I nostri Social

Notizie

Il Gioco d’Azzardo Online è Più Pericoloso del Gioco nei Casinò Terrestri?

Pubblicato

il

Gioco d'azzardo

Ci si interroga continuamente rispetto alla delicata tematica della dipendenza dal gioco d’azzardo. Quello online è più pericoloso di quello nei casinò fisici?

Ci si interroga continuamente rispetto alla delicata tematica della dipendenza dal gioco d’azzardo. Secondo alcuni esperti, bisognerebbe spostare l’attenzione sul gioco a distanza: è possibile che i casino online possano diventare più pericolosi di quelli terrestri? Va detto che i criteri diagnostici per il gioco d’azzardo compulsivo sono gli stessi: un giocatore tende infatti a mostrare le stesse problematiche sia se gioca in una sala fisica che in una piattaforma online.

Il gambling online è sempre accessibile e può essere vissuto in qualsiasi momento del giorno, ovunque ci si trovi. Basta un computer o uno smartphone e una carta di credito per iniziare a scommettere su internet. Ecco perché negli ultimi anni abbiamo assistito alla nascita di molti casino online in Italia come, per esempio, il sito di casino Stelario di Revocaautoesclusione.com he hanno contribuito a far crescere l’industria del gioco. Ma se questa grande accessibilità viene mal gestita, il giocatore è esposto in modo molto più diretto al rischio dipendenza.

Gioco d'azzardo

Indice

Perché il Gioco Online Può Essere Più Pericoloso

La prima cosa da considerare è il grande fascino dei casino online. Senza dover uscire di casa o spostarsi da dove ci si trovi, è possibile piazzare una scommessa. Ogni puntata è a portata di mano e per questo è anche più difficile smettere e fermarsi. Un giocatore in pausa pranzo al lavoro, uno studente durante la pausa all’università può giocare d’azzardo senza impedimenti. E non dimentichiamo che anche la pandemia di COVID-19 ha giocato un ruolo chiave in questa diffusione: il gioco a distanza era infatti diventato una via di fuga per affrontare le giornate del lockdown.

Giochi e Tavoli di Qualsiasi Tipo da Provare con un Click

I migliori casino online che troviamo in Italia sono ricchi sotto ogni aspetto: offrono infatti tantissime versioni di gioco, sia per le slot machine (declinate in qualsiasi tema possibile) che per i grandi classici dei casinò. E come dimenticare la versione di gioco con dealer dal vivo!

Inoltre, il giocatore può anche provare i giochi in versione gratuita prima di iniziare a scommettere con soldi veri. Ciò che però nessuno considera è che quando giochiamo gratis, difficilmente consideriamo le perdite in quanto tali, proprio perché non stiamo investendo nulla. Questo atteggiamento viene letto dal nostro cervello come una possibilità di intrattenimento positiva, e per questo poi si rischia di affrontare il gioco con soldi veri con poca responsabilità.

Il Giocatore Dipendente Riesce a Nascondersi Meglio se Gioca Online

Ci sono dei comportamenti riconoscibili tra i giocatori che hanno una dipendenza dal gioco (o che stanno sviluppando tale problema). Un giocatore ludopatico, sia online che nei casino terrestri, tende a:

  • Mostrare un comportamento problematico e irritabile se non può giocare;
  • Scommettere sempre più soldi nella speranza di ottenere vincite che non arrivano mai;
  • Giocare anche quando è in uno stato emotivo alterato, perdendo il controllo sulle sue azioni di gioco e sul proprio budget;
  • Mentire per mostrarsi meno coinvolto dal gioco;
  • Sfogare le delusioni della vita (privata e professionale) nel gioco, collezionando ulteriori debiti e problemi.

La differenza però è data dalla possibilità di nascondersi meglio quando si gioca online. Tendono infatti a nascondersi dietro a uno schermo, rendendo molto difficile ai propri familiari di accorgersi dei suoi cambiamenti.

È Più Facile Spendere Soldi Online

A meno che il giocatore non sia sufficientemente lucido da richiedere l’autoesclusione dal gioco, è quindi molto difficile che si fermi in tempo il suo problema.
Tutto ciò che si acquista online è facile da tracciare in termini di spesa, ma è altrettanto facile perdere il controllo perché bastano pochi click per accedere al nuovo “acquisto”, che nel nostro caso è legato alla spesa di un deposito per scommettere ancora. E ancora.
I giocatori quindi fanno fatica a capire che stanno spendendo molti soldi e rischiano così altissime cifre di debito senza neppure rendersene conto.

Solo in questo senso possiamo definire più pericoloso il gioco d’azzardo online rispetto a quello in presenza. Ma per il resto, il rischio è presente in ogni situazione e può peggiorare velocemente se non si interviene in tempo o se non si approccia il gioco responsabile.

Notizie

Di María è stato di nuovo minacciato dai narcotrafficanti

Pubblicato

il

Juventus

Ángel Di María, ex Juventus ora al Benfica, aveva già ricevuto minacce a Rosario: la sua città natale e dove risiede la sua famiglia.

