dire che in ogni situazione ci devono essere buone maniere e rispetto”.

Ausilio, Inter

Ausilio, direttore sportivo dell’Inter

“Con quanti giocatori le trattative falliscono? Ma se c’è il desiderio di dirti almeno le cose in faccia, guardarsi negli occhi con rispetto, non può mai essere un problema.

“Tuttavia, quando qualcuno spegne il telefono, si nasconde, non risponde alle chiamate e fornisce risposte incomplete tramite altre persone, allora pensi che sia il momento di voltare pagina.

“Per quanto mi riguarda, la questione è chiusa dall’8 luglio, e ricordo perfettamente la data. Non c’è nessun problema, nessun rimpianto e sinceramente è andata meglio per noi con quello che è venuto dopo”.

I primi contatti con Thuram

Per quanto riguarda Lukaku, i colloqui con la Juventus sono falliti e negli ultimi giorni di mercato si è trasferito alla Roma dal Chelsea.

“La prima volta che abbiamo discusso di Thuram è stata dopo la vendita di Lukaku al Chelsea. Giocava come ala al Borussia Mönchengladbach e credo che non avesse ancora capito di poter fare l’attaccante”.

“Si è infortunato ed è rimasto fuori per diversi mesi, ma quegli incontri hanno gettato le basi. Suo padre Lilian mi dice sempre che sono stato il primo a riconoscere il suo potenziale come centravanti”.

“Non lo ha dimenticato e nemmeno Marcus, che ricordava i nostri piani per lui. Così ne abbiamo approfittato e lo abbiamo ingaggiato”.

Thuram era vicino a firmare per i rivali del Milan, quando l’Inter è tornata alla carica per il nazionale francese.

Continua a leggere

Ultime Notizie

Ben Yedder Monaco Ben Yedder Monaco
Ligue 15 minuti fa

Monaco, un veterano dice addio: il bomber si svincola

Visualizzazioni: 4 Come un fulmine a ciel sereno arriva la comunicazione del calciatore che lascerà il Monaco a fine stagione....

Serie A15 minuti fa

Napoli-Lecce, probabili formazioni e dove vederla

Visualizzazioni: 36 Napoli-Lecce, match valido per la 38ª giornata di Serie A 2023/24, si giocherà allo stadio Gewiss Maradona di...

Serie A25 minuti fa

Atalanta-Torino, probabili formazioni e dove vederla

Visualizzazioni: 43 Al Gewiss si prospetta una festa per i padroni di casa e l’occasione della vita per gli ospiti,...

Fiorentina Fiorentina
Conference League35 minuti fa

Fiorentina: Atene chiama, Commisso risponde presente

Visualizzazioni: 50 Fiorentina: il Presidente Commisso sarà presente ad Atene per sostenere i suoi ragazzi nella importantissima finale di Conference...

Genoa, Gilardino Genoa, Gilardino
Calciomercato55 minuti fa

Genoa, Vitinha convince: società a lavoro

Visualizzazioni: 67 Il Genoa è a lavoro per accontentare Gilardino e prolungare il prestito di Vitinha anche nella prossima stagione....

Calciomercato1 ora fa

Sassuolo, duello con la Fiorentina per il nuovo allenatore

Visualizzazioni: 140 Il Sassuolo è pronto a ricominciare dalla Serie B e punta dritto alla risalita. Per la panchina c’è...

Calciomercato2 ore fa

Napoli, la lista dei partenti cresce: via altri due titolari

Visualizzazioni: 134 Il presidente De Laurentiis sta preparando una vera e propria rivoluzione tra panchina e rosa. Sulla lista delle...

Monaco, un giocatore lascia dopo 5 stagioni Monaco, un giocatore lascia dopo 5 stagioni
Ligue 12 ore fa

Monaco, un giocatore è giunto ai titoli di coda

Visualizzazioni: 79 Monaco, un giocatore chiave del club francese si appresta a lasciare il club, dopo 5 stagioni di onorato...

Serie A2 ore fa

Juventus – Monza, le formazioni ufficiali

Visualizzazioni: 114 Juventus-Monza, allo Stadium si chiude la stagione per bianconeri e brianzoli. Le scelte ufficiali dei due allenatori. Juventus...

Fiorentina Fiorentina
Nazionale2 ore fa

Raiola, agente Bonaventura: “Gli è stato tolto un sogno”

Visualizzazioni: 142 Enzo Raiola, procuratore di Giacomo Bonaventura, torna sul tema pre-convocati in vista dell’Europeo dicendosi sorpreso dalla esclusione del...

Le Squadre

le più cliccate