I nostri Social

Notizie

Fiorentina, il futuro sembra già deciso: Italiano saluta

Pubblicato

il

Inizia a prendere forma il futuro della Fiorentina. Il primo tassello da sistemare è quello della panchina e Italiano è al passo d’addio.

Fiorentina, Italiano

Fiorentina, il futuro sembra delineato. Italiano che lascerà a fine stagione e Aquilani è un candidato forte per sostituirlo

Sembra ormai chiaro che a fine campionato partirà la girandola di panchine in Serie A. Un valzer che coinvolgerà molte squadre, tra le quali anche la Fiorentina.

Milan, Napoli, Juventus, Bologna, Torino e, appunto, la Fiorentina, sono le squadre più accreditate a cambiare guida tecnica per la nuova stagione e trovarsi coinvolte in un vero e proprio intreccio.

Vincenzo Italiano, infatti, è stato accostato a diverse delle società sopracitate. Prima pareva essere a un passo dal Napoli per sostituire Calzona, poi visto come erede designato di Thiago Motta a Bologna (in caso il tecnico italo-brasiliano si trasferisse alla Juve) e infine il Torino. Nelle ultime ore, però, il Torino sembra sempre più vicino a Paolo Vanoli dal Venezia per prendere il posto di Juric e quindi si defila.

Insomma, non certo una situazione facile da interpretare. Anche perché l’attuale tecnico viola si è detto concentrato solo sul finale di stagione, che vedrà la squadra gigliata affrontare l’Olympiakos in finale di Conference League ad Atene.

Quel che pare delineato è il fatto che Italiano al termine della stagione lascerà la Fiorentina.

L’arrivo di Commisso in Italia era certamente importante sotto questo punto di vista, per capire quali fossero le intenzioni in vista della prossima stagione e confrontare le volontà di entrambe le parti.

Già da tempo parliamo del possibile successore sulla panchina viola e già da tempo il candidato principale è Alberto Aquilani. L’attuale allenatore del Pisa è in uscita ed è fortissima la sua candidatura, tanto da collocarlo in pole rispetto a Palladino e al molto più distante Ivan Juric.

Notizie

Gravina: “Spalletti il migliore ‘sul mercato’. Ecco cosa manca all’Italia…”

Pubblicato

il

Serie A, Gravina

Il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, ha recentemente parlato di alcune tematiche legate alla Nazionale e al suo ct Luciano Spalletti.

Indice

Italia, le parole di Gravina

Il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, è intervenuto in conferenza stampa da ‘Casa Azzurri, a margine di un’iniziativa FIGC-Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica. Di seguito, le sue parole:

❝Siamo particolarmente felici di riparlare di un tema che ci sta particolarmente a cuore, ovvero quello della sostenibilità. Il nostro progetto altamente innovativo, su impulso UEFA, parte da un piano strategico legato alla sostenibilità. Abbiamo sempre ritenuto che la nostra debba essere una Federazione sostenibile, inclusiva e socialmente responsabile. L’abbiamo fatto seguendo undici policy e 60 obiettivi strategici e su questo progetto stiamo lavorando. Su questo terreno si innesta un rapporto di collaborazione col Ministero dell’Ambiente, che dà un valore aggiunto a questo nostro lavoro. Casa Azzurri è in linea col nostro progetto di sostenibilità ambientale. Abbiamo presentato il progetto ‘Seminiamo il futuro’, per sensibilizzare calciatori, collaboratori e tecnici. Abbiamo piantato alberi in Campania ed è stata creata una foresta azzurra su terreni sequestrati alle mafie. In questo terreno potranno essere piantati ulteriori alberi e poi potranno essere seguiti nella loro crescita, attraverso un sito internet. Poi abbiamo presentato il calcolo dell’impronta di carbonio prodotta dalle attività del Centro Tecnico di Coverciano con la finalità di misurarla, ridurla e successivamente compensarla.❞

Spalletti il “migliore sul mercato

❝Io voglio ribadire la scelta di un progetto che stiamo portando avanti. Un progetto che richiede pazienza e tantissimo lavoro. Il clima è particolarmente sereno. Non dobbiamo mai dimenticare che stiamo parlando di un Europeo di calcio: ci sono le partite e i risultati sono legati anche alla forza degli avversari, a tante variabili.

