I nostri Social

Notizie

Juventus, Buffon: “Thiago Motta ha qualcosa di speciale”

Pubblicato

il

Buffon

Gianluigi Buffon, al Globe Soccer Awards Europe 2024, si è espresso su vari temi. Ha parlato della nazionale, di Spalletti e ha dato un opinione sul nuovo allenatore della Juventus.

Ieri sera è andato in scena il Globe Soccer Awards Europe 2024, in cui all’ex capitano della Juventus è stato riconosciuto un premio alla carriera.

In seguito alla consegna del premio, ha avuto la possibilità di esprimersi riguardo ad alcuni argomenti del momento. Ha parlato della nazionale italiana, concentrandosi sull’Europeo ormai alle porte, a cui prenderà parte come capo delegazione della nazionale, e dei cambiamenti trasmessi alla squadra da Spalletti.

Inoltre, si è espresso anche sulla scelta di affidare a Thiago Motta la panchina della Juventus e su ciò che potrà dare ai bianconeri.

Buffon

Le dichiarazioni di Buffon

Di seguito, le parole di Buffon:

SUL PREMIO – “E’ un grande onore essere qui e ricevere questo riconoscimento alla mia carriera. Questo è un premio che è stato vinto dai più grandi giocatori e sono davvero grato per questo premio, vuol dire che c’è grande considerazione per quello che ho fatto da portiere. Ma dato che ora sto iniziando a lavorare duro per un’altra carriera, spero tra qualche anno di tornare qui e ricevere un altro premio per ciò che farò da allenatore”.

SU THIAGO MOTTA – “Quello che ha dimostrato in questi anni, perché secondo me anche a La Spezia ha fatto un piccolo capolavoro, è il risultato di un allenatore che ha qualcosa di speciale. La Juve probabilmente, volendo cercare di dare nuova linfa al progetto, un progetto ambizioso quando prendi un allenatore simile, anche suggestivo, secondo me ha avuto il coraggio anche di rischiare. Secondo me è un rischio calcolato. Di allenatori speciali nella storia ce ne possono essere anche più di uno e sicuramente a oggi Thiago, per il percorso fatto, sta dimostrando di essere speciale”.

SULL’EUROPEO – “Curioso di vedere quello che posso dare e curioso di vedere come affronteremo questo appuntamento. Vialli? Un’eredità enorme. Non posso neanche pensare di poter fare una corsa con loro, perché arriverei staccato. Consapevole di questo devo solo cercare di fare il mio meglio per dare quello che posso. Come penso di guidare i ragazzi? Avendoli conosciuti bene credo che abbiano poco bisogno di orientamento, perché non sono dei ragazzi disorientati. Quelle poche volte che magari può capitare che qualche singolo vada fuori dall’alveo credo che già la presenza del mister basti a farlo rientrare in questo letto. La mia presenza può risultare quindi utile in altre situazioni”.

SU SPALLETTI -“Spalletti ha portato un senso di appartenenza spiccato, un modo di lavorare serio, lui e il suo staff stanno facendo di tutto per provare a dare qualcosina in più a questa squadra. Gara d’esordio la più complicata? La più difficile probabilmente no, ma forse la più delicata, perché iniziare nel modo corretto ti può dare quella fiducia e quella positività di cui tutti hanno bisogno, anche noi”.

Notizie

Gravina: “Spalletti il migliore ‘sul mercato’. Ecco cosa manca all’Italia…”

Pubblicato

il

Serie A, Gravina

Il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, ha recentemente parlato di alcune tematiche legate alla Nazionale e al suo ct Luciano Spalletti.

Indice

Italia, le parole di Gravina

Il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, è intervenuto in conferenza stampa da ‘Casa Azzurri, a margine di un’iniziativa FIGC-Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica. Di seguito, le sue parole:

❝Siamo particolarmente felici di riparlare di un tema che ci sta particolarmente a cuore, ovvero quello della sostenibilità. Il nostro progetto altamente innovativo, su impulso UEFA, parte da un piano strategico legato alla sostenibilità. Abbiamo sempre ritenuto che la nostra debba essere una Federazione sostenibile, inclusiva e socialmente responsabile. L’abbiamo fatto seguendo undici policy e 60 obiettivi strategici e su questo progetto stiamo lavorando. Su questo terreno si innesta un rapporto di collaborazione col Ministero dell’Ambiente, che dà un valore aggiunto a questo nostro lavoro. Casa Azzurri è in linea col nostro progetto di sostenibilità ambientale. Abbiamo presentato il progetto ‘Seminiamo il futuro’, per sensibilizzare calciatori, collaboratori e tecnici. Abbiamo piantato alberi in Campania ed è stata creata una foresta azzurra su terreni sequestrati alle mafie. In questo terreno potranno essere piantati ulteriori alberi e poi potranno essere seguiti nella loro crescita, attraverso un sito internet. Poi abbiamo presentato il calcolo dell’impronta di carbonio prodotta dalle attività del Centro Tecnico di Coverciano con la finalità di misurarla, ridurla e successivamente compensarla.❞