Indice

Di María preso ancora di mira

Un cartello minatorio era già stato lasciato davanti al loro complesso residenziale. Il cartello lo avvertiva di non tornare in città, altrimenti un familiare sarebbe stato ucciso.

Ángel Di María aveva un sogno: finire la sua carriera calcistica al Rosario Central. Lo aveva dichiarato pubblicamente dopo la Copa America, annunciando il suo ritorno al calcio argentino dopo aver lasciato il Benfica.

Di María, l’ultima minaccia dai narcotrafficanti

L’ultimo episodio avviene proprio in una stazione di servizio a Rosario, dove è stato trovato un pezzo di carta con la scritta. “Ti aspettiamo Di María: il popolo di Rosario”. Questo è accaduto dopo che due individui incappucciati, a bordo di una motocicletta, hanno sparato colpi contro la stazione di servizio. Hanno successivamente lasciato il biglietto contro il campione del mondo argentino.

Juventus, Di María

Angel Di Maria of Paris Saint-Germain celebrates after scoring PSG’s fourth goal against Monaco during Trophee des Champions 2018 in Shenzhen city, south China’s Guangdong province, 4 August 2018.

Prima di questo episodio, un murales dedicato al giocatore nel club del suo quartiere aveva subito danni. Hanno scritto sulla sua immagine: “Pensi ancora di tornare?” in riferimento alle sue dichiarazioni dopo l’eliminazione del Rosario Central dalla Copa Libertadores: torneo che Di María sperava di disputare.

“Di’ a tuo figlio Angel di non tornare più a Rosario, altrimenti provocheremo caos uccidendo un parente. Nemmeno Pullaro (il governatore della provincia di Santa Fe) potrà proteggerlo. Non usiamo foglietti di carta, lanciamo piombo e morte” è stato uno dei vari messaggi minacciosi ricevuti dal giocatore prima di questi ultimi due incidenti.

Le risposte del Rosario Central

Il Rosario Central ha emesso un comunicato ufficiale per condannare tutte le minacce ricevute dal giocatore.

“Hanno ferito, danneggiato e minato non solo la reputazione del club, ma anche il nostro successo sportivo e l’economia”.

Continua a leggere

Notizie

Hellas Verona, chi sono i possibili sostituti di Baroni

Pubblicato

il

Hellas Verona

Nonostante il rinnovo automatico scattato con la salvezza, Marco Baroni potrebbe lasciare l’Hellas Verona. Gli scaligeri pensano ai sostituti. 

Indice

Baroni riflette sul futuro

Marco Baroni l’ha fatto di nuovo.

Dopo la grandissima salvezza ottenuta con il Lecce la scorsa stagione, quest’anno è riuscito a salvare anche l’Hellas Verona.

Eppure sembra ieri che moltissimi addetti ai lavori, dopo la rivoluzione di gennaio, davano già per spacciati gli scaligeri.

Gli uomini di Baroni hanno sudato e lottato fino all’ultimo secondo per guadagnarsi la permanenza nella massima serie.

L’allenatore toscano si è messo in mostra con un gioco efficace e offensivo, fatto di riaggressione e recupero alto.

Con la salvezza, nel suo contratto è scattato il rinnovo automatico per un altro anno.

Tuttavia, il suo rapporto con l’Hellas potrebbe interrompersi già tra pochi giorni.

baroni Hellas Verona

Hellas Verona, senza accordo sarà addio a Baroni

Diverse squadre del nostro campionato sono pronte a ingaggiare Baroni: Cagliari e Monza su tutte.

Il tecnico, dal canto suo, vorrebbe un progetto tecnico che in futuro gli consenta di lottare per qualcosa in più della salvezza.

Nei prossimi giorni è previsto un incontro tra l’allenatore e il ds del Verona Sogliano.

Quest’ultimo, pochi giorni fa, ha dichiarato che la scelta spetterà solo al tecnico.

La società scaligera non si opporrebbe a una sua partenza.

Per questo la dirigenza ha già iniziato a sondare i possibili sostituti.

Salernitana, Inzaghi

Hellas Verona, 5 nomi per la panchina

La lista del Verona è ridotta a 5 nomi.

Il primo è Filippo Inzaghi, che quest’anno ha vissuto una breve parentesi alla Salernitana.

Il nome più roboante è Gennaro Gattusoma quest’ultimo preferirebbe guidare una squadra che possa competere per l’Europa.

Quello più intrigante, ma anche rischioso, è Massimo Donati, che tanto bene ha fatto al Legnago negli ultimi due anni.

Gli ultimi nomi sono di due tecnici che quest’anno si sono messi in mostra in Serie B: Alberto Aquilani e Alessandro Nesta.

Il primo è stato accostato insistentemente alla Fiorentina nelle ultime settimane.

Sulle tracce del secondo, dopo l’ottimo campionato con la Reggiana, ci sono Monza, Palermo e Venezia.