Non ci siamo esaltati dopo la vittoria contro l’Albania, dopo quella gara ho visto i ragazzi felici e sereno. E dopo la meritata sconfitta con la Spagna, erano delusi ma al contempo ancora sereni. Noi dobbiamo andare avanti in maniera decisa sulla realizzazione del nostro progetto. Abbiamo scelto lo scorso agosto il miglior allenatore sul mercato. Ha una filosofia che noi condividiamo ed è l’unica strada che possiamo seguire.❞

Gravina sulla Croazia

❝Dobbiamo tenere conto, certo, delle distanze da altre realtà, queste non possiamo negarle. Sono distanze legate all’esperienza. Il nostro gruppo è composto per la maggior parte di giocatori tra over 23 e under 30. Non hanno la stessa esperienza, ad esempio, della Croazia. Paghiamo in termini di esperienza, di materiale selezionabile. Paghiamo il gap sulle strutture e tutte queste cose devono farci capire che non basta la storia di un paese per fondare le aspettative. Quest’ultime si creano col lavoro e giocando insieme. Lo dissi già nel 2021: non gioca l’Europeo solo chi gioca in campo, ma tutti i protagonisti del mondo intero. Noi siamo una squadra normale, per diventare una squadra speciale abbiamo bisogno di tutto ciò che ci circonda.

Dobbiamo essere sereni, lavorare e avere la spinta dei tifosi. Capisco le aspettative da parte di tutti. Le nostre sono superiori a quelle di tantissimi tifosi, ma dobbiamo fare i conti con la realtà. Affronteremo la Croazia con la consapevolezza che possiamo competere con altre realtà, ma anche sapendo che c’è un rischio legato al risultato e questo lo conosceremo solo dopo la partita.❞

Abodi, Gravina

Continua a leggere

Notizie

Belgio-Romania, un jolly offensivo dal 1′

Pubblicato

il

Sono state ufficializzate le formazione di Belgio-Romania. Lukaku e compagni devono vincere per ripartire dopo la sconfitta nel primo match.

Belgio-Romania, le ufficiali

Dopo l’inaspettata sconfitta contro la Slovacchia, Belgio-Romania è fondamentale per Lukaku e compagni, che con una vittoria riaprirebbero la lotta al primo posto. In caso di vittoria dei ragazzi di Tedesco, infatti, tutte le squadre del girone E sarebbero a 3 punti.

Il Belgio si affida a De Bruyne e Lukaku per rialzarsi. Tedesco rilancia Tielemans e Bakayoko dal 1′ minuto. Nuova panchina per De Keteleare e Openda, a cui è stato nuovamente preferito Doku.

Iordanescu, dopo la netta vittoria per 3-0 contro l’Ucraina, cambia pochissimo. Diversi i giocatori militanti nel campionato italiano, tra cui Marin e il duo ManMihaila in attacco oltre all’ex Juventus Dragusin.

Belgio-Romania

Di seguito le formazioni ufficiali di Belgio-Romania:

Belgio: Casteels, Castagne, Faes,Vertonghen, Theate, Tielemans, Onana, De Bruyne, Doku, Lukaku, Lukebakio.

Romania: Nita,Ratiu, Dragusin, Burca, Bancu, Rus, Marin, Stanciu, Man, Dragus, Mihaila.

Continua a leggere

Notizie

Italia, Ranieri: “Noi sparring partner, pensiamo a battere la Croazia. Su Spalletti…”

Pubblicato

il

Cagliari, Claudio Ranieri

In un’intervista concessa alla Rai, Claudio Ranieri ha parlato anche della sconfitta dell’Italia contro la Spagna e di Luciano Spalletti.

Le parole di Ranieri sull’Italia e Spalletti

Di seguito un estratto delle parole che Claudio Ranieri ha dedicato alla sconfitta dell’Italia contro la Spagna di giovedì scorso, rilasciate in occasione di un’intervista concessa alla Rai.