Spalletti il “migliore sul mercato

❝Io voglio ribadire la scelta di un progetto che stiamo portando avanti. Un progetto che richiede pazienza e tantissimo lavoro. Il clima è particolarmente sereno. Non dobbiamo mai dimenticare che stiamo parlando di un Europeo di calcio: ci sono le partite e i risultati sono legati anche alla forza degli avversari, a tante variabili.

Non ci siamo esaltati dopo la vittoria contro l’Albania, dopo quella gara ho visto i ragazzi felici e sereno. E dopo la meritata sconfitta con la Spagna, erano delusi ma al contempo ancora sereni. Noi dobbiamo andare avanti in maniera decisa sulla realizzazione del nostro progetto. Abbiamo scelto lo scorso agosto il miglior allenatore sul mercato. Ha una filosofia che noi condividiamo ed è l’unica strada che possiamo seguire.❞

Gravina sulla Croazia

❝Dobbiamo tenere conto, certo, delle distanze da altre realtà, queste non possiamo negarle. Sono distanze legate all’esperienza. Il nostro gruppo è composto per la maggior parte di giocatori tra over 23 e under 30. Non hanno la stessa esperienza, ad esempio, della Croazia. Paghiamo in termini di esperienza, di materiale selezionabile. Paghiamo il gap sulle strutture e tutte queste cose devono farci capire che non basta la storia di un paese per fondare le aspettative. Quest’ultime si creano col lavoro e giocando insieme. Lo dissi già nel 2021: non gioca l’Europeo solo chi gioca in campo, ma tutti i protagonisti del mondo intero. Noi siamo una squadra normale, per diventare una squadra speciale abbiamo bisogno di tutto ciò che ci circonda.

Dobbiamo essere sereni, lavorare e avere la spinta dei tifosi. Capisco le aspettative da parte di tutti. Le nostre sono superiori a quelle di tantissimi tifosi, ma dobbiamo fare i conti con la realtà. Affronteremo la Croazia con la consapevolezza che possiamo competere con altre realtà, ma anche sapendo che c’è un rischio legato al risultato e questo lo conosceremo solo dopo la partita.❞

Abodi, Gravina

Continua a leggere

Notizie

Belgio-Romania, un jolly offensivo dal 1′

Pubblicato

il

Sono state ufficializzate le formazione di Belgio-Romania. Lukaku e compagni devono vincere per ripartire dopo la sconfitta nel primo match.

Belgio-Romania, le ufficiali

Dopo l’inaspettata sconfitta contro la Slovacchia, Belgio-Romania è fondamentale per Lukaku e compagni, che con una vittoria riaprirebbero la lotta al primo posto. In caso di vittoria dei ragazzi di Tedesco, infatti, tutte le squadre del girone E sarebbero a 3 punti.

Il Belgio si affida a De Bruyne e Lukaku per rialzarsi. Tedesco rilancia Tielemans e Bakayoko dal 1′ minuto. Nuova panchina per De Keteleare e Openda, a cui è stato nuovamente preferito Doku.

Iordanescu, dopo la netta vittoria per 3-0 contro l’Ucraina, cambia pochissimo. Diversi i giocatori militanti nel campionato italiano, tra cui Marin e il duo ManMihaila in attacco oltre all’ex Juventus Dragusin.

Belgio-Romania

Di seguito le formazioni ufficiali di Belgio-Romania:

Belgio: Casteels, Castagne, Faes,Vertonghen, Theate, Tielemans, Onana, De Bruyne, Doku, Lukaku, Lukebakio.

Romania: Nita,Ratiu, Dragusin, Burca, Bancu, Rus, Marin, Stanciu, Man, Dragus, Mihaila.

Continua a leggere

Notizie

Italia, Ranieri: “Noi sparring partner, pensiamo a battere la Croazia. Su Spalletti…”

Pubblicato

il

Cagliari, Claudio Ranieri

In un’intervista concessa alla Rai, Claudio Ranieri ha parlato anche della sconfitta dell’Italia contro la Spagna e di Luciano Spalletti.

