Ciao Nicola, è un piacere ritrovare un amico, grande esperto di calcio, ed in maniera particolare della serie cadetta. Come responsabile della Gazzetta dello Sport per la Serie B, vorrei porti alcune domande, circa alcuni aspetti di questo campionato
bello ed appassionante.

Oltre al Benevento che pare ormai essere già promosso, chi credi possano essere le squadre maggiormente accreditate a fare il salto di categoria?

Le distanze sono molto ravvicinate e con 12 partite da giocare tutto può succedere. Il Frosinone sta blindando il secondo posto, ma il Crotone sta crescendo molto bene e lo Spezia gioca un gran bel calcio: secondo me il secondo posto se lo giocano loro, poi ai playoff sarà un’altra storia…

Per la lotta salvezza invece quali sono i club che vedi più in difficoltà?

Il Livorno non molla, però è messo male. Anche il Trapani sta lottando, ma non fa punti. E il Cosenza solo se vince le prossime due gare può sperare. Per il playout invece lo scenario è molto confuso

Quali sono i tecnici che a tuo avviso stanno ottenendo di più dal proprio gruppo?

Ventura, perché la Salernitana non ha un organico da promozione eppure è lì con le grandi. E poi Venturato, perché il Cittadella è più debole rispetto alle scorse stagioni eppure l’organizzazione del tecnico lo fa restare in zona playoff

Due nomi per reparto, chi sono i giocatori che si stanno mettendo in evidenza in questo campionato?

Due sono pochi… Montipò (Benevento) è il portiere del futuro, insieme a Paleari del Cittadella. Tra i difensori dico Caldirola del Benevento e anche Bettella del Pescara. A centrocampo non c’è un Tonali come l’anno scorso, ​ ma mi piacciono Pobega del Pordenone e Matteo Ricci dello Spezia. Tra gli attaccanti ha raggiunto la giusta maturazione Forte della Juve Stabia, e poi il futuro sarà di Scamacca dell’Ascoli.

Grazie Nicola, ti ringrazio a nome di CalcioStyle per la tua gentile e qualificata collaborazione, a risentirci presto.