Per adesso nessun affondo, ma solo sondaggi esplorativi.

L’Hellas Verona aspetta la decisione di Baroni.

Continua a leggere

Notizie

Genoa, nuovo risvolto nella vicenda Gudmundsson

Pubblicato

il

Genoa, Gudmundsson

Nonostante il ricorso della vittima nella vicenda Gudmundsson, il Genoa appare tranquillo. Scopri con noi le strategie di mercato.

Genoa, Gudmundsson

Nonostante le nuove voci provenienti dall’Islanda sull’accusa di molestie sessuali contro Gudmundsson, il Genoa appare sereno. L’islandese è uno dei pezzi pregiati della rosa rossoblù e numerosi club (italiani, ma non solo) hanno manifestato interesse nei confronti del giocatore.

Genoa, la vicenda Gudmundsson

La Procura Distrettuale di Reykjavik, l’agosto scorso, aveva ricevuto la denuncia di una donna, in seguito alla quale lo stesso giocatore genoano era stato accusato di molestie. Per Gudmundsson era scattata subito la sospensione dalla nazionale, proseguita sino al 22 febbraio scorso, quando la denuncia era stata archiviata.

La presunta vittima, nei giorni scorsi, ha deciso di presentare ricorso attraverso la sua legale, Eva Bryndìs Helgadòttir, riaprendo così la vicenda.

L’avvocato del calciatore genoano, Vilhjalmur H. Vilhjalmsson, ha invece ribadito come tutto questo faccia parte dell’iter processuale. Gli sviluppi della vicenda (e la tempistica dei prossimi passaggi giudiziari) sono ancora tutti da decifrare, ma è lecito chiedersi se questo caso potrebbe avere riflessi sul mercato.

I rossoblù valutano l’islandese circa 30-35 milioni. Sul giocatore ci sono club interessati non solo in Italia (Inter su tutti), ma anche in Premier e in Bundesliga, ma serve la certezza che il caso giudiziario non sia di ostacolo nell’immediato futuro.

Continua a leggere

Ultime Notizie

Calciomercato2 minuti fa

Calciomercato Spezia, ai titoli di coda l’avventura di Reca: si apre la pista estera

Visualizzazioni: 7 Spezia, i liguri fanno i conti con un monte ingaggi pesante e con la necessità di abbassarlo. Arkadiusz...

Juventus Juventus
Notizie12 minuti fa

Di María è stato di nuovo minacciato dai narcotrafficanti

Visualizzazioni: 34 Ángel Di María, ex Juventus ora al Benfica, aveva già ricevuto minacce a Rosario: la sua città natale...

Calciomercato32 minuti fa

Calciomercato Modena, Bisoli spinge per un suo pallino

Visualizzazioni: 66 Calciomercato Modena, i canarini vogliono accontentare i desideri del tecnico Bisoli e pensano a un attaccante da lui...

Serie B52 minuti fa

Modena, Sghedoni: “Con Bisoli ci divertiremo”

Visualizzazioni: 61 Il presidente onorario del Modena, Romano Sghedoni, dopo la salvezza ottenuta ha confermato il tecnico Bisoli, subentrato a...

Hellas Verona Hellas Verona
Notizie1 ora fa

Hellas Verona, chi sono i possibili sostituti di Baroni

Visualizzazioni: 90 Nonostante il rinnovo automatico scattato con la salvezza, Marco Baroni potrebbe lasciare l’Hellas Verona. Gli scaligeri pensano ai...

Genoa, Gudmundsson Genoa, Gudmundsson
Notizie1 ora fa

Genoa, nuovo risvolto nella vicenda Gudmundsson

Visualizzazioni: 102 Nonostante il ricorso della vittima nella vicenda Gudmundsson, il Genoa appare tranquillo. Scopri con noi le strategie di...

Conference League2 ore fa

Fiorentina, Biraghi: “Ne abbiamo passate tante. Comprendo la delusione dei tifosi. Quando se ne andò Astori…”

Visualizzazioni: 108 Il capitano della Fiorentina Cristiano Biraghi ha parlato ai microfoni di Sky Sport in merito alla sconfitta maturata ieri...

Olympiacos-Fiorentina Olympiacos-Fiorentina
Conference League2 ore fa

La Conference League cambia il regolamento

Visualizzazioni: 125 Dalla prossima edizione della Conference League si cambierà il nome e il formato. Ecco le novità del nuovo...

Kings World Cup Kings World Cup
Competizioni2 ore fa

Kings World Cup, com’è andata la seconda partita di Totti e Blur

Visualizzazioni: 94 La Kings World Cup continua a proseguire e nella giornata di ieri al squadra di Totti e Blur...

Roma Roma
Calciomercato2 ore fa

Abraham, possibile ritorno in Inghilterra: spunta il Leicester

Visualizzazioni: 166 Il grave infortunio occorso l’anno scorso potrebbe aver solo rimandato di dodici mesi l’addio di Tammy Abraham alla...

Le Squadre

le più cliccate