Le parole di Ranieri sull’Italia e Spalletti

Di seguito un estratto delle parole che Claudio Ranieri ha dedicato alla sconfitta dell’Italia contro la Spagna di giovedì scorso, rilasciate in occasione di un’intervista concessa alla Rai.

Ieri sera per noi non è andata bene. La Spagna gioca a memoria, con un allenatore che conosce i propri giocatori dal settore giovanile e che li ha portati in nazionale maggiore. Sanno come muoversi, mentre noi abbiamo un allenatore che è entrato da poco e non è facile far capire a tutti i movimenti, i meccanismi, i tempi di inserimento. Per cui bisogna lasciarlo lavorare, perché alla fine avrà ragione lui.❞

Il tecnico italiano ha dedicato una chiosa finale alle critiche ricevute da Luciano Spalletti.

Altre scelte? No, mai. Chi sta fuori non deve mai giudicare, in quanto non sa tutte le dinamiche e quello che c’è all’interno di uno spogliatoio. Non parlo di cose strane, però dire da fuori ‘io avrei fatto così’ è ‘Bar dello sport’ che non conta nulla. La Spagna oltre ad avere dei leader ha quei 3-4 giocatori che, senza offesa per i nostri, hanno un tasso tecnico incredibile. Pronostico finale? Ci sono tante nazionali forti come Francia, Spagna e Germania. L’Italia è una sparring partner, pensiamo prima a battere la Croazia: che ha ottimi palleggiatori e ottimi campioni. Siamo là e adesso pensiamo a superare questa prima fase.

Cagliari, Ranieri

Continua a leggere

Ultime Notizie

Calciomercato19 minuti fa

Milan, Fonseca allontana David: richieste dalla Premier

Visualizzazioni: 134 Milan, l’arrivo di Paulo Fonseca determinerà probabilmente l’abbandono della pista per l’attaccante canadese. Vediamo in dettaglio. Jonathan David prepara...

Italia Italia
Europei28 minuti fa

Croazia-Italia: probabili formazioni e dove vederla

Visualizzazioni: 91 Le possibili scelte di Dalic e Spalletti alla vigilia della gara tra Croazia ed Italia, in programma lunedì...

Roma, Daniele De Rossi Roma, Daniele De Rossi
Calciomercato38 minuti fa

Roma, si guarda con speranza alla Francia

Visualizzazioni: 21 La Roma continua a guardarsi attorno: per il calciomercato ha mostrato grande interesse per un giovane che milita...

Inter, Inzaghi Inter, Inzaghi
Calciomercato59 minuti fa

Inter, occhi su un giocatore neo-promosso

Visualizzazioni: 82 L’Inter fa sul serio per un giocatore giovane che è legato a una squadra che è stata recentemente...

Calciomercato1 ora fa

Fiorentina: i giovani della rosa già pronti sono incedibili

I movimenti della Fiorentina prevedono la conferma dei giovani già pronti e la valutazione, da parte di Palladino, di quelli...

Francia, Mbappé Francia, Mbappé
Europei1 ora fa

PSG: Mbappè chiede gli arretrati

Visualizzazioni: 85 Mbappè ha notificato al club parigino la richiesta di alcuni presunti stipendi e bonus non percepiti nell’ultima stagione...

Calciomercato1 ora fa

Milan, può sfumare Emerson Royal: clamorosa apertura per Dumfries

Visualizzazioni: 567 Milan, le recenti vicende giudiziarie hanno di fatto allontanato il terzino destro del Tottenham è aperto la strada...

Juventus, Cristiano Giuntoli Juventus, Cristiano Giuntoli
Calciomercato1 ora fa

Juventus, corteggiatrici d’eccezione per un centrocampista

Visualizzazioni: 178 Juventus, tra i giocatori che sono sul mercato ce n’è uno che ha attirato l’attenzione di due club...

Serie B2 ore fa

Panchina Catanzaro, brusca frenata per Aquilani: Zaffaroni in corsia di sorpasso

Visualizzazioni: 101 Panchina Catanzaro, i giallorossi devono ancora chiudere per l’allenatore. Alberto Aquilani può saltare, con un nome nuovo che...

Calciomercato2 ore fa

Calciomercato Spezia, due candidati per la fascia mancina: i dettagli

Visualizzazioni: 136 Calciomercato Spezia, urgono rinforzi sulla fascia sinistra, considerati i molti addii in vista. Si lavora su due profili...

Le Squadre

le più cliccate