Ieri sera per noi non è andata bene. La Spagna gioca a memoria, con un allenatore che conosce i propri giocatori dal settore giovanile e che li ha portati in nazionale maggiore. Sanno come muoversi, mentre noi abbiamo un allenatore che è entrato da poco e non è facile far capire a tutti i movimenti, i meccanismi, i tempi di inserimento. Per cui bisogna lasciarlo lavorare, perché alla fine avrà ragione lui.❞

Il tecnico italiano ha dedicato una chiosa finale alle critiche ricevute da Luciano Spalletti.

Altre scelte? No, mai. Chi sta fuori non deve mai giudicare, in quanto non sa tutte le dinamiche e quello che c’è all’interno di uno spogliatoio. Non parlo di cose strane, però dire da fuori ‘io avrei fatto così’ è ‘Bar dello sport’ che non conta nulla. La Spagna oltre ad avere dei leader ha quei 3-4 giocatori che, senza offesa per i nostri, hanno un tasso tecnico incredibile. Pronostico finale? Ci sono tante nazionali forti come Francia, Spagna e Germania. L’Italia è una sparring partner, pensiamo prima a battere la Croazia: che ha ottimi palleggiatori e ottimi campioni. Siamo là e adesso pensiamo a superare questa prima fase.

Cagliari, Ranieri

Continua a leggere

Ultime Notizie

Italia Italia
Europei4 minuti fa

Croazia-Italia: probabili formazioni e dove vederla

Visualizzazioni: 8 Le possibili scelte di Dalic e Spalletti alla vigilia della gara tra Croazia ed Italia, in programma lunedì...

Roma, Daniele De Rossi Roma, Daniele De Rossi
Calciomercato14 minuti fa

Roma, si guarda con speranza alla Francia

Visualizzazioni: 13 La Roma continua a guardarsi attorno: per il calciomercato ha mostrato grande interesse per un giovane che milita...

Inter, Inzaghi Inter, Inzaghi
Calciomercato35 minuti fa

Inter, occhi su un giocatore neo-promosso

Visualizzazioni: 72 L’Inter fa sul serio per un giocatore giovane che è legato a una squadra che è stata recentemente...

Calciomercato36 minuti fa

Fiorentina: i giovani della rosa già pronti sono incedibili

I movimenti della Fiorentina prevedono la conferma dei giovani già pronti e la valutazione, da parte di Palladino, di quelli...

Francia, Mbappé Francia, Mbappé
Europei50 minuti fa

PSG: Mbappè chiede gli arretrati

Visualizzazioni: 72 Mbappè ha notificato al club parigino la richiesta di alcuni presunti stipendi e bonus non percepiti nell’ultima stagione...

Calciomercato55 minuti fa

Milan, può sfumare Emerson Royal: clamorosa apertura per Dumfries

Visualizzazioni: 452 Milan, le recenti vicende giudiziarie hanno di fatto allontanato il terzino destro del Tottenham è aperto la strada...

Juventus, Cristiano Giuntoli Juventus, Cristiano Giuntoli
Calciomercato1 ora fa

Juventus, corteggiatrici d’eccezione per un centrocampista

Visualizzazioni: 161 Juventus, tra i giocatori che sono sul mercato ce n’è uno che ha attirato l’attenzione di due club...

Serie B1 ora fa

Panchina Catanzaro, brusca frenata per Aquilani: Zaffaroni in corsia di sorpasso

Visualizzazioni: 97 Panchina Catanzaro, i giallorossi devono ancora chiudere per l’allenatore. Alberto Aquilani può saltare, con un nome nuovo che...

Calciomercato2 ore fa

Calciomercato Spezia, due candidati per la fascia mancina: i dettagli

Visualizzazioni: 123 Calciomercato Spezia, urgono rinforzi sulla fascia sinistra, considerati i molti addii in vista. Si lavora su due profili...

Calciomercato2 ore fa

Calciomercato Palermo, Pigliacelli con le valigie in mano: per il sostituto si guarda in casa Catanzaro

Visualizzazioni: 151 Calciomercato Palermo, i siciliani vogliono arrivare a un portiere, vista la non sicura permanenza di Mirko Pigliacelli. Spunta...

Le Squadre

le più cliccate